Pagina 2 di 2 primaprima 1 2
Visualizzazione dei risultati da 11 a 15 su 15
  1. #11
    Moderatore di Windows e software L'avatar di URANIO
    Registrato dal
    Dec 1999
    residenza
    Casalpusterlengo (LO)
    Messaggi
    1,049
    (Tengo a precisare che la mia azienda vende un software per PEC, ma io non ne ho più a che fare.)
    Non voglio fare pubblicità alla PEC.

    Quote Originariamente inviata da stardom Visualizza il messaggio
    ..io dico che la PEC non risolve affatto il problema. Anzi fa esattamente la stessa cosa della cartacea... come tu infatti confermi dicendo "io l'ho mandata". Il sistema è stato introdotto solamente per informatizzare la questione cartacea.
    Genera un canale con cui poter comunicare in modo "robusto" con le PA o vari enti, senza usare la carta.

    Quote Originariamente inviata da stardom Visualizza il messaggio
    Per il resto, gli usi delle persone sono rimasti gli stessi (e con essi le diatribe in tribunale... perchè non dirmi che non ci sono, basati proprio su quel "io l'ho mandata, sei tu che non l'hai letta").
    Non è lo scopo della PEC, se ti mando una raccomandata e non la leggi non possono essere problemi miei, per quello non ci sono soluzioni tecniche.

  2. #12
    Moderatore di PHP L'avatar di Alhazred
    Registrato dal
    Oct 2003
    Messaggi
    11,668
    Quote Originariamente inviata da stardom Visualizza il messaggio
    Resta il fatto che (anche leggendo l'articolo Wiki), la "correttezza/integrità del messaggio" è un concetto astratto; figuriamoci poi la verifica di una fantomatica "firma digitale" e l'assenza di virus.
    Quello dei virus non è un problema che alla PEC interessa, non nasce per evitare i virus, per quello ci sono gli antivirus.
    Non c'è nulla di fantomatico, chi firma la PEC è un ente certificato, non è Pinco Pallino.
    L'email inviata viene firmata dall'ente e ne viene generato l'hash, con questo hash puoi avere la certezza dalla non manomissione, se io ti mando un'email con hash "1234" certificato dall'ente ufficiale e tu me la contesti con una che genera un hash "2345" non certificato da nessuno, l'email l'hai manomessa.

  3. #13
    Utente di HTML.it
    Registrato dal
    Oct 2007
    residenza
    Trieste
    Messaggi
    604
    Quote Originariamente inviata da Alhazred Visualizza il messaggio
    Non c'è nulla di fantomatico, chi firma la PEC è un ente certificato, non è Pinco Pallino.
    Posso citare dall'articolo che mi hai fatto leggere?
    - La presunta riservatezza garantita dalla criptatura PEC è minata alla base dal fatto che i software per la PEC vengono installati e utilizzati sui PC che gli utenti normalmente usano - e sono dunque nella maggior parte dei casi esposti al rischio derivante da spyware e malware.
    - un messaggio PEC può essere materialmente scritto e spedito anche da una persona diversa cui si riferisce (tramite un programma client di posta installato su un computer con accesso senza autenticazione

    Comunque la mia dicussione nasce dal fatto che, avendo tutti i miei servizi hosting all'estero, non vorrei pagare per un servizio extra su un provider italiano.Visto che è obbligatoria, lo Stato dovrebbe offrirla gratis (come aveva iniziato a fare). E per me che ragiono come una scimmia, se hanno tolto un servizio per darlo invece ad aziende private, a pagamento, allora significa che è una cosa imposta ma inutile, e tantomeno sicura come vogliono farci credere. Il fatto che poi noi altre pecore l'abbiamo fatta, non significa che ora siamo benedetti da Dio ed al sicuro dai terremoti. E dispiace vedere che tutto il mondo funziona con l'SSL, mentre noi dobbiamo sempre essere le pecore nere della famiglia.
    La PEC è come un cosmetico per la cellulite: acqua colorata!
    Ultima modifica di stardom; 25-10-2019 a 15:50

  4. #14
    Moderatore di Windows e software L'avatar di URANIO
    Registrato dal
    Dec 1999
    residenza
    Casalpusterlengo (LO)
    Messaggi
    1,049
    Quote Originariamente inviata da stardom Visualizza il messaggio
    E dispiace vedere che tutto il mondo funziona con l'SSL, mentre noi dobbiamo sempre essere le pecore nere della famiglia.
    E ancora ... ssl serve per cifrare, non garantire la consegna.
    Se il destinatario spegne il suo server tu non potrai mai consegnare nulla e lui potrà dire che non gli hai mandato nulla.

    La PEC non è più gratuita per il fatto che il costo è veramente basso presso i privati(argomentabile, ma è questa la ragione), chiunque può diventare un provider PEC se ne ha i requisiti.

    La vera menata è che se apro una pec devo tenerla monitorata se mi registro per qualche comunicazione.

  5. #15
    Utente di HTML.it
    Registrato dal
    Oct 2007
    residenza
    Trieste
    Messaggi
    604
    Quote Originariamente inviata da URANIO Visualizza il messaggio
    .... garantire la consegna.
    Non vorrei fare l'avvocato del diavolo, ma non esiste garanzia nell'informatica, per quanto oggi si creda che sia qui per salvarci la vita a tutti. Comunque non dilunghiamoci off-topic.

    Sul costo basso potrei argomentare. Perchè se è vero che una nome@aruba.it costa 5€/anno, una con nome@miodominio.it ne costa 30€/mese. E chi vuole una mail che non sia personalizzata?

    Quote Originariamente inviata da URANIO Visualizza il messaggio
    La vera menata è che se apro una pec devo tenerla monitorata se mi registro per qualche comunicazione.
    Perchè? Non è possibile agganciare una PEC al proprio client di posta?

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Powered by vBulletin® Version 4.2.1
Copyright © 2019 vBulletin Solutions, Inc. All rights reserved.