Visualizzazione dei risultati da 1 a 2 su 2
  1. #1
    Utente di HTML.it L'avatar di manu1972
    Registrato dal
    Oct 2003
    Messaggi
    1,147

    E' solo questione di neuroni...

    Lo sostiene una neuropsichiatra americana in un'intervista su «Grazia»
    Donne logorroiche: 20mila parole al giorno
    Gli uomini si fermano a 7mila . In compenso penserebbero al sesso ogni 52 secondi. Contro una al giorno di «lei»

    MILANO - Che chiacchierare sia un'arte più femminile che maschile è noto. Basti pensare che le bimbe di solito cominciano a parlare prima dei bimbi. Ma le cifre riferite da un'esperta americana sulla differenza tra i due sessi in fatto di «parlantina» riescono ugualmente a stupire.
    Secondo la neuropsichiatra californiana Louise Brizendine, tra una donna e un uomo logorroici la differenza è più che notevole: 20 mila parole al giorno contro «sole» 7 mila.
    Ma la parlantina è solo una una delle tante caratteristiche che segnano la differenza tra il cervello femminile e quello maschile.
    Se «lei» prova piacere facendo gossip o confidandosi con le amiche, tanto per fare un esempio, il chiodo fisso di «lui» sarebbe invece il sesso. Lo sostiene l'esperta americana in un intervista sul numero del settimanale «Grazia» in edicola il 23 agosto. Gli uomini penserebbero alla passione ogni 52 secondi, mentre la mente della donna evoca scene osè solo una volta al giorno.
    Altre differenze: lei va in ansia per nulla, al contrario di lui che non si scompone fino alla fine. Lei capisce subito dalla faccia quando qualcosa non va, mentre lui se ne accorge solo quando vede le lacrime. Lei ricorda ogni minimo dettaglio, ma lui si dimentica perfino da quanti anni stanno insieme. E se lui si orienta anche al buio, lei fatica addirittura a trovare la strada di casa. Litigare non serve - avverte la specialista Usa - Le ragioni di queste distanze incolmabili uomo-donna sono solo una questione di neuroni.

    INTUITO E MEMORIA DOTI FEMMINILI - Insomma, la differenza fra gentil sesso e sesso forte è innanzitutto biologica. La prima prova a sostegno di questa tesi, secondo quanto la neuropsichiatra Usa, è rappresentata dalle diverse dimensioni del cervello nei due sessi.
    Quello femminile, in particolare, è più leggero. Pesa in media 100 grammi in meno rispetto a quello maschile, ma questo non significa che le donne siano meno intelligenti: il numero delle cellule è identico, cambia solamente la densità. «Attraverso la risonanza magnetica - dice la Brizendine - si scopre che le donne hanno "autostrade a otto corsie" per elaborare le emozioni, mentre gli uomini solo strade di campagna». La spiegazione è semplice. «La percentuale di neuroni nell'area cervello associata alle emozioni e alla memoria è infatti maggiore per le donne: l'11% in più». In genere, dunque, le femmine ricordano meglio gli eventi della loro vita e sono più brave a intuire le emozioni degli altri grazie a un maggior sviluppo della zona dell'insula, cioè l'ippocampo.

    MA IL SELF CONTROL E' «UOMO» - In compenso pazienza e autocontrollo, sono due doti regolate dalla corteccia anteriore. Che è sì più attiva nelle donne, ma è anche il quartier generale dell'ansia e dello stress. Col risultato che il cervello femminile percepisce piccoli inconvenienti come catastrofi. Nell'uomo, invece, soltanto un pericolo fisico può provocare una reazione simile. Quanto al capitolo sesso. I maschi ci pensano molto più spesso delle donne perchè la quantità di testosterone che raggiunge il cervello femminile è 10-100 volte inferiore. Ciò che invece può fare la differenza, per una ragazza, è l'abbraccio: una stretta di 20 secondi stimola la produzione di ossitocina, l'«ormone dell'attaccamento».
    22 agosto 2006


    FONTE
    Qualunque cosa ha un suo opposto, non assoluto, ma in termini comparativi. Nessuna cosa può essere completamente yin o completamente yang; essa
    contiene il seme per il proprio opposto.

  2. #2
    Utente di HTML.it L'avatar di manu1972
    Registrato dal
    Oct 2003
    Messaggi
    1,147
    mi sono accorto che é old.. chiudete per favore.
    Grazie.
    Qualunque cosa ha un suo opposto, non assoluto, ma in termini comparativi. Nessuna cosa può essere completamente yin o completamente yang; essa
    contiene il seme per il proprio opposto.

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Powered by vBulletin® Version 4.2.1
Copyright © 2020 vBulletin Solutions, Inc. All rights reserved.