PDA

Visualizza la versione completa : scrittura privata autenticata vs atto pubblico


 
mamo139
10-01-2010, 15:52
allora discutevo con la mia ragazza circa la scrittura privata autenticata e l'atto pubblico.
concordiamo sul fatto che la differenza fra la scrittura privata autenticata e l'atto pubblico Ŕ che nell'atto pubblico il documento Ŕ scritto dal notaio, mentre la scrittura privata autenticata Ŕ una scrittura privata e il notaio si limita a garantire l'autenticitÓ delle parti che firmano.

fin qui concordiamo, non c'Ŕ nessun problema.

io inoltre sostengo che, visto che l'atto pubblico lo scrive il notaio, lui sarÓ responsabile di risarcire il danno provocato da un eventuale errore formale dal contratto che ne provoca la nullitÓ o la annullabilitÓ (ad esempio errori nell'oggetto ecc...). la mia ragazza dice di no...

chi ha ragione??

grazie ;)

mamo139
11-01-2010, 10:44
agiaco?? :zizi:

catrin
11-01-2010, 23:46
Originariamente inviato da mamo139
allora discutevo con la mia ragazza circa la scrittura privata autenticata e l'atto pubblico.
concordiamo sul fatto che la differenza fra la scrittura privata autenticata e l'atto pubblico Ŕ che nell'atto pubblico il documento Ŕ scritto dal notaio, mentre la scrittura privata autenticata Ŕ una scrittura privata e il notaio si limita a garantire l'autenticitÓ delle parti che firmano.

fin qui concordiamo, non c'Ŕ nessun problema.

io inoltre sostengo che, visto che l'atto pubblico lo scrive il notaio, lui sarÓ responsabile di risarcire il danno provocato da un eventuale errore formale dal contratto che ne provoca la nullitÓ o la annullabilitÓ (ad esempio errori nell'oggetto ecc...). la mia ragazza dice di no...

chi ha ragione??

grazie ;)

in attesa di una risposta sicuramente pi¨ attendibile da parte di agiaco, ti riuppo il thread:
prima di tutto, non mi pare che un vizio dell'atto pubblico che ne provochi la nullitÓ possa essere considerato un errore formale: l'errore formale riguarda la forma dell'atto e con l'atto pubblico credo che si vada sul sicuro, visto che Ŕ redatto in forma scritta davanti al notaio.

In secondo luogo il notaio garantisce sulla provenienza delle dichiarazioni e dei fatti che si sono svolti in sua presenza. Non credo che possa essere ritenuto responsabile in caso di vizio dell'atto. Faccio un esempio: se uno dei contraenti Ŕ lý perchÚ minacciato da un soggetto esterno (o dall'altro contraente), cosa ne pu˛ sapere il notaio? Questo Ŕ un esempio; in generale, a parte la responsabilitÓ che pu˛ essere accertata in seguito a "querela di falso", non credo che il notaio possa essere soggetto ad altro.

jonnym78
12-01-2010, 00:47
Originariamente inviato da mamo139
agiaco?? :zizi: devi dargli sentore di qualcosa gratis a scrocco da poter arraffare, altrimenti stai fresco che spunta

catrin
13-01-2010, 22:09
Originariamente inviato da mamo139
allora discutevo con la mia ragazza circa la scrittura privata autenticata e l'atto pubblico.
concordiamo sul fatto che la differenza fra la scrittura privata autenticata e l'atto pubblico Ŕ che nell'atto pubblico il documento Ŕ scritto dal notaio, mentre la scrittura privata autenticata Ŕ una scrittura privata e il notaio si limita a garantire l'autenticitÓ delle parti che firmano.

fin qui concordiamo, non c'Ŕ nessun problema.

io inoltre sostengo che, visto che l'atto pubblico lo scrive il notaio, lui sarÓ responsabile di risarcire il danno provocato da un eventuale errore formale dal contratto che ne provoca la nullitÓ o la annullabilitÓ (ad esempio errori nell'oggetto ecc...). la mia ragazza dice di no...

chi ha ragione??

grazie ;)

capito, tua mamma ha donato tutto ai nipotini :mem:

dokk
14-01-2010, 09:23
Originariamente inviato da catrin

Come sei sexy quando fai la saccente! :sbav:

mamo139
14-01-2010, 10:10
Originariamente inviato da catrin
capito, tua mamma ha donato tutto ai nipotini :mem:

mi hai scoperto http://www.hwupgrade.it/forum/images_hwu/smilies/icon_cry2.gifhttp://www.hwupgrade.it/forum/images_hwu/smilies/icon_cry2.gif

sto cercando di recuperare qualcosa incolpando il notaio :spy:

Loading