Pagina 1 di 6 1 2 3 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 10 su 51
  1. #1

    la lunga strada verso casa

    il 33enne Dave - su di lui non ci sono altre informazioni biografiche - parte quattro anni fa dal Portogallo alla ricerca della casa ideale. Nel suo "lungo viaggio verso casa" attraversa l'Europa, l'Africa e l'Asia e la straordinaria esperienza diventa un diario di viaggio online ricco di immagini, racconti e video.

    Ogni paese è per Dave un banco di prova verso la ricerca del luogo perfetto e i mesi trascorsi si trasformano in una sorta di guida per chi è in fuga dalla propria vita. Insomma se il vostro proposito per l'autunno è quello di cambiare casa per trasferirvi in un paese più adatto a voi "The longest way home" è il punto di partenza ideale
    http://www.repubblica.it/2009/09/sez...ggio-casa.html

    qui spesso parliamo di trasferimenti, alcuni vanno, altri vorrebbero, altri si stanno organizzando... dave l'ha fatto e qui c'e' il suo diario http://www.thelongestwayhome.com/index.html

    sono d'accordo quando scrive

    "Molti credono che la casa sia uno stato mentale, non un luogo. Io non sono d'accordo - scrive sul sito - Perché? Non avere la sicurezza di una casa - ovvero nessuna famiglia e nessuna residenza - significa essere veramente soli. Non avere niente al quale aggrapparsi".
    e spero che alla fine trovera' quel che cerca, pero' sono convinta che quando arrivera' alla meta avra' non solo trovato il luogo ideale, ma anche sviluppato una conoscenza del mondo e della gente veramente invidiabile; non e' il primo che si cimenta in una simile avventura, c'e' chi l'ha fatto per dimagrire, chi per scommessa, chi per... boh, forse perche' gli scappava di farlo: sono dei grandi e per quel che mi riguarda penso a loro con un pizzico di invidia... anzi, con un bel po' di piu' di un pizzico

  2. #2
    Utente di HTML.it L'avatar di wallrider
    Registrato dal
    Apr 2003
    Messaggi
    2,789
    probabilmente non troverà una casa all'altezza delle sue aspettative, quindi alla fine si fermerà in un posto che lo delude. che poi gli farà schifo. quindi comincerà a drogarsi e morirà da solo e senza un soldo. da solo, si, perchè fermandosi non scriverà più nulla nel suo blog quindi tutti lo dimenticheranno.




    ah, buona serata
    RIP Cicciobenzina 9/11/2010

    "Riseminaciceli, i ceci nell'orto"

  3. #3
    Originariamente inviato da wallrider
    probabilmente non troverà una casa all'altezza delle sue aspettative, quindi alla fine si fermerà in un posto che lo delude. che poi gli farà schifo. quindi comincerà a drogarsi e morirà da solo e senza un soldo. da solo, si, perchè fermandosi non scriverà più nulla nel suo blog quindi tutti lo dimenticheranno.




    ah, buona serata
    secondo me invece prima o poi trovera' un luogo in cui fermarsi; nel frattempo avra' trovato se stesso, che mi pare sia quel che sta cercando, anche se "ufficialmente" sta cercando casa

  4. #4
    Utente di HTML.it L'avatar di DydBoy
    Registrato dal
    Jul 2005
    Messaggi
    175
    Sto seriamente prendendo in considerazione, da mesi, di fare la sua stessa esperienza.
    Potrebbe accadere, senza dubbio.

  5. #5
    Originariamente inviato da DydBoy
    Sto seriamente prendendo in considerazione, da mesi, di fare la sua stessa esperienza.
    Potrebbe accadere, senza dubbio.
    postandolo stavo pensando a te, infatti: mi stupisce che tu non l'abbia gia' fatto o per meglio dire secondo me hai gia' iniziato anche se non ne sei pienamente consapevole

  6. #6

  7. #7
    si ma il bello che è partito dal portogallo ha attraversato spagna francia... ignorando completamente l'italia!
    Azzo l'italia con Berlusconi non la vuole proprio nessuno!!!

  8. #8
    Utente di HTML.it L'avatar di nihil
    Registrato dal
    Jul 2009
    Messaggi
    18

    Re: la lunga strada verso casa

    Secondo me la casa è uno stato mentale, credo che nessuno baratterebbe una sicurezza nello stato d'animo con questo ipotetico posticino ideale nel mondo.
    Tra l'altro, lui dice che non lo è eppure scrive: "Non avere la sicurezza di una casa - ovvero nessuna famiglia...", cioè una sicurezza che non c'entra con questo luogo fatato.
    Sul fatto che sia un'esperienza eccezionale, quello sicuramente.

    Cmq qualche tempo fa mi sembra di aver letto di un uomo che con il suo fido carrello si è girato a piedi tutto il mondo, nei Paesi più inospitali, nelle culture più ostiche, ne avrà viste e passate di tutti i colori, per arrivare infine a Roma in cui gli hanno dato fuoco al suo carrello.

  9. #9
    Si stabilirà a Sorellazen e ascolterà musica TUNZTUNZTUNZPARAPARATUNZ a volume disumano, giorno e notte.
    Non ho mai pensato nella vita che per procedere bisogna necessariamente andare in linea retta. (M. Paolini)

    Shine on.. | Scatto... | Ascolto...

  10. #10
    Sì ma di cosa vive? Cioè lui si presenta in una qualsiasi casa e dice: "Posso lavare le mutande?"
    The more the state 'plans' the more difficult planning becomes for the individual.
    Sto nella Pampa

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Powered by vBulletin® Version 4.2.1
Copyright © 2020 vBulletin Solutions, Inc. All rights reserved.