Pagina 14 di 21 primaprima ... 4 12 13 14 15 16 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 131 a 140 su 206
  1. #131
    Quote Originariamente inviata da nadyir Visualizza il messaggio
    Grande! L'italia sta partendo finalmente... questi dati parlano chiaro
    che ti piaccia o meno, quelli sono i dati

  2. #132
    Utente di HTML.it L'avatar di Max Della Pena
    Registrato dal
    Jan 2014
    residenza
    Udine
    Messaggi
    259
    Quote Originariamente inviata da nadyir Visualizza il messaggio
    Grande! L'italia sta partendo finalmente... questi dati parlano chiaro
    Beh, da come stiamo crescendo noi ti garantisco che è chiaro sintomo che finalmente c'è una inversione di tendenza.
    Se ti è di consolazione non è merito di nessun governo, è solamente frutto del lavoro delle aziende e di una incredibile concomitanza di fattori, euro, prezzi materie prime ecc.
    Forse la critica che si può fare è che il governo attuale dovrebbe approfittare e sfruttare il momento per varare quelle riforme necessarie ad una stabile e duratura crescita c
    Mi chiedo, caro Alberto, se questo antifascismo rabbioso che viene sfogato nelle piazze oggi a fascismo finito, non sia in fondo un’arma di distrazione che la classe dominante usa su studenti e lavoratori per vincolare il dissenso.

  3. #133
    Utente di HTML.it L'avatar di lnessuno
    Registrato dal
    Feb 2002
    Messaggi
    2,739
    Quote Originariamente inviata da rebelia Visualizza il messaggio
    che ti piaccia o meno, quelli sono i dati
    Quelle sono interpretazioni dei dati che cozzano con la realtà, non sono "i dati". Il nostro paese non sta affatto crescendo, è "un relitto che viene sollevato dall'alta marea di una congiuntura irripetibile".

    Avevo scritto un lungo post per spiegare il perché di questa frase (non mia), con articoli presi da vari analisti economici... ma non so perché il forum ha deciso di svuotarlo, quindi mi limito a segnalarti qualche articolo che potrebbe aiutare a farsi un'idea sulla realtà, visto che le slide di Renzi ed il suo ministero della verità sono tutto fuorché "dati".

    http://phastidio.net/2015/09/11/cong...ome-da-attese/
    http://phastidio.net/2015/09/15/cose...presa-ciclica/
    http://phastidio.net/2015/08/10/un-c...he-non-lo-era/


    Ed infine, ma solo perché l'ho citato, la frase iniziale:
    http://phastidio.net/2015/08/07/non-...il-motivatore/
    Allo stesso modo in cui Renzi accusa di una non meglio precisata “pigrizia intellettuale” quanti sostengono, anche dati alla mano, che l’Italia sia semplicemente il relitto sollevato dall’alta marea di una congiuntura irripetibile. Ora, è del tutto umano che un politico, soprattutto di un paese economicamente analfabeta come l’Italia, cerchi di intestarsi una “ripresa” che è puramente ciclica in quanto, ripetiamolo, frutto di eccezionali congiunture positive esterne. Poi, si può sempre sostenere che Mario Draghi ha deciso l’easing quantitativo dopo essersi visto la collezione in dvd delle Leopolde e dei discorsi motivazionali di Renzi degli ultimi due anni.

    A chi scrive fa molto piacere che questo paese si scrolli di dosso sette anni di guai e depressione, anche se siamo consapevoli di avere una demografia che ci gioca e ci giocherà pesantemente contro, e qui non c’è Renzi che tenga. Ma ci corre anche l’obbligo di misurarci con altri paesi, i nostri competitor naturali, quelli che con noi dividono e condividono sistemi politici, istituzionali, valoriali. E se, vis à vis questi paesi, l’Italia continua a crescere poco e nulla, il problema esiste, sussiste e persiste. È la comparazione la sola cosa che conta, ai fini della valutazione politica: quella con gli altri paesi e con il proprio passato.

  4. #134
    Utente di HTML.it
    Registrato dal
    Apr 2002
    Messaggi
    455
    Quote Originariamente inviata da Max Della Pena Visualizza il messaggio
    Beh, da come stiamo crescendo noi ti garantisco che è chiaro sintomo che finalmente c'è una inversione di tendenza.
    Se ti è di consolazione non è merito di nessun governo, è solamente frutto del lavoro delle aziende e di una incredibile concomitanza di fattori, euro, prezzi materie prime ecc.
    Forse la critica che si può fare è che il governo attuale dovrebbe approfittare e sfruttare il momento per varare quelle riforme necessarie ad una stabile e duratura crescita c
    In effetti, noto anche io un aumento di ordini negli ultimi 3 mesi.
    Il problema è che senza dei validi sostegni alle imprese ( chi ha detto taglio del costo del lavoro? ), queste non hanno alcuna intenzione di assumere.
    Ho diversi amici che han perso il lavoro negli ultimi anni, e seppur competenti ( ognuno nel loro settore ), non riescono a trovare nulla se non lavoretti saltuari giornalieri.

    Chissà se il PIL sta aumentando grazie a questo governo o ad altri fattori come ad esempio :
    - Euro in forte calo rispetto al dollaro ( ora è a 1.10 rispetto al 2014 che era a 1.30 )
    - Quantitative easing di Draghi
    - Tassi di interesse pari a 0.qualcosa
    - Petrolio a 40$ a barile invece di 80$ come fine 2014
    Veloce,Affidabile,Economico : Scegline 2

    Se la tua ragazza non te la da, tu non prendertela

  5. #135
    Utente di HTML.it L'avatar di Cisco x™
    Registrato dal
    Oct 2004
    residenza
    Barranquilla (Colombia)
    Messaggi
    7,132
    evvai, via l'IMU sulla prima casa e sull'IMU agricola !....... ma ricordatevi Renzi è quello che prima ti fa contento e poi furbescamente ti toglie in seconda battuta. Altra stangata per le aziende e per i cittadini.

    Matteo Renzi annuncia il funerale delle tasse sulla prima casa dal 2016 ma entro il 30 settembre deve ancora trovare un miliardo e 400 milioni per finanziare le mancate entrate dell'Iva e anche l'abolizione dell'Imu di tre anni fa. A pagare saranno le aziende con l'aumento degli acconti e se non basta rincareranno benzina, alcolici e sigarette.)

    https://www.youtube.com/watch?v=E44czqy5f6U

    Fin quando abbiamo il ragazzino (e non solo lui) che continua a giocare con i cittadini, la vedo ben dura a parlare di una vera ripresa in toto dell'Italia, ci possono essere degli sbalzi questi si, ma di ripresa vera e propria, come oramai già avvenuto in altre nazioni, siamo ben lontani, se continuano a giocare in questo modo....campa cavallo.
    Ultima modifica di Cisco x™; 16-09-2015 a 09:42

  6. #136
    Quote Originariamente inviata da Max Della Pena Visualizza il messaggio
    non è merito di nessun governo
    o piu' che altro non e' merito di UNA cosa in particolare, ma di tante messe assieme, come spesso succede

    @lnessuno: l'istat non offre dati ufficiali ma interpretazioni?

  7. #137
    Utente di HTML.it L'avatar di lnessuno
    Registrato dal
    Feb 2002
    Messaggi
    2,739
    Quote Originariamente inviata da rebelia Visualizza il messaggio
    o piu' che altro non e' merito di UNA cosa in particolare, ma di tante messe assieme, come spesso succede

    @lnessuno: l'istat non offre dati ufficiali ma interpretazioni?
    I dati grezzi non significano niente, se li estranei dalla realtà. Infatti l'istat (soprattutto con questo governo) ha più volte smentito l'uso che è stato fatto dei propri dati.

    È tutto scritto nei link che ti ho mandato, comunque... ma è spiegato esplicitamente qua

    http://phastidio.net/2015/08/27/poletti-e-i-numeretti/

    e qua, dallo stesso presidente dell'Istat.

    http://phastidio.net/2015/08/06/il-g...tre-numeretti/

  8. #138
    Quote Originariamente inviata da rebelia Visualizza il messaggio
    che ti piaccia o meno, quelli sono i dati
    ah e secondo te lo 0,6% si chiama ripresa? 133.000 occupati in più su milioni di disoccupati a te sembra buono? Almeno ad un 1% ci arriviamo o è difficile? Inoltre questi nuovi occupati sono stati assunti con il jobs act il che vuol dire facilità estrema per le aziende di licenziare, quindi guai se anche uno solo di quei 133.000 si dovesse lamentare.

    Per il resto ti rimando al caro buon Max che ha decisamente centrato la questione:

    Quote Originariamente inviata da Max Della Pena Visualizza il messaggio
    Beh, da come stiamo crescendo noi ti garantisco che è chiaro sintomo che finalmente c'è una inversione di tendenza.
    Se ti è di consolazione non è merito di nessun governo, è solamente frutto del lavoro delle aziende e di una incredibile concomitanza di fattori, euro, prezzi materie prime ecc.
    Forse la critica che si può fare è che il governo attuale dovrebbe approfittare e sfruttare il momento per varare quelle riforme necessarie ad una stabile e duratura crescita c
    Deve piacerti davvero tanto Renzi.

  9. #139
    Quote Originariamente inviata da Cisco x™ Visualizza il messaggio
    Fin quando abbiamo il ragazzino (e non solo lui) che continua a giocare con i cittadini, la vedo ben dura a parlare di una vera ripresa in toto dell'Italia, ci possono essere degli sbalzi questi si, ma di ripresa vera e propria, come oramai già avvenuto in altre nazioni, siamo ben lontani, se continuano a giocare in questo modo....campa cavallo.
    Ragazzino lui, e le ragazzine come le vogliamo definire? La Bonafè, la Ascani, Rotta, Morani, Boschi, ecc.

    Dimmi Cisco, come le vogliamo definire?
    I'll see you on the dark side of the moon

  10. #140
    Utente di HTML.it L'avatar di Cisco x™
    Registrato dal
    Oct 2004
    residenza
    Barranquilla (Colombia)
    Messaggi
    7,132
    Quote Originariamente inviata da axsw Visualizza il messaggio
    Ragazzino lui, e le ragazzine come le vogliamo definire? La Bonafè, la Ascani, Rotta, Morani, Boschi, ecc.

    Dimmi Cisco, come le vogliamo definire?
    idem

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Powered by vBulletin® Version 4.2.1
Copyright © 2021 vBulletin Solutions, Inc. All rights reserved.