Visualizzazione dei risultati da 1 a 10 su 10
  1. #1
    Utente di HTML.it
    Registrato dal
    Oct 2007
    Messaggi
    14

    Tecniche Di Disinformazione Di Massa

    Ci sono tecniche ben precise che giornali e tv usano per disinformare e dominare il grande pubblico. Imparare a conoscerle ci consente un uso più critico e consapevole dell’informazione.

    1) Non dire mai i perché.

    Questa è la piatta informazione che descrive gli eventi ma non gli antefatti, e ci rende incapaci di pensare. Rincari e aumento del petrolio diventano fenomeni senza cause; le manifestazioni pacifiche di Vicenza si trasformano in kermesse televisive piene di polemiche, senza parlare mai delle vere ragioni che hanno mosso migliaia di persone.

    2) Dimenticarsi la storia quando fa comodo, ma ricordarsi dei fatti che sostengono la causa.

    Lo spauracchio di Bin Laden va citato prima di ogni grande missione militare, seppure l’unica prova che a organizzare gli attentati dell’11 settembre sia stato lui, resta tuttora uno stupidissimo video hollywoodiano.

    3) Non parlare di quegli argomenti che si vuol far credere che non esistano.

    Si possono cancellare interi problemi e la gente può non sentir mai parlare di nanopatologie, di privatizzazione dell’acqua e di almeno venti guerre combattute in questo momento nel mondo, che però non riguardano il petrolio.

    4) Servirsi di eventi catastrofici per manovrare l’opinione pubblica.

    Senza gli eventi dell’11 settembre sarebbe stato altrettanto facile dichiarare guerra all’oriente?

    5) Fornire una falsa-verità in modo che nessuno si interessi della vera risposta.

    Ci hanno fatto credere così bene che il fluoro è necessario per i denti, da metterlo pure nell’acqua potabile di tanti paesi sottosviluppati, quando esistono studi che dimostrano che, oltre certi dosaggi, è nocivo.

    6) Non pubblicare mai informazioni che potrebbero indignare l’opinione pubblica.

    Fino a qualche anno fa nessuno sapeva chi fossero gli azionisti della Banca D’Italia, poi è stato reso noto che si trattava in maggioranza di banche private. Vi invito, invece, a cercare quelli della Borsa Italiana.

    7) Ripetere le cose per farle diventare vere.

    Il sistema mediatico dipende da un esiguo numero di agenzie stampa e quando viene data una notizia, appare immediatamente su tutte le prime pagine dei giornali e su tutti i telegiornali, così poi diventa molto difficile smentirla, se non con gli stessi mezzi.

    8) Invertire l'effetto con la causa.

    Se si riescono a confondere per bene le idee, nessuno si farà più domande, e si rassegnerà a credere che non esistono risposte definitive. “Si verifica prima l’inflazione o l'aumento dei costi?” Provate a rispondere a questa domanda, se ci riuscite.

    9) Trovare un difetto e servirsene per annientare e distruggere.

    E’ bastato qualche vaffanculo di Grillo per etichettarlo come un pericoloso terrorista arruffapopoli ed è bastato indagare sul ministro della giustizia per essere gli accusati e non gli accusatori, dato che sono i magistrati ad avercela coi ministri.

    10) Ripetere di continuo le cose per renderle abituali e farle accettare al popolo.

    Quante volte ci hanno parlato dell’euro e dell’Unione Europea o di quanto fosse cosa buona e giusta, prima di farci realmente accettare la nuova moneta.

    11) Citare fonti ufficiose.

    Ormai, per convalidare una ricerca scientifica sembra che basti citare qualche università dal nome altisonante o qualche rivista di settore. Guai però a dire chi l’ha finanziata.

    12) Spudorato utilizzo di falsità.

    Come accaduto per le armi di distruzione di massa in Iraq e come accaduto più di recente con la minaccia nucleare dell’Iran, dopo che il 3 dicembre 2007 sedici agenzie dei servizi segreti americane hanno dato ufficialmente notizia che non esisteva alcun programma nucleare iraniano dal 2003. Se lo sapevano, perché non ce l’hanno detto prima?

  2. #2

  3. #3
    Originariamente inviato da NyXo
    [IMG]*http://img99.imageshack.us/img99/2642/maledetto8hz.jpg[/IMG]

    Si però questa dove la salvo?
    Tra le caricature del papa o quelle del berlusca?

  4. #4
    Originariamente inviato da RombodiSuono

    Si però questa dove la salvo?
    Tra le caricature del papa o quelle del berlusca?

  5. #5
    Utente di HTML.it L'avatar di panta1978
    Registrato dal
    Dec 2005
    Messaggi
    1,003

    Re: Tecniche Di Disinformazione Di Massa

    Originariamente inviato da yucos
    Ci sono tecniche ben precise che giornali e tv usano per disinformare e dominare il grande pubblico. Imparare a conoscerle ci consente un uso più critico e consapevole dell’informazione.
    Il popolo a gran voce richiede una foto di yucos.

  6. #6
    Intanto è inutile discutere: yucos arriva, apre un thread, scrive le quattro cose che ha trovato in internet, poi se ne va e non partecipa più al thread.

  7. #7
    Originariamente inviato da yucos
    Rincari e aumento del petrolio diventano fenomeni senza cause
    Spero almeno che legga gli altri post.

    Guarda che la causa principale dell'aumento del prezzo del petrolio si conosce: è aumentata notevolmente la domanda di derivati del petrolio. Poi, probabilmente, ci sono anche alcuni rubinetti aperti solo a metà.

    Mi piacerebbe sapere quanti anni ha 'sto yucos.

  8. #8
    Originariamente inviato da Miles Messervy
    Mi piacerebbe sapere quanti anni ha 'sto yucos.
    Ah, trovato. Era tanto semplice.

  9. #9
    Utente di HTML.it L'avatar di wallrider
    Registrato dal
    Apr 2003
    Messaggi
    2,789
    pensavo ne avesse la metà
    RIP Cicciobenzina 9/11/2010

    "Riseminaciceli, i ceci nell'orto"

  10. #10
    Utente di HTML.it L'avatar di panta1978
    Registrato dal
    Dec 2005
    Messaggi
    1,003
    Originariamente inviato da wallrider
    pensavo ne avesse la metà
    Idem. Minchia, ne ha [ne dichiara] 30. Ma non mi stupisco, ho conosciuto persogne di ogni tipo nella mia approssimativamente esalustrale vita terrena.

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Powered by vBulletin® Version 4.2.1
Copyright © 2020 vBulletin Solutions, Inc. All rights reserved.