Pagina 4 di 9 primaprima ... 2 3 4 5 6 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 31 a 40 su 90

Discussione: Laurearsi a 26+ anni

  1. #31
    Originariamente inviato da kalosjo
    Studia e sbrigati.
    Poi espatria.
    perchè mai! c'è tanto lavoro ai call center...

  2. #32
    Utente di HTML.it
    Registrato dal
    Jun 2004
    Messaggi
    643

    Re: Re: Re: Laurearsi a 26+ anni

    Originariamente inviato da Neptune
    Guarda da come scrivi devi a forza essere uscito da un fumetto! Basta chiamo alla Marvel e chiedo se ti hanno disegnato loro!
    Scrivo dal palmare...e quando scrivo dal palmare non me ne frega un cazzo di come scrivo visto che non è particolarmente facile

    Neptune rosicone che non sei altro...fai sempre lo spaccone con la tua carriera universitaria ma ti ripeto il concetto: quando uno come te uscirà dall'uni sarà sempre moltooo al di sotto di uno come me (che magari ci avrà messo qualche anno più di te...ma che avrà già 3-4 anni di esperienza più di te in almeno 2 campi dell'Infromatica...)

    Te l'ho già spiegato...stai attento a fare lo spaccone che quando inizierai a lavorare sarai un emerito signor nessuno, non saprai fare un cazzo di niente e la tua spaconaggine non ti porterà lontano...al più ti porterà lontano dal posto di lavoro visto che tra uno che non sà fare un cazzo ed è modesto e tra uno che non sà fare un cazzo e se la crede calda...beh si sceglie sempre il primo...

  3. #33
    Moderatore di Windows e software L'avatar di URANIO
    Registrato dal
    Dec 1999
    residenza
    Casalpusterlengo (LO)
    Messaggi
    1,131

    Re: Re: Re: Re: Laurearsi a 26+ anni

    Originariamente inviato da D4rkAng3l
    Te l'ho già spiegato...stai attento a fare lo spaccone che quando inizierai a lavorare sarai un emerito signor nessuno, non saprai fare un cazzo di niente e la tua spaconaggine non ti porterà lontano...al più ti porterà lontano dal posto di lavoro visto che tra uno che non sà fare un cazzo ed è modesto e tra uno che non sà fare un cazzo e se la crede calda...beh si sceglie sempre il primo...
    L'unica perla di saggezza che posso dare è che nella vita ci vuole culo, o bisogna darlo via.
    Ho a che fare con molti personaggi che sono più in alto di me e che sicuramente guadagnano 2 o 3 volte quello che prendo io, ma ne sanno meno.

  4. #34
    Utente di HTML.it
    Registrato dal
    Jun 2004
    Messaggi
    643

    Re: Re: Re: Re: Re: Laurearsi a 26+ anni

    Originariamente inviato da URANIO
    L'unica perla di saggezza che posso dare è che nella vita ci vuole culo, o bisogna darlo via.
    Ho a che fare con molti personaggi che sono più in alto di me e che sicuramente guadagnano 2 o 3 volte quello che prendo io, ma ne sanno meno.
    Per carità...è verissimo...in questo momento penso anche di aver avuto molto culo ad aver trovato persone carine che mi stanno facendo crescere (in passato trovai chi mi spremette solo come un limone gettandomi via quando era finito lo spremibile...)

    Quello che intendevo dire a Neptune è che l'insultare la gente senza conoscerla, il vantarsi continuamente della sua fantastica carriera universitaria, l'affermare che grazie a tale carriera avrà sicuramente la strada spianata rispetto a chi ci ha messo più tempo di lui è un comportamento infantile ed idiota

    Infantile perchè dimostra di aver bisogno di qualcuno (anche sconosciuti su un forum in questo caso) che gli dicano che è tanto un bravo bambino

    Idiota perchè un comportamento spaccone tende a non piacere sul luogo di lavoro, uscito dall'uni avrà sicuramente grandi competenze teoriche ma competenze concrete tendenti allo 0....ora...quando tu entri in un'azienda...all'inizio sei poco più che un peso morto...sei un costo più che un profitto per l'azienda...se fai lo spaccone pur non sapendo fare una cippalippa perchè mai qualcuno dovrebbe investire su di te? perdere tempo e soldi per formarti e pagarti?

    Inoltre è un comportamento idiota perchè se uno ci mette 3 anni più di te a laurearsi ma in quei 3 anni ha fatto anche altro tipo lavorare...beh...a parte che questa persona a differenza tua non dovrà cercare un lavoro ma già lo avrà, apparte il fatto che questa persona avrà già una sua professionalità mentre il nostro eroe non saprà ancora fare un cippalippa, ovviamente questa persona sarà 3 annia vanti a lui nel mondo del lavoro (quindi sarà più in alto in quanto competenze, ruolo, stipendio)

    Se disgraziatamente per lui questa persona ha anche potere decisionale sul suo futuro lavorativo...beh non gli conviene fare tanto lo spaccone...perchè se gli vai a dire: "eh ma io son figo, mi son laureato in tempo e tu no..." quella persona se può dicidere sul tuo futuro nell'azienda PippoPaperino...beh te lo stronca...perchè gli rode il culo

    Un mio amico fà il project manager in un'azienda che produce software...avevano preso a progetto una ragazza: 110 e lode in ingegneria informatica laureata in 5 anni secchi alla specialistica...

    Lui gli dava da fare una cosa dicendogli che la voleva in un certo modo...lei la faceva in un altro e gli diceva: "eh ma all'università mi hanno detto di fare così"....poi ha iniziato a vantare il suo 110 e lode

    Dopo 3 mesi così il mio amico gli ha detto bruscamente: "Se per te è un problema lavorare sotto di me che non sono laureato puoi anche andartene"

    La tipa in questione non ha capito ed ha continuato con questo atteggiamento...finito il contratto semestrale il mio amico non le ha rinnovato il contratto perchè la trovava da una parte un elemento di disturbo e dall'altra rallentava il lavoro del team facendo di testa sua in vertù della sua fighezza universitaria...

    Neptune...welcome in the real life...a nessuno gliene fotterà un cazzo di quanto sei stato bravo all'uni...gli importerà molto di più di cosa saprai fare (attualmente 0) e di come ti porrai nell'ambiente di lavoro...

  5. #35
    Utente di HTML.it L'avatar di Ceras
    Registrato dal
    Oct 2009
    Messaggi
    141

    Re: Re: Re: Re: Re: Re: Laurearsi a 26+ anni

    Originariamente inviato da D4rkAng3l
    Per carità...è verissimo...in questo momento penso anche di aver avuto molto culo ad aver trovato persone carine che mi stanno facendo crescere (in passato trovai chi mi spremette solo come un limone gettandomi via quando era finito lo spremibile...)

    Quello che intendevo dire a Neptune è che l'insultare la gente senza conoscerla, il vantarsi continuamente della sua fantastica carriera universitaria, l'affermare che grazie a tale carriera avrà sicuramente la strada spianata rispetto a chi ci ha messo più tempo di lui è un comportamento infantile ed idiota

    Infantile perchè dimostra di aver bisogno di qualcuno (anche sconosciuti su un forum in questo caso) che gli dicano che è tanto un bravo bambino

    Idiota perchè un comportamento spaccone tende a non piacere sul luogo di lavoro, uscito dall'uni avrà sicuramente grandi competenze teoriche ma competenze concrete tendenti allo 0....ora...quando tu entri in un'azienda...all'inizio sei poco più che un peso morto...sei un costo più che un profitto per l'azienda...se fai lo spaccone pur non sapendo fare una cippalippa perchè mai qualcuno dovrebbe investire su di te? perdere tempo e soldi per formarti e pagarti?

    Inoltre è un comportamento idiota perchè se uno ci mette 3 anni più di te a laurearsi ma in quei 3 anni ha fatto anche altro tipo lavorare...beh...a parte che questa persona a differenza tua non dovrà cercare un lavoro ma già lo avrà, apparte il fatto che questa persona avrà già una sua professionalità mentre il nostro eroe non saprà ancora fare un cippalippa, ovviamente questa persona sarà 3 annia vanti a lui nel mondo del lavoro (quindi sarà più in alto in quanto competenze, ruolo, stipendio)

    Se disgraziatamente per lui questa persona ha anche potere decisionale sul suo futuro lavorativo...beh non gli conviene fare tanto lo spaccone...perchè se gli vai a dire: "eh ma io son figo, mi son laureato in tempo e tu no..." quella persona se può dicidere sul tuo futuro nell'azienda PippoPaperino...beh te lo stronca...perchè gli rode il culo

    Un mio amico fà il project manager in un'azienda che produce software...avevano preso a progetto una ragazza: 110 e lode in ingegneria informatica laureata in 5 anni secchi alla specialistica...

    Lui gli dava da fare una cosa dicendogli che la voleva in un certo modo...lei la faceva in un altro e gli diceva: "eh ma all'università mi hanno detto di fare così"....poi ha iniziato a vantare il suo 110 e lode

    Dopo 3 mesi così il mio amico gli ha detto bruscamente: "Se per te è un problema lavorare sotto di me che non sono laureato puoi anche andartene"

    La tipa in questione non ha capito ed ha continuato con questo atteggiamento...finito il contratto semestrale il mio amico non le ha rinnovato il contratto perchè la trovava da una parte un elemento di disturbo e dall'altra rallentava il lavoro del team facendo di testa sua in vertù della sua fighezza universitaria...

    Neptune...welcome in the real life...a nessuno gliene fotterà un cazzo di quanto sei stato bravo all'uni...gli importerà molto di più di cosa saprai fare (attualmente 0) e di come ti porrai nell'ambiente di lavoro...

    Magari questa qua poteva anche avere delle buone idee, ma se l'è bruciate... Prima si entra nel sistema con le loro regole, poi pian piano si propongono le proprie.
    Ha fatto bene a mandarla via: una persona validissima ma che non funziona nel team è inutile

  6. #36
    Moderatrice di HTML 5 e Kickstarter L'avatar di electric_g
    Registrato dal
    Jan 2002
    residenza
    Vancouver, BC
    Messaggi
    176
    Adoro questa "battaglia" tra nep e darkangel
    Nope.

  7. #37
    Utente di HTML.it L'avatar di spqr
    Registrato dal
    Aug 2002
    Messaggi
    980
    Credo che la domanda giusta da porsi in questo periodo sia: "Vale la pena laurearsi?"
    Se l'obiettivo è trovare un qualsiasi lavoro, allora direi di no.
    Se invece si vuole inseguire i propri sogni e il lavoro del cuore... ci si può pensare (con tutti i rischi connessi).

    Per l'esperienza che ho avuto io (in campo sanitario) l'università non fornisce le conoscenze adatte per inserirsi subito nel mondo del lavoro... la professione bisogna impararla dopo la laurea, sul campo.
    Invece da alcuni interventi mi pare di capire che con l'informatica vada meglio? Uscite già professionalizzati e pronti per essere assunti?
    "Guardateli i credenti di tutte le religioni! Chi odiano essi più di ogni altro? Colui che spezza le lor tavole dei valori, il violatore, il corruttore. Ma questi è colui che crea." Nietzsche

  8. #38
    Se hai qualcosa spendibile sul mondo del lavoro (lauree in ingegneria non gestionale, per esempio e poi tutte quelle "pratiche") anche se ti laurei a 30 e passa anni trovi lavoro.

    Se a 27 ti laurei in Scienze Politiche, della comunicazione e simili, senza esperienze lavorative, fai molta molta fatica, praticamente come non averla la laurea.

    Questa è solamente la mia esperienza, ovvio.

  9. #39
    Utente di HTML.it
    Registrato dal
    Jun 2004
    Messaggi
    643

    Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Laurearsi a 26+ anni

    Originariamente inviato da Ceras
    Magari questa qua poteva anche avere delle buone idee, ma se l'è bruciate... Prima si entra nel sistema con le loro regole, poi pian piano si propongono le proprie.
    Ha fatto bene a mandarla via: una persona validissima ma che non funziona nel team è inutile
    Manco era validissima...come neolaureato per un'azienda sei più un costo (formazione, possibili ritardi, tempo di apprendimento) che una risorsa (almeno per i primi mesi ed a meno che già non abbia avuto precedenti esperienze lavorative nel campo...)

    Questo è quello che voglio far capire a Neptune (che per sua stessa ammissione non ha mai lavorato in ambito informatico): quando uscirai da là sarà un emerito signor nessuno nel mondo del lavoro ed a meno che non abbia intentenzione di buttarsi nella ricerca e nella carriera accademica...beh sarà sicuramente indietro ad uno che s'è laureato in ritardo e con un voto più basso del suo ma che già lavora da un paio d'anni...anzi sarà sicuramente indietro a chi lavora da un paio d'anni con o senza laurea...

    Questo perchè spesso quello che fai all'uni non è quello che ti serve per lavorare.
    Salvo ambiti molto specifici (in genere ambiti prettamente scientifici) al più l'uni ti dà una buona forma mentis ma non ti insegna a lavorare

    Se poi lui crede che visto che si laurerà più o meno in tempo può andare a spalare merda sul lavoro, sulle competenze e sulla professionalità degli altri (lavoro, competenze e professionalità che lui ancora non ha) faccia pure...tutto ciò non gli gioverà e sicuramente non gli farà fare una bella figura

  10. #40
    Utente di HTML.it
    Registrato dal
    Jun 2004
    Messaggi
    643
    Originariamente inviato da spqr
    Credo che la domanda giusta da porsi in questo periodo sia: "Vale la pena laurearsi?"
    Se l'obiettivo è trovare un qualsiasi lavoro, allora direi di no.
    Se invece si vuole inseguire i propri sogni e il lavoro del cuore... ci si può pensare (con tutti i rischi connessi).

    Per l'esperienza che ho avuto io (in campo sanitario) l'università non fornisce le conoscenze adatte per inserirsi subito nel mondo del lavoro... la professione bisogna impararla dopo la laurea, sul campo.
    Invece da alcuni interventi mi pare di capire che con l'informatica vada meglio? Uscite già professionalizzati e pronti per essere assunti?
    ahaahaha NO !!!

    Poi dire Informatica non ha molto senso...è troppo generale...

    L'Informatica è una scienza figlia della matematica...allora in questo caso l'università è indispensabile...anzi se questa è la tua strada devi fare carriera accademica (laurea, dottorato, postdoc, contratto da ricercatore o cose analoghe in ambito di ricerca privata)

    L'Informatica può essere ramo sviluppo (ed anche quì si apre un mondo formato da tanti sottoinsieme che magari non comunicano tra loro totalmente diverso). Certamente l'uni aiuta perchè dà quella forma mentis che magari non tutti hanno di base...stà di fatto che non devi essere laureato ed uno che ha iniziato tale professione a 19 anni...beh rispetto ad un neolaureato 25enne sarà già 6 anni avanti in quanto professionalità, competenze e stipendio (e ne conosco di ragazzi bravissimi che hanno fatto così)

    L'Informatica può essere ramo network\sistemistica (roba che all'uni non vedi quasi per niente...) Anche quì...aver fatto l'uni ti può dare una certa forma mentis se non l'avevi di base...per lavorare contano le competenze ed avere le certificazioni: CISCO, Linux, Microsoft, Oracle, etcetc...anche quà...conosco gente che dopo il liceo si è certificata (è un investimento...le certificazioni costano e non sono banali da prendere se sono cose serie...devi studiare) e a 25 anni prendono sui 5000 € al mese (un neolaureato senza esperienza ne prende tra gli 800 e i 1000)

    L'Informatica può essere ramo sicurezza informatica...vale lo stesso discorso di prima...forse alla specialistica uno può fare qualche esame di sicurezza...ma sono cose teoriche...tanta gente non laureata ci lavora alla grande comunque (tra cui un mio carissimo amico e collega che non è laureato e a 26 anni fà il project manager perchè ci lavora da quando ha 18 anni)

    Questo è quanto...se Neptune pensa che uscito dall'uni gli stenderanno il tappeto rosso e che passerà avanti a tutte le povere merde come me che ci hanno messo più di lui perchè poveri fessi nel frattempo hanno scelto anche di lavorare...beh beh beh...rimarrà profondamente deluso quando capirà che uscito da là succederà questo:

    1) Gli tenteranno di propinare stage non pagati spacciandoglieli come occasioni magnifiche (e già da ora gli consiglio di NON ACCETTARE NULLA DI NON RETRIBUITO...il lavoro si paga...se è lavoro poco qualificato si paga poco ma si paga)

    2) Gli proporranno stage con rimborso spese tra i 400 ed i 600 € (se uno ha effettiva possibilità di imparare allora può convenire valutarli...anche perchè come già detto quando esci da là non sai fare nulla di pratico...come cifra ci può anche stare)

    3) Poi gli offriranno contratti a progetto ad 800-1000 €

    4) Se uno è bravo dopo un annetto può sperare di avere contratti a progetto a 1300 € al mese...

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Powered by vBulletin® Version 4.2.1
Copyright © 2021 vBulletin Solutions, Inc. All rights reserved.