Pagina 2 di 17 primaprima 1 2 3 4 12 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 11 a 20 su 162
  1. #11

    Re: Di tasse, commercialisti e sto paese allo sbando

    Originariamente inviato da axsw

    Poi se c'è un commercialista qua (catrin ad esempio) vorrei chiedergli una cosa.
    L'anno scorso mi sono fatto un lavoro a me stesso e me lo sono dovuto fatturare, circa 12.000 euro, ora io su quel lavoro ovviamente non ci ho guadagnato nulla ma me lo sono dovuto fatturare e pagarci le tasse, ma è normale?
    non ho capito molto bene cosa sia successo, ma se tu hai fatto un lavoro e l'hai fatturato, allora è vero che tu hai dichiarato quel reddito, ma è anche vero che la tua società (o l'entità a cui hai fatto la fattura) si sia "scaricata" il costo in qualche modo, quindi da una parte hai avuto il guadagno e dall'altra il ""risparmio"".

    ps.non sono commercialista e non voglio esserlo
    ...ma gli Inglesi usano anyhow per dire...anyhow
    Flickr

  2. #12

    Re: Re: Di tasse, commercialisti e sto paese allo sbando

    Originariamente inviato da catrin
    non ho capito molto bene cosa sia successo, ma se tu hai fatto un lavoro e l'hai fatturato, allora è vero che tu hai dichiarato quel reddito, ma è anche vero che la tua società (o l'entità a cui hai fatto la fattura) si sia "scaricata" il costo in qualche modo, quindi da una parte hai avuto il guadagno e dall'altra il ""risparmio"".

    ps.non sono commercialista e non voglio esserlo
    Ciao e grazie, in pratica io mi sono fatto porte e finestre nella nuova casa, queste nuove finestre me le sono dovuto fatturare da Me ditta individuale a me come privato col ricarico come se fosse un cliente normale e cioè 10.000 mila euro più IVA.

    Ho chiesto ad un altro commercialista e mi ha confermato che è così, oppure dovevo comprarmi i materiali per le porte e finestre come privato.
    Ma le aziende fornitrici non vendono a privato ma solo a partite IVA, in pratica ho dovuto dichiarare un guadagno che in pratica non c'è stato.

    La beffa è che questo lavoro me lo sono fatto a tempo perso (la sera, il sabato, la domenica, ecc.) per cui se 2 anni fa avevo lavorato esempio 100 ore e fatturato 100 invece l'anno scorso ho lavorato 120 ore e fatturato 112.

    è incredibile ma è così.
    I'll see you on the dark side of the moon

  3. #13

    Re: Re: Re: Di tasse, commercialisti e sto paese allo sbando

    Originariamente inviato da redcloud
    Magari deve fatturare per forza un TOT per evitare studi di settore. Comunque sempre lo stato ci guadagna.
    Esatto.
    I'll see you on the dark side of the moon

  4. #14
    Originariamente inviato da hfish
    ti va di dire il valore percentuale delle tasse pagate rispetto agli introiti?
    Allora, per farti capire meglio lunedì ti dico quello che ho pagato da inizio anno e quello che ho incassato.

    Comunque a memoria ho pagato.
    4000,00 acconto IVA
    1600,00 Tarsu
    1900,00 IMPS
    6600,00 Tasse
    5000,00 Affitto locali
    (non ci metto luce, telefono ecc.)

    a lunedì per dirvi quanto ho fatturato fin ora a cui poi và tolto il costo dei materiali.

    Comunque quest'anno vado in perdita sicuramente, poi il commercialista può dire quello che vuole non me ne frega una mazza, può anche venire l'agenzia delle entrate, equitalia ecc. di sicuro io non mi dò fuoco non mi suicido ma piuttosto lo dò a loro e ammazzo loro.
    I'll see you on the dark side of the moon

  5. #15

    Re: Re: Re: Re: Di tasse, commercialisti e sto paese allo sbando

    Originariamente inviato da axsw
    Esatto.
    non è che devi adeguarti per forza agli studi di settore: se hai fatto le cose in modo corretto, allora non hai niente da temere quando verrai contattato dall'agenzia.
    Non voglio fare polemica eh? le imposte sono altissime, l'inps è un furto, ma purtroppo è così e il problema è sempre l'evasione. Inutile scrivere parole straconosciute.

    Per quanto riguarda i soldi che hai dovuto fatturare, non è incredibile, è proprio così. Inoltre immagino (ma non sono molto pratica in questo) che tu abbia avuto delle agevolazioni per questi lavori (ristrutturazioni edilizie?), agevolazioni di cui hai potuto usufruire proprio perché fatturati (e pagati con bonifico), altrimenti avresti potuto farti il tuo lavoro come hobby a tempo perso.

    Ripeto, le imposte sono alte e la situazione è insostenibile, ma, a parte gli evasori, non sopporto nemmeno quelli che dicono, per esempio: "non mi conviene dare l'appartamento in affitto se poi ci devo pagare tutte ste tasse". A questi (e sono tanti), in genere rispondo di dare a me i soldi dell'affitto che provvedo io a pagare le loro tasse.
    Per quanto riguarda la convenienza "a lavorare", conosco persone che decidono di lavorare meno perché la soddisfazione che deriva loro dal maggior tempo libero è maggiore di quella che ricaverebbero da uno stipendio un po' più alto (colpito da una tassazione maggiore). E' un discorso di utilità che è soggettiva (ovviamente oltre un certo reddito, perché altrimenti non è che puoi permetterti il lusso di scegliere).
    ...ma gli Inglesi usano anyhow per dire...anyhow
    Flickr

  6. #16
    Originariamente inviato da axsw
    Allora, per farti capire meglio lunedì ti dico quello che ho pagato da inizio anno e quello che ho incassato.

    Comunque a memoria ho pagato.
    4000,00 acconto IVA
    1600,00 Tarsu
    1900,00 IMPS
    6600,00 Tasse
    5000,00 Affitto locali
    (non ci metto luce, telefono ecc.)
    più che gli importi, hfish ti aveva chiesto, giustamente, le percentuali...altrimenti sono numeri che non dicono niente.
    Ripeto, sono alte, lo so: se un cliente chiede quanto deve mettere da parte per le imposte, gli si risponde di rinunciare almeno ad un 50%...almeno...per non trovarsi sorprese.
    ...ma gli Inglesi usano anyhow per dire...anyhow
    Flickr

  7. #17
    Originariamente inviato da axsw
    di sicuro io non mi dò fuoco non mi suicido ma piuttosto lo dò a loro e ammazzo loro.
    io questa te la quoto!
    *** 300.000 BRIGANTI ***
    Tempo fa qualcuno diceva che gli italiani sono meglio di chi li governa, ma la verità è che sono peggio...

  8. #18
    Una cosa non mi è chiara.
    Un'azienda può fare prezzi di favore, sconti e magari anche lavorare in perdita per un X motivo (magari un cliente importante)?
    O dipende dal settore?

  9. #19
    Utente di HTML.it L'avatar di Linkato
    Registrato dal
    Dec 2002
    Messaggi
    492

    Re: Re: Re: Re: Re: Di tasse, commercialisti e sto paese allo sbando

    Originariamente inviato da catrin
    ma purtroppo è così e il problema è sempre l'evasione. Inutile scrivere parole straconosciute.
    E' vero solo in parte, Catrin... qualunque economista, anche al primo anno, che si sia studiato un po' la curva esponenziale delle tasse può dirti che l'evasione c'è sempre stata, anzi, forse una volta era molto, molto più alta.

    Uno dei problemi principali è stato l'aumento del fabbisogno dello Stato, con milioni di rivoli di spesa alimentati dalla malagestione e malapolitica... basta guardare come è aumentata l'imposizione fiscale all'aumentare del fabbisogno dello Stato (spesso spese inutili e gestioni assurde del denaro pubblico).

    Con una pressione fiscale simile è impensabile che si pensi di riuscire a ridurre l'evasione.

    Datemi una tassazione al 40% e galera immediata per chi evade, sono pronto a firmare domani...

  10. #20
    Magari pagassi io tante tasse..
    Questa volta, più che un voto.. è favoreggiamento.

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Powered by vBulletin® Version 4.2.1
Copyright © 2021 vBulletin Solutions, Inc. All rights reserved.