Visualizza i risultati del sondaggio: il programmatore più ricercato (non serial killer :P )

Chi ha votato
19. Non puoi votare questo sondaggio
  • asp

    0 0%
  • cobol

    2 10.53%
  • C/C++

    3 15.79%
  • PHP

    5 26.32%
  • sql mysql

    0 0%
  • xml xslt

    0 0%
  • javascipt (con i suoi vari plugin)

    1 5.26%
  • Java

    8 42.11%
  • asm

    1 5.26%
  • Visual Basic/Basic

    0 0%
  • Python

    0 0%
  • Ruby

    0 0%
  • FORTRAN

    1 5.26%
  • RPG

    2 10.53%
  • Delphi/Pascal

    1 5.26%
  • .Net

    5 26.32%
  • Perl

    0 0%
Sondaggio singolo o multiplo.
Pagina 3 di 3 primaprima 1 2 3
Visualizzazione dei risultati da 21 a 27 su 27
  1. #21
    Moderatore di Off Topic, Kickstarter e XML L'avatar di Sky
    Registrato dal
    Jul 2000
    residenza
    Roma
    Messaggi
    1,073
    Originariamente inviato da gm
    Ma ha ragione fcaldera, questo è il guaio!

    Comunque i più richiesti sono java ma l'utilizzo di php nel web è massiccio ed è difficile trovare programmatori esperti.
    Lo Stato deve dare ai cittadini, come diritto, ciò che la mafia dà come favore.
    Carlo Alberto dalla Chiesa

    Facebook | Twitter | Last.fm | LinkedIn | Quora

  2. #22
    Moderatore di Off Topic, Kickstarter e XML L'avatar di Sky
    Registrato dal
    Jul 2000
    residenza
    Roma
    Messaggi
    1,073

    Re: Re: ciao

    Originariamente inviato da quaestio
    veramente io volevo solo sapere se si trattava di un linguaggio che non conosco, visto che ne sento sempre di sconosciuti.
    giusto per.
    Haskell?
    Lo Stato deve dare ai cittadini, come diritto, ciò che la mafia dà come favore.
    Carlo Alberto dalla Chiesa

    Facebook | Twitter | Last.fm | LinkedIn | Quora

  3. #23
    Utente di HTML.it
    Registrato dal
    May 2012
    Messaggi
    1,456
    Php



    Ps: ti sei scordato il C#, L'ActionScript, il LUA e AutoIT

  4. #24
    Utente di HTML.it L'avatar di rsdpzed
    Registrato dal
    Aug 2001
    Messaggi
    768
    .net, java e c/c++. Come dicevano su, al di la del linguaggio in se è richiesto un buon livello di specializzazione sulle tecnologie (j2ee, piuttosto che asp.net o librerie particolari se parliamo di c++).

    Ruby e Python in italia sembra che non siano ancora molto ricercati ma penso che anche loro fra un po' la faranno da padrone (sulla scia del trend estero).

    in ambito front end ci sono davvero pochi sviluppatori html+css+javascript di buon livello e vista l'importanza che sta assumendo oggi lo sviluppo web front-end credo che anche questo ambito potrebbe essere un buon investimento.

    poi ci sono le piattaforme mobile che al di la del linguaggio rappresentano degli approdi per gli sviluppatori grazie anche al discorso legato ai marketplace. Parlo di Android, iOS, WinRT (sta arrivando), ho visto anche intel con un sdk + marketplace per sviluppare su ultrabook e simili...

  5. #25
    Frontend samurai L'avatar di fcaldera
    Registrato dal
    Feb 2003
    Messaggi
    12,972
    Originariamente inviato da rsdpzed
    in ambito front end ci sono davvero pochi sviluppatori html+css+javascript di buon livello e vista l'importanza che sta assumendo oggi lo sviluppo web front-end credo che anche questo ambito potrebbe essere un buon investimento.
    mah... all'estero forse.
    Il mio lavoro sarebbe principalmente questo da 8 anni (ma per non ghettizzarmi studio costantemente qualsiasi cosa, attualmente sto spaziando da Symfony2/PHP a Sass allo sviluppo con i canvas che secondo me tra poco saranno una competenza via via sempre più richiesta.)

    In italia non ho affatto questa percezione. Qui ho l'idea che se serve un frontendista ad alto livello e costa è meglio sostituirlo con uno stagista volenteroso che "tanto è uguale e mi sta in ufficio mezz'ora in più" oppure "in fondo è solo html con due script da aggiungere".

    Inoltre nell'ultimo anno ho ricevuto 1 proposta di lavoro dall'Italia contro le 16(!) provenienti da Olanda, Germania (tra cui nokia), India e 1 dagli USA (Facebook)

    Peccato solo che poi la risorsa a poco prezzo non documenti il codice, non lo testi, non sappia usare mezzi adeguati di versionamento e sia probabilmente all'oscuro delle best practices specifiche per il frontend e non abbia nemmeno idea di cosa significhi progettare per la scalabilità
    ISSlive , un bot per Telegram per trovare tutti i passaggi visibili della Stazione Spaziale Internazionale.

  6. #26
    Utente di HTML.it L'avatar di rsdpzed
    Registrato dal
    Aug 2001
    Messaggi
    768
    Originariamente inviato da fcaldera
    ...
    Hai ragione, oggi per la vostra professione è cosi ma secondo me in un futuro prossimo potrebbe vedersi la luce in fondo al tunnel. I nuovi standard (html5, css3, javascript sempre piu "spinto"), le nuove filosofie che ci girano intorno (responsive design per esempio) e l'enfasi che si sta dando a questo ramo grazie anche al fatto che i dispositivi mobile ne fanno largo uso, renderà lo sviluppatore front-end una professione più ricercata.

    Ti parlo per esperienza personale. Io non sono uno sviluppatore front end e personalmente è un lavoro a cui non sono assolutamente portato. Negli ultimi anni però da sviluppatore asp.net ho dovuto sempre di piu "sporcarmi le mani" con html, css e javascript, mio malgrado. Dove lavoro non c'è (ancora) la sensibilizzazione verso il fatto che il front-end è un "mestiere a parte". Oggi però le difficoltà sono davvero molte e sinceramente non riesco piu a stare dietro all'aspetto front-end perche da una parte richiede delle competenze sempre piu professionali, dall'altro mi toglie tempo che dovrei dedicare alla specializzazione del mio lavoro principale.
    Non la vedo come una cosa negativa ma come la sacrosanta possibilità di venire alla luce, di una professione un po "messa al palo" negli ultimi anni.

  7. #27
    Frontend samurai L'avatar di fcaldera
    Registrato dal
    Feb 2003
    Messaggi
    12,972
    Originariamente inviato da rsdpzed
    Dove lavoro non c'è (ancora) la sensibilizzazione verso il fatto che il front-end è un "mestiere a parte". Oggi però le difficoltà sono davvero molte e sinceramente non riesco piu a stare dietro all'aspetto front-end perche da una parte richiede delle competenze sempre piu professionali, dall'altro mi toglie tempo che dovrei dedicare alla specializzazione del mio lavoro principale.
    sì, soprattutto negli ultimi tre anni c'è stata un'impennata di tecnologie (e relative competenze a cui stare dietro). Nemmeno io che faccio ogni giorno questo lavoro riesco a star dietro a tutte le diramazioni possibili che sta prendendo quest'area, per cui è comprensibile che un backendista non possa farlo a tempo perso

    una cosa però a cui sono contrario è ll concentrarsi per "compartimenti stagni". Lavorando con molte altre figure ritengo indispensabile acquisire un certo grado di confidenza anche con altri linguaggi:

    ad esempio penso che sia giusto che un backendista riesca ragionevolmente a fare dei microinterventi a livello di frontend qualora ce ne fosse bisogno, così come un frontendista dovrebbe saper mettere mano sulle view di un MVC usando un qualche sistema di templating (twig).

    questo non vuol dire dover imparare a fare molte cose (e tutte in modo mediocre): significa specializzarsi su un'area ed essere in grado di dialogare con l'ecosistema di competenze che ci circondano e che non possiamo ignorare (almeno se vogliamo parlare di professionismo e professionalità)
    ISSlive , un bot per Telegram per trovare tutti i passaggi visibili della Stazione Spaziale Internazionale.

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Powered by vBulletin® Version 4.2.1
Copyright © 2020 vBulletin Solutions, Inc. All rights reserved.