Pagina 1 di 17 1 2 3 11 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 10 su 162
  1. #1

    Di tasse, commercialisti e sto paese allo sbando

    Il commercialista mi ha appena comunicato l'importo delle tasse da pagare, una cifra astronomica che rateizzerò (per la prima volta) sicuramente.

    Ora è difficile spiegare il sentimento che provo, ho il morale sotto le scarpe, mi viene voglia di urlare forte un grande vaffa, tirare giù le serrande e andarmene a casa da mia moglie e mio figlio, ma purtroppo anche per pochi spiccioli al mese mi tocca di lavorare.

    Mio figlio ha solo 13 anni, per me sarà una pugnalata al cuore ma spero vada via da questo paese appena possibile.

    Poi se c'è un commercialista qua (catrin ad esempio) vorrei chiedergli una cosa.
    L'anno scorso mi sono fatto un lavoro a me stesso e me lo sono dovuto fatturare, circa 12.000 euro, ora io su quel lavoro ovviamente non ci ho guadagnato nulla ma me lo sono dovuto fatturare e pagarci le tasse, ma è normale?
    I'll see you on the dark side of the moon

  2. #2
    consolati, purtroppo sei un buona compagna.

    La pressione fiscale reale, per chi è onesto e paga tutto, supera ormai il 70% effettivo.
    «Nella mia carriera ho sbagliato più di novemila tiri. Ho perso quasi trecento partite. Ventisei volte i miei compagni mi hanno affidato il tiro decisivo e l'ho sbagliato. Nella vita ho fallito molte volte. Ed è per questo che alla fine ho vinto tutto» - Michael Jordan

    «Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono. Poi vinci.» - Gandhi

  3. #3
    Grazie nuvo, anche una piccola ovvia considerazione in una giornata nera un pochino allevia il dolore.

    Comunque si io sono uno di quei pochi sfigati che non può evadere, fatturo tutto.
    I'll see you on the dark side of the moon

  4. #4

    Re: Di tasse, commercialisti e sto paese allo sbando

    Originariamente inviato da axsw
    L'anno scorso mi sono fatto un lavoro a me stesso e me lo sono dovuto fatturare, circa 12.000 euro, ora io su quel lavoro ovviamente non ci ho guadagnato nulla ma me lo sono dovuto fatturare e pagarci le tasse, ma è normale?
    mi spiace...ma perchè questa cosa?
    *** 300.000 BRIGANTI ***
    Tempo fa qualcuno diceva che gli italiani sono meglio di chi li governa, ma la verità è che sono peggio...

  5. #5

    Re: Di tasse, commercialisti e sto paese allo sbando

    Originariamente inviato da axsw
    L'anno scorso mi sono fatto un lavoro a me stesso e me lo sono dovuto fatturare, circa 12.000 euro, ora io su quel lavoro ovviamente non ci ho guadagnato nulla ma me lo sono dovuto fatturare e pagarci le tasse, ma è normale?
    Ma sei sicuro?
    Non sono commercialista e non sono un imprenditore, ma so che esistono le fatture a zero euro. Forse potevi farti quella.

  6. #6

    Re: Re: Di tasse, commercialisti e sto paese allo sbando

    Originariamente inviato da chumkiu
    Ma sei sicuro?
    Non sono commercialista e non sono un imprenditore, ma so che esistono le fatture a zero euro. Forse potevi farti quella.
    Magari deve fatturare per forza un TOT per evitare studi di settore. Comunque sempre lo stato ci guadagna.

  7. #7
    Utente di HTML.it L'avatar di hfish
    Registrato dal
    Dec 2000
    Messaggi
    3,187
    ti va di dire il valore percentuale delle tasse pagate rispetto agli introiti?
    Non dobbiamo trascurare la probabilità che il costante inculcare la credenza in Dio nelle menti dei bambini possa produrre un effetto così forte e duraturo sui loro cervelli non ancora completamente sviluppati, da diventare per loro tanto difficile sbarazzarsene, quanto per una scimmia disfarsi della sua istintiva paura o ripugnanza del serpente.

  8. #8
    Utente di HTML.it
    Registrato dal
    Jan 2006
    Messaggi
    1,836
    Originariamente inviato da axsw

    Comunque si io sono uno di quei pochi sfigati che non può evadere, fatturo tutto.
    Presente
    BooTzenN

    Il problema quantistico è così straordinariamente importante e difficile che dovrebbe essere al centro dell'attenzione di tutti

    Opera browser..making you faster!

  9. #9

    Re: Di tasse, commercialisti e sto paese allo sbando

    Originariamente inviato da axsw
    Il commercialista mi ha appena comunicato l'importo delle tasse da pagare, una cifra astronomica che rateizzerò (per la prima volta) sicuramente.

    Ora è difficile spiegare il sentimento che provo, ho il morale sotto le scarpe, mi viene voglia di urlare forte un grande vaffa, tirare giù le serrande e andarmene a casa da mia moglie e mio figlio, ma purtroppo anche per pochi spiccioli al mese mi tocca di lavorare.

    Mio figlio ha solo 13 anni, per me sarà una pugnalata al cuore ma spero vada via da questo paese appena possibile.

    Poi se c'è un commercialista qua (catrin ad esempio) vorrei chiedergli una cosa.
    L'anno scorso mi sono fatto un lavoro a me stesso e me lo sono dovuto fatturare, circa 12.000 euro, ora io su quel lavoro ovviamente non ci ho guadagnato nulla ma me lo sono dovuto fatturare e pagarci le tasse, ma è normale?
    Anche io ho molto da pagare sei in compagnia.

    Ma scusa una cosa, ti sei fatturato un lavoro per quale motivo?

  10. #10
    Utente di HTML.it L'avatar di Linkato
    Registrato dal
    Dec 2002
    Messaggi
    492

    Re: Di tasse, commercialisti e sto paese allo sbando

    Originariamente inviato da axsw
    Mio figlio ha solo 13 anni, per me sarà una pugnalata al cuore ma spero vada via da questo paese appena possibile.
    Benvenuto nel club, sono anni che mi lamento su questo forum con le mie tasse che ormai hanno superato il 65%... e il resto non è guadagno, manco quello, intendiamoci...

    E gli scioperi per impedire alle aziende di de-localizzare a cosa servono?

    Gli scioperi occorrerebbe farli contro questa classe politica... andarsene dall'Italia, per le aziende, sta diventando assolutamente imperativo per cercare di sopravvivere. Non solo le tasse, ma anche le strutture, la burocrazia, il costo dell'nergia, un mercato del lavoro sempre più ingessato... quest'anno abbiamo fatto una bella scoperta con una direttiva della Fornero: ragazzetti sotto i diciott'anni non possono più essere assunti!

    Quando l'Italia diventerà un deserto, con i lavoratori che capiranno che il nemico non sono le aziende, ma di chi ci governa, sarà troppo tardi ormai...

    E le aziende delocalizzano in Austria, Francia, Svizzera... non spariamo le solite stronzate che vanno in romania... queste fregnacce lasciamole alla CGIL che contribuisce a distruggere tutto in Italia...

    PS: a proposito, proprio una settimana fa un mio caro amico ha deciso di trasferire la sua azienda in INGHILTERRA, qui lascerà un buco di 10 POSTI LAVORO, ormai non ce la faceva più con tasse e soprattutto burocrazia (ha fatto causa allo Stato per degli idioti burocrati che gli avevano fatto un danno affermando cose non vere, è riuscito ad uscirne dopo 5 anni!!).
    Due-tre lavoratori lavoreranno in tele-lavoro dall'Italia, ma gli altri 10 POSTI LAVORO sono fottuti per sempre.

    In INGHILTERRA, non in bulgaria... probabilmente si trasferirà anche lui definitivamente con la famiglia in INGHILTERRA, i bimbi sono piccoli e dice "avranno un futuro, ma soprattutto LA SPERANZA di un futuro".

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Powered by vBulletin® Version 4.2.1
Copyright © 2021 vBulletin Solutions, Inc. All rights reserved.