Pagina 2 di 2 primaprima 1 2
Visualizzazione dei risultati da 11 a 15 su 15
  1. #11
    Utente di HTML.it L'avatar di Linkato
    Registrato dal
    Dec 2002
    Messaggi
    639
    Il reddito di cittadinanza è stata una buffonata solo per prendere voti... il metodo di applicazione è sbagliato e servirà a pochissime persone (già lo si vede dai dati dei richiedenti).

    L'errore più grave errore è stato quello di considerare i poveri tutti uguali.

    C'è il povero assoluto, per esempio, per il quale le politiche di inserimento lavorativo sarebbero inadeguate; così come per il disabile, o la donna sola con figli, figure che non potrebbero comunque lavorare.
    Ci sono poi persone povere per mancanza di lavoro: solo in questo caso le politiche di inserimento lavorativo sarebbero utili.

    In altri Paesi per ogni categoria di povertà ci sono supporti diversi. Agli homeless, per esempio, è sbagliato dare soldi, bisogna dare servizi.
    Anche alle persone che cercano lavoro è sbagliato dare soldi, ma bisogna offrire misure attive di riqualificazione professionale.

    Con il reddito di cittadinanza, invece, si trattano categorie diverse di povertà in maniera uguale. Sarò solo una distribuzioni di soldi a pioggia, un ringraziamento per i voti espressi.
    Primo Ministro Conte: "Sarà un anno bellissimo!"

  2. #12
    Utente di HTML.it
    Registrato dal
    Apr 2002
    Messaggi
    483
    Quote Originariamente inviata da BORSE84 R-OH Visualizza il messaggio
    è la mentalità che sta dietro l'assunzione che deve cambiare, non il modo: il dipendente deve essere visto come una risorsa che dopo un iniziale rendita negativa dovuta alla sua formazione, diventerà una risorsa a rendita positiva per l'azienda. In virtù di questo deve cambiare anche il rapporto mondo del lavoro - mondo scolastico/universitario, non è possibile che un laureato a 25 anni che entra nel mondo del lavoro sia formato solo su tanta teoria ma in pratica non sia praticamente in grado di fare nulla di pratico.
    Daccordissimo.
    Lo dico ai miei colleghi, sempre.
    Purtroppo hanno la mentalità del "devo arrivare a fine mese per prendere lo stipendio", ed io ripeto sempre loro : "devi essere produttivo affinchè ti venga riconosciuta la tua utilità in azienda e premiato il tuo impegno".

    Nel corso degli anni nella azienda in cui lavoro, non ho mai chiesto aumenti, ma son sempre arrivati a cadenza annuale ed in maniera consistente.
    Ad altri invece lo stipendio non è variato se non nei minimi contrattuali.


    Quote Originariamente inviata da BORSE84 R-OH Visualizza il messaggio
    Non è necessario andare all'estero: si chiama sanità privata, ti fai la polizza e vai a curarti nelle cliniche private (modello americano).
    Puoi anche non farti la polizza e quando hai bisogno vai all'estero, in un ospedale pubblico e poi fai inviare il conto al SSN italiano a cui sei iscritto.
    Paghiamo un servizio, lo utilizziamo!
    Sarei felicissimo di non pagarlo ( e di vedermi rimborsati tutti i soldi finora versati a vuoto ) per poter conferire tale somma ( con qualche aggiunta ) ad una polizza privata. Pagare 2 servizi uguali mi sembra un furto ( da parte di una delle due ).

    Quote Originariamente inviata da BORSE84 R-OH Visualizza il messaggio
    Stiamo pagando ora i debiti fatti fino agli anni 80 sull'onda di un benessere momentaneo che camuffava il marcio che cresceva sotto.

    L'assistenzalismo a perdere non porta progresso, sviluppo economico, ricchezza economica. Se investi nel creare posti di lavoro, questi ti porteranno sviluppo economico e nuove entrate; se invece investi in assistenzialismo, questo non ti restituirà mai nulla.
    Sono daccordo, però lo facciamo con i migranti, lo facciamo con i parassiti italiani ( pensionati baby di modelli vetusti, pensionati retributivi con e senza dolo, finti invalidi, accompagnatori anche dove non occorrono... ) farlo con chi magari a 50/55 anni perde il lavoro e non riesce più a trovarlo è un problema tanto grave?
    Naturalmente cosi come formalizzato da questo governo NON MI PIACE, avrebbe dovuto essere un reddito ad unità familiare per una unità abitativa ben definita ( cercando di evitare loschi figuri che cambiano status civile per ottenere il doppio del reddito.. )




    Quote Originariamente inviata da BORSE84 R-OH Visualizza il messaggio
    Io eviterei di ripetere le puttanate del passato. Piuttosto per rilancare l'economia dovresti studiare e mettere in moto un oculato sistema di investimenti.
    Non seminare a spaglio, semina miratamente.
    Quote Originariamente inviata da Max Della Pena Visualizza il messaggio
    Io ho detto che sei il concentrato dell'assistenzialismo perchè leggevo dei soldi a pioggia, del tuo essere favorevole al reddito di cittadinanza eccetera, avrei dovuto metterci una smile.
    Ad entrambi : Ok, allora aboliamo TUTTI i sistemi di assistenzialismo che non sono STRETTAMENTE NECESSARI.
    Per inciso ( lo ripeto cosi è chiaro ) :
    - Migranti? Bene...o lavorate ( e dimostrate di produrre reddito ), o tornate a casa
    - Pensionati? ( o dimostrate di aver versato contributi atti a giustificare la pensione, o andate alla CARITAS )
    - Invalidi? Periodicamente andare in ospedale (sempre diverso...cosi l'amico medico ve lo sognate )

    Prima fate tutte queste belle cosine qui, e poi si può parlare di non voler ripetere gli errori del passato.
    Non è giusto che una categoria di persone GODA di assistenza, mentre altri fanno la fame.
    Bisogna utilizzare lo stesso metro con tutti.



    Quote Originariamente inviata da BORSE84 R-OH Visualizza il messaggio
    Diciamo che anche i M5S stanno dimostrando di essere solo una scelta "meno peggio"
    Non ho mai detto che sono i salvatori del paese
    Veloce,Affidabile,Economico : Scegline 2

    Se la tua ragazza non te la da, tu non prendertela

  3. #13
    Utente di HTML.it
    Registrato dal
    Apr 2002
    Messaggi
    483
    Quote Originariamente inviata da Linkato Visualizza il messaggio
    Il reddito di cittadinanza è stata una buffonata solo per prendere voti... il metodo di applicazione è sbagliato e servirà a pochissime persone (già lo si vede dai dati dei richiedenti).
    L'alternativa ( cioè la strada seguita dalle altre due coalizioni ) era la "testa nella sabbia", dove solo alcuni individui ( furbi o miracolati ) venivano assistiti dallo Stato, il resto era abbandonato a se stesso.

    Quote Originariamente inviata da Linkato Visualizza il messaggio
    L'errore più grave errore è stato quello di considerare i poveri tutti uguali.
    Tutti devono mangiare, avere un tetto sulla testa, pagare utenze...

    Quote Originariamente inviata da Linkato Visualizza il messaggio
    C'è il povero assoluto, per esempio, per il quale le politiche di inserimento lavorativo sarebbero inadeguate; così come per il disabile, o la donna sola con figli, figure che non potrebbero comunque lavorare.
    il povero assoluto ha 2 braccia e 2 gambe come tutti gli altri esseri umani.
    Il disabile ha la possibilità di lavorare ( certo dipende dalla disabilità ) in maniera ridotta, ma comunque ci sono tantissimi disabili che lavorano.
    La mamma sola con figli idem. Basta far coincidere gli orari dei figli a scuola con il suo lavoro.

    E comunque ripeto : fino alle ultime elezioni, i poveri venivano abbandonati a se stessi o al massimo avevano una social card per fare la spesa.


    Quote Originariamente inviata da Linkato Visualizza il messaggio
    In altri Paesi per ogni categoria di povertà ci sono supporti diversi. Agli homeless, per esempio, è sbagliato dare soldi, bisogna dare servizi.
    Infatti i soldi vengono erogati dietro a pagamenti tracciati, per evitare che usino quei soldi per comprarsi droga, alcool, auto, vacanze per l'estate...

    Quote Originariamente inviata da Linkato Visualizza il messaggio
    Anche alle persone che cercano lavoro è sbagliato dare soldi, ma bisogna offrire misure attive di riqualificazione professionale.
    Stai parlando di quei corsi regionali dove ti pagano 6 euro l'ora per seguire le lezioni? E dove molti corsi sono solo fittizzi ( in pratica non li frequenti, e loro ti riconoscono parte di quei 6 euro? )
    Da quanti anni è in piedi quel sistema? Se non erro avevo 18 anni ed erano appena nati...ora ne ho tanti di più....diciamo saranno quasi 30 anni ed il sistema non è servito quasi a nulla...

    Quote Originariamente inviata da Linkato Visualizza il messaggio
    Con il reddito di cittadinanza, invece, si trattano categorie diverse di povertà in maniera uguale. Sarò solo una distribuzioni di soldi a pioggia, un ringraziamento per i voti espressi.
    Soldi che vengono erogati per un paio d'anni, soldi che si interrompono se si rifiutano delle proposte di lavoro.
    PROPOSTE DI LAVORO che ( non son sicuro arriveranno mai ), semmai dovessero arrivare è un risultato strabiliante.
    L'ufficio di collocamento non mi ha MAI chiamato per offrirmi un lavoro quando ero disoccupato, e non ha MAI chiamato tutti i miei parenti che ad oggi sono senza lavoro.

    Critichiamo una strada nuova prima di percorrerla.
    Però abbiamo già percorso quella vecchia, abbiamo visto che non funziona, la disoccupazione giovanile al 30%, la disoccupazione nazionale al 11%, abbiamo delocalizzato le aziende, abbiamo deindustrializzato il paese, abbiamo permesso che la globalizzazione azzerasse la nostra produzione, abbiamo chiuso gli occhi dinanzi alla concorrenza cinese ( che offriva zero garanzie) , alla loro evasione fiscale, abbiamo chiuso gli occhi dinanzi all'evasione italiana, a quegli "imprenditori" che non fanno una fattura neppure se gli punti la pistola alla tempia, abbiamo chiuso gli occhi dinanzi alla distruzione dei contratti di lavoro, permettendo agli imprenditori di fare contratti atipici "lavori quando dico io, se mi va, se mi stai simpatico, se il tuo partner viene a letto con me.....".

    Vuoi ridurre le spese dello Stato?
    Sono favorevolissimo.
    AZZERIAMO TUTTE LE SPESE e ripartiamo da zero spendendo in maniera oculata.
    AZZERIAMO i privilegi ( fan**lo i diritti acquisiti )
    AZZERIAMO i vitalizi e le reversibilità ( i nipoti dei politici POSSONO SPORCARSI LE MANI LAVORANDO! )
    ASSEGNIAMO pensioni minime a chi non ha effettivamente versato tutti i contributi necessari (quindi anche ai baby pensionati)
    ASSEGNIAMO pensioni in base a quanto effettivamente versato ( hai versato per 30 anni in lire una cifra ridicola? ti becchi la pensione minima )
    VERIFICHIAMO con visite periodiche e medici diversi gli invalidi
    VERIFICHIAMO con visite periodiche e assistenti sociali diversi quelli che necessitano di sussidi
    FORNIAMO sostegno alle aziende che hanno REALI NECESSITA' di investimenti ( recuperando quei soldi una volta che l'investimento frutta soldi )
    FAVORIAMO l'imprenditorialità elargendo soldi a chi vuole iniziare un'attività ( recuperandoli una volta che l'attività si avvia e l'imprenditore comincia a guadagnare )

    Altri modi non esistono. Non puoi continuare a dare fiumi di soldi a chi ci ha fregato per 50 anni, e non dare neppure una goccia a chi ha OGGI effettivo bisogno.
    Veloce,Affidabile,Economico : Scegline 2

    Se la tua ragazza non te la da, tu non prendertela

  4. #14
    Utente di HTML.it L'avatar di Dwarf
    Registrato dal
    Mar 2002
    Messaggi
    1,907
    Nel frattempo un altra giunta targata PD si dimette https://www.repubblica.it/politica/2...-C8-P2-S1.8-T1
    - La chiesa è vicina, il bar è lontano, la strada è ghiacciata. Camminerò con attenzione
    (Vecchio proverbio russo)

  5. #15
    Moderatore di CMS L'avatar di kalosjo
    Registrato dal
    Jul 2001
    residenza
    In culo alla luna
    Messaggi
    2,028
    Quote Originariamente inviata da Linkato Visualizza il messaggio
    ............................
    Il foglio
    Il foglio
    Il foglio
    Scusate i puntini di sospensione...... La verità è che non ho argomenti....

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Powered by vBulletin® Version 4.2.1
Copyright © 2019 vBulletin Solutions, Inc. All rights reserved.