Pagina 1 di 2 1 2 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 10 su 18

Discussione: Ereditare gli account

  1. #1
    Moderatore di ASP.net L'avatar di djciko
    Registrato dal
    Nov 2002
    Messaggi
    6,796

    Ereditare gli account

    Lorenzo "Saibal" informa che:

    Obiettivo

    Il progetto prevede la creazione di un servizio che permetta, alle persone autorizzate, di ottenere legalmente le password degli account che il defunto ha deciso di lasciare in eredità.
    Il servizio non vuole (e non deve essere) un archivio di password ma un elenco di nominativi legittimati a richiedere ad un sito specifico, previo controllo, l’autorizzazione ad entrare in possesso di un account.
    Premessa

    Immaginate di morire domani, anzi in questo istante. So bene che non sia un’ipotesi molto allegra ma comunque plausibile.

    A parte il probabile dolore provocato ad amici e parenti, avete mai pensato a cosa succederà ai beni in vostro possesso, anche se non c’è un testamento olografo?

    Parenti e/o coniugi diventerebbero beneficiari dei vostri beni mobili ed immobili in base a quanto prescritto dalla legge. Risalire alla banca in cui avevate il conto non è molto difficile; a parte rari casi, non sarà un mistero scoprire se eravate proprietari di appartamenti, automobili, barche, aerei o astronavi.

    Ma per tutto il resto? Avete pensato al vostro conto Paypal? Quanti sanno che avevate un account creato solo per gli acquisti online? Gli eventuali soldi presenti che fine farebbero?
    Il vostro account su Megaupload prevede ancora un anno di abbonamento già pagato. Perchè non sfruttarlo a favore di amici?
    Per non parlare di quel generico sito con cui avete accumulato “crediti” da poter spendere per l’acquisto di musica o DVD. Rimarrebbero inutilizzati.

    Ma non necessariamente devono esserci di mezzo i soldi per parlare di eredità.

    Il vostro account DropBox contiene tante belle foto e molti video che costituiscono un gran ricordo per i vostri parenti e/o amici. Magari sarebbero interessati ad averli. Stesso discorso vale per il profilo su Facebook.

    Oppure ancora avevate un’attività su eBay che, nel’arco degli anni, aveva accumulato più di 10.000 feedback positivi. Un vostro parente vorrebbe continuare i vostri affari ma sarebbe costretto ad aprire un nuovo account perdendo i giudizi acquisiti.

    L’account Gmail contiene documenti importanti per il vostro lavoro. Alcuni colleghi potrebbero beneficiarne.

    Potrei continuare ancora a lungo con gli esempi ma mi sembra chiaro il concetto: nell’era digitale si sta formando un nuovo concetto di eredità che si differenzia dal classico concetto di bene mobile/immobile a cui siamo abituati.

    In un qualsiasi testamento olografo difficilmente verrebbe incluso un richiamo a tutti i siti appena visti.
    La proprietà di un appartamento o di una moto, infatti, non cambia dal giorno alla notte; un account ad un servizio web sì. Oggi potrei avere tutte le foto su Flickr e domani averle spostate su Picasa.
    Non è mia intenzione passare la vita (secondo l’ipotesi iniziale: quel poco che mi resta…) a riscrivere ogni volta, a mano, il testamento.

    E se pensate che basti entrare in possesso dell’eventuale pc del defunto per risolvere il problema degli account vi sbagliate di grosso: non state pensando quadrimensionalmente [cit. dott. Brown].
    Nel medesimo istante in cui state morendo, l’umanità si trova ancora nel limbo dell’era digitale: persone nate prima della comparsa di internet (molte delle quali ancora non sanno utilizzare un pc) stanno convivendo con giovani che la rete la dominano.

    Ma tra 20/30 anni la situazione sarà ben diversa: esisterà un account per qualsiasi cosa e una buona fetta dei lasciti di una persona si baserà su quanto “posseduto” digitalmente.

    Infine, per tornare ai tempi nostri, ripensiamo all’ipotesi di accedere al pc del defunto: se avete Windows senza password e con gli account memorizzati sul browser probabilmente farete un favore ai vostri parenti.
    Nel mio caso, come in quello di tante altre persone, la situazione è più complicata e dubito che mio padre o mia madre abbiano le competenze e la fantasia di cercare le password su un file criptato su Linux.
    Scarica PDF

  2. #2
    Moderatore di Off Topic, Kickstarter e XML L'avatar di Sky
    Registrato dal
    Jul 2000
    residenza
    Roma
    Messaggi
    1,053
    Metto un "mi piace"
    Lo Stato deve dare ai cittadini, come diritto, ciò che la mafia dà come favore.
    Carlo Alberto dalla Chiesa

    Facebook | Twitter | Last.fm | LinkedIn | Quora

  3. #3
    Originariamente inviato da Sky
    Metto un "mi piace"

  4. #4
    Utente di HTML.it
    Registrato dal
    Jan 2006
    Messaggi
    1,834
    Le mie password le porterò tutte nella tomba con me, mai e poi mai le rivelerò
    BooTzenN

    Il problema quantistico è così straordinariamente importante e difficile che dovrebbe essere al centro dell'attenzione di tutti

    Opera browser..making you faster!

  5. #5
    Utente di HTML.it L'avatar di Cisco x™
    Registrato dal
    Oct 2004
    residenza
    Barranquilla (Colombia)
    Messaggi
    7,134
    ah si... sono d'accordo.

    Per quanto riguarda i brani scaricati da iTunes non possono essere ereditati però.

  6. #6
    Vale anche per gli account ai siti zozzoni?
    Lo Spirito E' Forte
    Ma La Carne E' Debole

    Ognuno è artefice del proprio destino
    Ogni scelta, azione o decisione comporta una reazione del sistema a cui tu e tu solo dovrai rispondere

  7. #7
    Utente di HTML.it L'avatar di Kahm
    Registrato dal
    Dec 2004
    residenza
    Rome
    Messaggi
    3,418
    quasi tutti i miei amici conoscono la mia password
    non ho niente da nascondere
    NN vi diro mai chi sono in realta,
    tutti i miei 3D sono orfani, non insistete per farmi rispondere ai 3D aperti da me

  8. #8
    ad oggi per la gente comune è inutile.

    a meno che non si voglia scrivere un post sul mio profilo FB tipo: "informo gli amici di quaestio che finalmente si è levato dalle palle."
    "ci vorrebbero anche più persone come quaestio (a reb verrà un brivido)" wallrider, 22/10/2012

    "Se hai una vita di merda facebook non può essere molto meglio...". kalosjo, 16/10/2012

  9. #9
    Utente di HTML.it L'avatar di Kahm
    Registrato dal
    Dec 2004
    residenza
    Rome
    Messaggi
    3,418
    Originariamente inviato da quaestio
    ad oggi per la gente comune è inutile.

    a meno che non si voglia scrivere un post sul mio profilo FB tipo: "informo gli amici di quaestio che finalmente si è levato dalle palle."
    "informo tutti i miei amici di facebook che sono morto oggi alle 13.00 per un incidente stradale"


    fosse figo se un parente lo scrivesse sul mio profilo
    nel caso succedesse veramente
    NN vi diro mai chi sono in realta,
    tutti i miei 3D sono orfani, non insistete per farmi rispondere ai 3D aperti da me

  10. #10
    Moderatore di ASP.net L'avatar di djciko
    Registrato dal
    Nov 2002
    Messaggi
    6,796
    facebook provvede con questa pagina:
    http://www.facebook.com/help/contact...05593649477238
    (che deve compilare un parente)

    ma trovo giusto che si tramandino le credenziali per gli accounts vari, potrebbero essere utili (si pensi ai documenti in Google Documents, o gli abbonamenti vari o gli accounts per luce/gas/telefono)

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Powered by vBulletin® Version 4.2.1
Copyright © 2020 vBulletin Solutions, Inc. All rights reserved.