PDA

Visualizza la versione completa : Priorità di boot su dischi sata


 
il_nick
02-08-2008, 19:31
Ho una scheda madre che supporta fino a 4 dischi sata. Ho due dischi sata sui quali è installato windowsXP. Vorrei poter scegliere di impostare quando far partire uno piuttosto che l’altro ma dal bios c’è solo la sequenza di boot in relazione agli altri device, mentre HD generico ingloba tutti gli hard disk, per cui parte prima quello collegato all’attacco numero 1. Altro dettaglio: se anziché partire dall’attacco numero 1 ne collego uno al n. 2 e l’altro al numero 3 parte prima il numero 3, non capisco come mai. Ad ogni modo all’avvio del pc l’unico tasto che accetta è il tasto canc, che mi fa entrare nel bios; ho provato a premere anche gli altri tasti da F1 a F12 ma non ho trovato l’eventuale lista dei dispositivi di boot, probabilmente perché non supportata dalla mia scheda madre (Abit AG8-V PCI-Express). Come imposto il boot su un HD piuttosto che sull’altro senza dover necessariamente collegare e scollegare i cavi?

Phantom
02-08-2008, 20:32
Quello che vuoi fare tu è il dual boot e non lo fai da bios. Se fai una ricerca trovi come farlo.

Il fatto che montando disco 2 e 3 parta prima il 3 è normale.

Sata 1
Sata 3
sata 2
sata 4

Questo è l'ordine di gestione da parte del bios.

Se metti il disco 2 è 4 vedi che parte il 2

bye

il_nick
02-08-2008, 20:55
Grazie, quindi avendo installato due XP ora per fare il dual boot devo andare sul file boot.ini di quello che mi fa partire per primo? Se sì cosa devo scrivere esattamente?

Inoltre sapresti spiegarmi anche la differenza tra i SATA e i PATA che non ho mai capito? E cosa significa raid0 o raid1... grazie anticipatamente.

lucalicc
02-08-2008, 21:12
per modificare il file boot ini,
guarda questo link (http://support.microsoft.com/kb/289022/IT) o questo link (http://www.megalab.it/articoli.php?id=832).

La differenza principale tra i dischi sata e pata sta nel
tipo di interfaccia utilizzata: seriale per i sata e paralella per i pata.
I sata utilizzano una connessione punto-punto (una porta= un disco)
mentre per i paralleli ogni porta può gestire due dischi (master e slave).
Anche se i dischi sata, sin dalla loro prima versione, hanno una banda
passante superiore ai pata (150MB/s contro i 133) di fatto le prestazioni
sono molto simili.
Piuttosto, i dischi sata essendo dischi generalmente piu recenti,
sono più performanti per le sue caratteristiche intrinseche,
al di la del tipo di interfaccia.

Il raid è una particolare tecnologia, presente da molti anni
nel mondo server e recentemente acquisita anche dal
mercato home e consumer, che prevede l'utilizzo di due
o piu dischi in modo parallelo (batteria).
Il raid 0 prevede l'utilizzo di due dischi in striping,
ovvero il dato da memorizzare viene equamente suddiviso sui
due dischi.
Il raid 1 invece utilizza i dischi in mirroring, ovvero il dato viene
scritto su entrambi i dischi.
Con il raid 0 la capacità della batteria è data dalla somma dei due
dischi ma se si guasta un disco si perdono tutti i dati.
Con il raid 1 la capacità della batteria è uguale alla capacità
del singolo disco, ma un guasto di un disco non comporta nessuna
perdita, in quanto il disco rimasto contiene tutti i dati in copia.

luca

il_nick
02-08-2008, 21:46
Grazie mille luca, quindi praticamente i PATA sono la stessa cosa degli IDE? io ero abituato a conoscere gli ide collegati come master o slave... scusa ma ho fatto un pò di confusione a questo punto...

lucalicc
03-08-2008, 09:24
sono entrambi ide.
solo che un tipo con intefaccia Sata, gli altri con interfaccia Pata.
Tanto che, i primi tempi, si trovavano gli adattatori
sata-pata.
Anche i primissimi dischi sata altro non erano che i dischi
paralleli con il predetto adattatore montato di fabbrica.
Solo in seguito sono stati prodotti dischi sata nativi.

Anzi, il termine corretto sarebbe ATA, che racchiude
entrambi (Sata e Pata) come puoi leggere qui (http://it.wikipedia.org/wiki/Advanced_Technology_Attachment) e di cui
ti riporto il passo piu importante:



Advanced Technology Attachment o, come comunemente abbreviato, ATA,
consiste in un'interfaccia standard per la connessione di dispositivi di
memorizzazione quali hard disk e unità CD-ROM all'interno dei personal computer.
Sono molti i termini utilizzati per designare tale standard, comprese abbreviazioni
e acronimi quali IDE, EIDE, ATAPI, UDMA ed il più recente PATA per differenziarsi
dallo standard SATA.


Luca

il_nick
03-08-2008, 15:06
E che differenza c'è tra un collegamento con interfaccia seriale piuttosto che parallela? Hai una immagine per ciascun tipo?

lucalicc
03-08-2008, 16:58
i sata usano un cavo stretto a 4 poli, in genere di colore rosso.
i pata usano un cavo piatto a 40/80 poli, simile a quello
del floppy ma un po piu largo.
luca

il_nick
03-08-2008, 20:42
Ah ok perfetto grazie, i PATA io li chiamavo IDE (e in effetti non mi sbagliavo)... certo però che potevano evitare di dare tanti nomi per definire la stessa cosa! Mi hanno fatto fare una confusione notevole.. :D

p.s.: sono riuscito a fare il dual boot con due sata con XP ciascuno modificando il boot.ini del sata che viene letto per prima nella motherboard... Se volessi installare linux su uno di essi, ma senza sovrascrivere il MBR con lilo o grub, quindi mantenendo l'NTLDR, sapreste dirmi come fare esattamente, cioè come far capire a ntldr di puntare al file di partizione linux?

lucalicc
04-08-2008, 13:11
premetto che non conosco linux me che la procedura
che ti indico mi è passata per la mente proprio ora
pertanto non è sicuro che funzioni, cmq potresti:

staccare tutti gli hard disk che al momento disponi;
installare un altro hard disk anche di ridotta capacità;
installi linux normalmente su quel disco fisso;
colleghi gli altri dischi e agisci sul file bootini
come hai già fatto, aggiungendo come opzione
anche il disco con linux.
In questo modo non modifichi l'mbr e la procedura
dovrebbe essere il meno possibile invasiva.

Ovviamente facci sapere se funziona.
luca

Loading