Pagina 1 di 630 1 2 3 11 51 101 501 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 10 su 6299
  1. #1
    Moderatore emerito L'avatar di agiaco
    Registrato dal
    Jul 2003
    Messaggi
    692

    [Il ballo delle debuttanti]2- MoVimento 5 Stelle

    Il movimento è una debuttante solo nelle elezioni politiche, in quanto ha già esordito, con risultati a volte clamorosi, alle elezioni amministrative.

    Due mesi fa era attestato intorno al 20%, secondo partito dopo il PD; oggi, a causa del solito richiamo al voto utile, del successo delle primarie, della ridiscesa in campo di Berlusconi con alcuni slogan antieuro e delle polemiche interne è dato sul 12% con trend in discesa. Impossibile comunque fare previsioni.

    Veniamo alle prospettive ed ai rischi. Il primo, praticamente certo perchè voluto, è quello dell'irrilevanza politica: prendesse anche il 25% il Movimento sarà all'opposizione.
    Il che potrebbe non essere un male per un partito che schiererà solo esordienti senza alcuna esperienza politica (va ricordato che le regole delle primarie interne prevedevano che non potesse candidarsi chi fosse già stato eletto, ed attualmente in carica, negli enti locali; di fatto hanno potuto partecipare solo i candidati che non erano riusciti a farsi eleggere alle amministrative e chi non vi avesse neanche partecipato) e che quindi potrebbe, all'opposizione, apprendere i rudimenti delle strategie parlamentari.
    Ovviamente avrà gli occhi puntati addosso per quanto riguarda alcune delle questioni che hanno costituito la base del suo consenso, in primis la gestione di fondi elettorali ed indennità parlamentari.
    Più in generale, come rilevato già in passato per tanti movimenti, anche i 5 stelle sembrano scontare la figura del fondatore carismatico che, utilissimo nella prima fase per far conoscere finalità ed obiettivi del movimento, rischia di costituire un intralcio nella fase della crescita, quando si devono catturare anche i voti di coloro che non apprezzano l'identificazione tra partito e leader.

    Lo sbarco in Parlamento segnerà sicuramente uno spartiacque per l'organizzazione interna; pur senza diventare partito, un sodalizio ormai strutturato nei massimi centri del potere dovrà darsi necessariamente delle regole statutarie interne che (con o senza strappi si vedrà) siano frutto di qualche consultazione assembleare e democratica, magari anche online, e che dovrà sostituire il decalogo redatto dal fondatore all'alba della storia del movimento. Sarà anche importante verificare come funzionerà la cinghia di trasmissione tra il movimento ed i gruppi parlamentari che, giova ricordarlo, a differenza dei partiti sono organi pubblici cui la Costituzione garantisce autonomia dai primi.
    NO MP TECNICI PERCHE' NON NE CAPISCO NULLA, GRAZIE

  2. #2
    Utente di HTML.it L'avatar di wallrider
    Registrato dal
    Apr 2003
    Messaggi
    2,789
    RIP Cicciobenzina 9/11/2010

    "Riseminaciceli, i ceci nell'orto"

  3. #3
    Utente di HTML.it L'avatar di Nuvolari2
    Registrato dal
    Oct 2001
    Messaggi
    1,227

    Re: [Il ballo delle debuttanti]2- MoVimento 5 Stelle

    Originariamente inviato da agiaco

    Veniamo alle prospettive ed ai rischi. Il primo, praticamente certo perchè voluto, è quello dell'irrilevanza politica: prendesse anche il 25% il Movimento sarà all'opposizione.
    Politicamente irrilevante un 25%?
    Beh, certo... secondo la vecchia logica della spartizione delle poltrone sicuramente (e in realtà neppure lì, esattamente).

    Ma da un punto di vista Politico (con la P maiuscola), serio e democratico, sarebbe un risultato strabiliante e politicamente di valore enorme. Soprattutto da un punto di vista istituzionale e di opposizione.

    Continuate a sottovalutarli, e continueranno a guadagnare consensi


    Ps. i sondaggi lasciano il tempo che trovano. La realtà parla di un soggetto politico che 3 anni fa non esisteva e che per la prima volta si presenta alle elezioni nazionali e debutterà a doppia cifra, a giudicare dal consenso che ha raccolto alle precedenti consultazioni elettorali.

    Sono già il primo partito in Sicilia, pur non potendo governare perchè scavalcati da alleanze più amipie. Ma non mi pare che si possano definire "politicamente irrilevanti", anzi... direi che la loro rilevanza se la sono ritagliata alla grande, e in modo anche bello ampio.
    «Nella mia carriera ho sbagliato più di novemila tiri. Ho perso quasi trecento partite. Ventisei volte i miei compagni mi hanno affidato il tiro decisivo e l'ho sbagliato. Nella vita ho fallito molte volte. Ed è per questo che alla fine ho vinto tutto» - Michael Jordan

    «Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono. Poi vinci.» - Gandhi

  4. #4

    Re: [Il ballo delle debuttanti]2- MoVimento 5 Stelle

    Originariamente inviato da agiaco
    Il movimento è una debuttante solo nelle elezioni politiche, in quanto ha già esordito, con risultati a volte clamorosi, alle elezioni amministrative.

    Due mesi fa era attestato intorno al 20%, secondo partito dopo il PD; oggi, a causa del solito richiamo al voto utile, del successo delle primarie, della ridiscesa in campo di Berlusconi con alcuni slogan antieuro e delle polemiche interne è dato sul 12% con trend in discesa. Impossibile comunque fare previsioni.

    Veniamo alle prospettive ed ai rischi. Il primo, praticamente certo perchè voluto, è quello dell'irrilevanza politica: prendesse anche il 25% il Movimento sarà all'opposizione.
    Il che potrebbe non essere un male per un partito che schiererà solo esordienti senza alcuna esperienza politica (va ricordato che le regole delle primarie interne prevedevano che non potesse candidarsi chi fosse già stato eletto, ed attualmente in carica, negli enti locali; di fatto hanno potuto partecipare solo i candidati che non erano riusciti a farsi eleggere alle amministrative e chi non vi avesse neanche partecipato) e che quindi potrebbe, all'opposizione, apprendere i rudimenti delle strategie parlamentari.
    Ovviamente avrà gli occhi puntati addosso per quanto riguarda alcune delle questioni che hanno costituito la base del suo consenso, in primis la gestione di fondi elettorali ed indennità parlamentari.
    Più in generale, come rilevato già in passato per tanti movimenti, anche i 5 stelle sembrano scontare la figura del fondatore carismatico che, utilissimo nella prima fase per far conoscere finalità ed obiettivi del movimento, rischia di costituire un intralcio nella fase della crescita, quando si devono catturare anche i voti di coloro che non apprezzano l'identificazione tra partito e leader.

    Lo sbarco in Parlamento segnerà sicuramente uno spartiacque per l'organizzazione interna; pur senza diventare partito, un sodalizio ormai strutturato nei massimi centri del potere dovrà darsi necessariamente delle regole statutarie interne che (con o senza strappi si vedrà) siano frutto di qualche consultazione assembleare e democratica, magari anche online, e che dovrà sostituire il decalogo redatto dal fondatore all'alba della storia del movimento. Sarà anche importante verificare come funzionerà la cinghia di trasmissione tra il movimento ed i gruppi parlamentari che, giova ricordarlo, a differenza dei partiti sono organi pubblici cui la Costituzione garantisce autonomia dai primi.

    Complimenti per la chiarezza dialettica e l'equilibrio. Mi ricordi un po' il Bertinotti presidente della camera, che pur chiaramente schierato, riusciva ad essere sempre equilibrato.

    Devo però rilevare un paio di picole inesattezze:

    - L'ultimo sondaggio del TG La7 lo dava attorno al 16 in risalita grazie allo tsunami tour e non al 12 in discesa

    - Se è sceso nei sondaggi non è tanto per i motivi che hai indicato ma soprattutto perché si è riposato qualche giorno dopo il massacrotour. L'elettorato, si sa, va tenuto sulla corda, se esci di scena piano piano perdi voti.

    Ho invece apprezzato l'assenza di riferimenti alla, pur appurata, mancanza di democrazia interna. Forse è segno che ci si sta rendendo conto che è sostanzialmente ininfluente.
    La democrazia rappresentativa ha fatto il suo tempo, è ora di passare alla democrazia diretta.
    www.beppegrillo.it

  5. #5

    Re: Re: [Il ballo delle debuttanti]2- MoVimento 5 Stelle

    Originariamente inviato da NonCeLaFaccio+
    Complimenti per la chiarezza dialettica e l'equilibrio. Mi ricordi un po' il Bertinotti presidente della camera, che pur chiaramente schierato, riusciva ad essere sempre equilibrato.

    Devo però rilevare un paio di picole inesattezze:

    - L'ultimo sondaggio del TG La7 lo dava attorno al 16 in risalita grazie allo tsunami tour e non al 12 in discesa

    - Se è sceso nei sondaggi non è tanto per i motivi che hai indicato ma soprattutto perché si è riposato qualche giorno dopo il massacrotour. L'elettorato, si sa, va tenuto sulla corda, se esci di scena piano piano perdi voti.

    Ho invece apprezzato l'assenza di riferimenti alla, pur appurata, mancanza di democrazia interna. Forse è segno che ci si sta rendendo conto che è sostanzialmente ininfluente.
    EDIT. ho controllato, l'ultimo sondaggio lo dà al 12.8 bisognerà aspettare lunedì prossimo per il 16
    La democrazia rappresentativa ha fatto il suo tempo, è ora di passare alla democrazia diretta.
    www.beppegrillo.it

  6. #6
    Moderatore emerito L'avatar di agiaco
    Registrato dal
    Jul 2003
    Messaggi
    692
    si i sondaggi non è che li veda ogni giorno, ho fatto un po' la media della serva di quelli che ricordavo.

    Quanto all'irrilevanza politica, è spiegato cosa vuol dire, significa non andare al governo, per scelta anche propria, a prescindere da quanto si prende, e mi pare un qualcosa di inevitabile, salvo prendere la maggioranza assoluta, evento che non ho contemplato come possibile.
    NO MP TECNICI PERCHE' NON NE CAPISCO NULLA, GRAZIE

  7. #7
    Utente di HTML.it L'avatar di King TB
    Registrato dal
    May 2006
    residenza
    Melbourne
    Messaggi
    183
    brava gente, per carità, nulla da dire, ma la presenza di grillo che straparla di eliminare sindacati, fare banche di stato, sovranità monetaria e scie chimiche (trascurando tutto l'imbarazzante che c'è dietro tra lui e casal-taleggio), squalifica quanto di buono rappresenta. non mi piace nemmeno l'adesione "settaria" di alcuni dei sostenitori

    VOTO:5
    Can we pretend that airplanes, In the night sky, Are like shooting stars

  8. #8
    Utente di HTML.it L'avatar di Nuvolari2
    Registrato dal
    Oct 2001
    Messaggi
    1,227
    Originariamente inviato da agiaco
    si i sondaggi non è che li veda ogni giorno, ho fatto un po' la media della serva di quelli che ricordavo.

    Quanto all'irrilevanza politica, è spiegato cosa vuol dire, significa non andare al governo, per scelta anche propria, a prescindere da quanto si prende, e mi pare un qualcosa di inevitabile, salvo prendere la maggioranza assoluta, evento che non ho contemplato come possibile.
    Abbiamo un concetto di irrilevanza (o rilevanza) politica molto diverso.

    Un partito in grado di fare opposizione in modo serio, civile e utile non lo considero "politicamente irrilevante".
    Il fatto è che in Italia ci siamo pure scordati, ormai, cosa significa avere una opposizione seria e onesta.


    Detto questo, potrei anche estremizzare sostenendo che se dovesse vincere il PD o il PDL vincerebbero partiti a rilevanza politica ZERO, visto che sono dei centri di potere che non fanno di certo il bene dei cittadini, ma che hanno altri interessi personali molto più importanti da tutelare (banche e assicurazioni di cui sono praticamente controllori o soci, industrie, finanziarie, etc.).

    Quindi, diciamo che il Movimento 5 Stelle o Fermare il Declino sono gli unici due soggetti politici, forse assieme a quello di Ingroia, che hanno una effettiva RILEVANZA POLTICA nei confronti dei cittadini.

    Gli altri ce l'hanno a favore e nei confronti di interessi esattamente CONTRAPPOSTI a quelli dei cittadini. Imho.
    «Nella mia carriera ho sbagliato più di novemila tiri. Ho perso quasi trecento partite. Ventisei volte i miei compagni mi hanno affidato il tiro decisivo e l'ho sbagliato. Nella vita ho fallito molte volte. Ed è per questo che alla fine ho vinto tutto» - Michael Jordan

    «Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono. Poi vinci.» - Gandhi

  9. #9
    Utente di HTML.it L'avatar di chris
    Registrato dal
    Sep 1999
    Messaggi
    1,714
    http://radio.rcdc.it/archives/e-il-g...-ne-va-112748/

    Questo sarà quasi certamente parlamentare della Repubblica perché è terzo nella lista per la Camera per l'Emilia Romagna.
    "Nei prossimi tre anni col mio governo vogliamo vincere anche il cancro, che colpisce ogni anno 250.000 italiani e riguarda quasi due milioni di nostri concittadini"

  10. #10
    Utente di HTML.it L'avatar di Nkosi
    Registrato dal
    Feb 2003
    Messaggi
    491
    Originariamente inviato da chris
    http://radio.rcdc.it/archives/e-il-g...-ne-va-112748/

    Questo sarà quasi certamente parlamentare della Repubblica perché è terzo nella lista per la Camera per l'Emilia Romagna.

    me lo immagino in seduta parlamentare...
    ma stiamo scherzando... ma stiamo scherzando... ma stiamo scherzando...
    - Uccise tremila astronavi spaziali poi fu ucciso da una Lambretta sui viali.
    - No MP tecnici tanto non saprei che cazzo dirvi
    - ... fulgido esempio di intenti

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Powered by vBulletin® Version 4.2.1
Copyright © 2020 vBulletin Solutions, Inc. All rights reserved.