Pagina 4 di 7 primaprima ... 2 3 4 5 6 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 31 a 40 su 69

Discussione: Il mio gatto Willy...

  1. #31

    Un abbraccio

    Sono una donna come le altre, solo un po' più grande.
    If you get to heaven before me, save me a seat in the smoking section

  2. #32
    El rumbero
    Guest

    Re: Il mio gatto Willy...

    Originariamente inviato da ZuperDani
    ... si sta spegnendo.
    Di botto, così, ha deciso di sentirsi tutti i suoi 18 anni addosso.
    Ora è mogio, quasi non si regge in piedi, non fa le fusa, non mangia più, non beve più.
    Sono corsa a fargli fare le analisi, sabato ha il fegato con le transaminasi completamente sballate, è anemico. Ma ha ancora il suo bel carattere, siamo dovuti metterci in 3 per prendergli il sangue per il prelievo. E ieri notte è voluto uscire e stare tutta la notte fuori.

    Oggi il veterinario mi ha detto "non si sa quanto vivrà ancora... potrebbe essere un giorno, una settimana, un mese o due. Prova a dargli queste gocce, ed a nutrirlo con la siringa e l'omogeneizzato, solo per aiutarlo un po'"
    Ci ho provato, con l'omogeneizzato: ha vomitato, ha fatto i bisogni, e si è accasciato stremato per terra. Vuole dormire, non vuole nutrirsi, non vuole combattere vuole essere lasciato in pace.
    Mi fa una pena indicibile, lo guardo e mi scendono le lacrime.. e non so che fare.
    Fargli fare quello che vuole lui, da vero gatto fiero ed indipendente, lasciarsi morire da solo e decidere lui, come ha sempre fatto?
    Oppure andare dal veterinario ed aiutarlo a non soffrire più?

    Non pensavo che una scelta del genere potesse essere così lacerante per me. Ho avuto tanti animali, ma mai nessuno era stato per 18 anni insieme a me.

    Mi dispiace. E' un animale intelligente, e sa che gli vuoi bene. Prova a capire cosa desidera e fai ciò che "ti chiede".

  3. #33
    Utente di HTML.it L'avatar di wallrider
    Registrato dal
    Apr 2003
    Messaggi
    2,789
    aggiornamenti?
    Comunque per esempio il mio cane che ha solo 10 anni è stato per 2-3 giorni quasi senza energie... non riusciva neanche a ringhiare quando gli prendevo il suo osso giocattolo, di cui è gelosissimo...

    Insomma dopo 2-3 giorni stava meglio... magari è così anche per Willy
    RIP Cicciobenzina 9/11/2010

    "Riseminaciceli, i ceci nell'orto"

  4. #34
    Utente di HTML.it L'avatar di MMarzia
    Registrato dal
    Mar 2001
    Messaggi
    1,786
    non ho consigli utili e forse non ho nemmeno parole che possano esserti di conforto ma un abbraccio, quello sì

    coraggio Dani :*
    io sono festosamente cicciottello :: e. cartman

    t'amo senza sapere come, nè quando nè da dove,
    t'amo direttamente senza problemi nè orgoglio:
    così ti amo perchè non so amare altrimenti

  5. #35
    Originariamente inviato da marco@linuxbox
    E' veramente una brutta situazione
    Io comunque opterei per lasciarlo in pace, i gatti sono animali troppo fieri ed autonomi.
    I miei gatti vivono all'esterno e ho notato, con un certo sconcerto, che quando sentono arrivare il loro momento vogliono isolarsi, quasi defilarsi.

  6. #36
    E' finita, l'ho portato dal veterinario. Non ce la faceva più. E' stato bravo, mi ha detto, ha accettato subito l'iniezione. Da vero gatto, ha voluto andarsene quando non c'erano i nipotini, per non fargli vedere i suoi ultimi giorni.
    Ora sta bene, è andato dal mio cane Poldo, a far casino nel paradiso degli animali

    Ciao Willy, voglio ricordarti così, mentre dormivi sulla mia tesi




    ciao miciomicio.

  7. #37
    questo è il motivo per cui non ho più preso un altro gatto
    Corsi di informatica a Roma. Dite che vi mando io...

    « I popoli non dovrebbero aver paura dei propri governi: sono i governi che dovrebbero aver paura dei popoli. »

  8. #38
    El rumbero
    Guest
    Originariamente inviato da ZuperDani
    Siamo con te Dani

  9. #39
    Meglio la morte naturale, come ti hanno detto altri.
    La cosa più straziante, e parlo per esperienza, è vedere il proprio gatto agonizzante e vedersi costretti a sopprimerlo per evitargli ulteriori patimenti.
    Il tuo gatto è fortunato perchè non soffre: si lascia andare pian piano, senza fatica e senza dolore.
    E questo, per quanto straziante, è un bene.

    Lascia che se ne vada: gli animali sanno quand'è il momento di andarsene.
    Piangerai, ma capirai che era inevitabile.

    Un bacio e un abbraccio, a te e al micio

  10. #40
    Scusate se posto un'altra foto, ma è che ho piacere che lo vediate non solo spaparanzato e ciccionissimo, ma anche buffo com'è sempre stato, con gli occhioni blu vispi mentre gioca con la sua molla.



    :*

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Powered by vBulletin® Version 4.2.1
Copyright © 2020 vBulletin Solutions, Inc. All rights reserved.