Salve a tutti ragazzi e non.E' da tempo che seguo il forum...ma ero troppo pigro per registrarmi Ciao a tutti ad ogni modo

Torniamo al topic:ebbene sì,a 27 anni suonati ho intenzione di tornare sui libri La motivazione è semplice,i miei studi passati di stampo umanistico non mi hanno finora portato da nessuna parte (parlo dell'ambito lavorativo,non culturale) e più passa il tempo e più mi rendo conto che le cose difficilmente miglioreranno,rimarrò sempre un bamboccione sottopagato (quando va bene),soprattutto in Italia...

...ma anche all'estero,dove di "umanisti" immigrati se ne fanno ben poco (con alcune eccezioni).

Sto quindi pensando di iscrivermi alla triennale di informatica applicata all'università di Salerno.Ho sempre avuto una passione per la matematica (ho fatto il liceo scientifico) e ovviamente per l'informatica,quindi sono abbastanza fiducioso di poter riuscire ad avanzare negli studi senza particolari problemi.

Ciò che mi frena è ovviamente l'età.Se tutto va per il verso giusto uscirei da lì a 30-31 anni con poi davanti a me almeno un altro anno da dedicare ad un master o 2 da dedicare alla specialistica.

So già cosa mi direte in tanti,che il settore dell'informatica in Italia è penoso,che lavorano cani e porci,che le paghe sono basse e l'ambiente di lavoro stressante,ma vi prego di considerare anche la spendibilità del titolo all'estero,dove la richiesta c'è ed è tanta (australia,nuova zelanda,inghilterra,forse anche in USA se si riprendono economicamente)...e poi un laureato che conosce matematica e fisica non si butta mai,qualcosa credo la troverò.Forse

Aspetto vostri pareri sul compiere o meno questo passo