Pagina 32 di 51 primaprima ... 22 30 31 32 33 34 42 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 311 a 320 su 504
  1. #311
    Utente di HTML.it L'avatar di Linkato
    Registrato dal
    Dec 2002
    Messaggi
    636
    Quote Originariamente inviata da tia86 Visualizza il messaggio
    Queste sono le solite balle stile "non pagheremo i debiti degli italiani", ma quando mai, nella storia dell'italia, qualcuno ha pagato i nostri debiti se non noi italiani?
    Gli interessi sui BTp sono alti perchè se salta l'euro/italia esce dall'euro, l'italia ovviamente deve rivalutarli in lire. Allora che si facciano dei titoli di debito ad hoc, emessi dalle singole nazioni (di cui sono responsabili) ma che in caso di rivalutazione vengano garantiti (come tasso di cambio) da BCE o dalle varie banche centrali dell'eurozona.
    Certo, questo farà alzare leggermente i tassi di interesse, ma se la Germania pensa di coccolarsi con i tassi di interesse negativi E continuare a spolpare l'eurozona grazie al suo surplus, ciaone.
    Ma sì sempre con questo surplus... che palle, ormai lo sanno anche i sassi. Mica è un segreto. Ma se volessero, il surplus i tedeschi potrebbero rinunciare in pochi mesi, noi invece le promesse fatte anni fa di arrivare al 60% sul debito, invece, siamo al 130% non potremmo mai farlo... forse è meglio stare zitti invece di fare gnè, gnè... sei più stronzo tu (un classico del M5S che non porta mai a nulla).

    Il problema principale è che gli altri non hanno pagato nostri debiti (anche se in realtà con il QE) un po' di pressione sul debito ce la stanno pagando, ma soprattutto noi, non abbiamo pagato i nostri debiti e ne abbiamo fatti sempre di più.

    Ad ogni modo non c'è problema, si raggiungerà un accordo perchè tutta l'economia europea è in pericolo. Escluso il vecchio Mes che non è applicabile (oltretutto con fondi troppo scarsi per singola nazione), aumenteranno di 10 volte i fondi BEI e probabilmente aumenteranno le risorse ben oltre il 2% del PIL nazionale di ogni nazione (uno dei limiti del MES che non è proprio applicabile nella sua formula...).

    Inoltre ci sono già degli Eurobond in giro, senza chiamarli Coronabond si raggiungerà un accordo sull'aumentare di parecchio il loro volume... inoltre una riduzione sul controllo restrittivo del capitale delle banche e probabilmente nuovi massicci stimoli all'economia stampando denaro, rischiando di alzare l'inflazione (ma è un pericolo che occorre correre).
    Primo Ministro Conte: "Sarà un anno bellissimo!"

  2. #312
    Amministratore L'avatar di Vincent.Zeno
    Registrato dal
    May 2003
    residenza
    Emilia-Romagna (tortellini und cappelletti land!)
    Messaggi
    19,706
    .

  3. #313
    Utente di HTML.it L'avatar di webus
    Registrato dal
    Oct 2005
    Messaggi
    21
    Quote Originariamente inviata da saucer Visualizza il messaggio
    ...qualora risultassero inadempienti Germania e Olanda, si attivano le procedure di infrazione verso loro
    Ma sei serio o stai solo trollando?


    Quote Originariamente inviata da Linkato Visualizza il messaggio
    Il problema dei paesi nordici (e tutto sommato non sono in disaccordo al 100%, una minima ragione l'hanno) è che Italia e Spagna potrebbero utilizzare questa situazione per azzerare tutti i debiti, anche quelli accumulati gli anni scorsi per incompetenza, furberie e soldi a pioggia (vedi gli ultimi: gli 80 euro di Renzi, quota 100 e una gestione davvero ridicola e dilettantesca del reddito di cittadinanza).
    Mi piacerebbe capire con quale faccia metti insieme sotto "soldi a pioggia" regali elargiti ai cittadini senza che questi tornassero nulla al Paese, con una pensione concessa, dietro penali economiche, ha chi ha comunque già versato e quindi finanziato la PROPRIA PENSIONE con il lavoro di una vita.
    La tua solita propaganda senza capo né coda.

    Vale poi la pena ricordare che nonostante il preannunciato tracollo dell'INPS a causa di Quota 100, il bilancio dello scorso anno si è chiuso con un deficit parecchio più basso di quello previsto. Tesoretto che sta tornando utile in questi giorni di emergenza.


    Quote Originariamente inviata da tia86 Visualizza il messaggio
    Gli interessi sui BTp sono alti perchè se salta l'euro/italia esce dall'euro.
    Se l'Italia esce dall'Euro trascina nel baratro pure gli altri Paesi UE, visto l'ammontare che possiedono del nostro debiti. Francia in primis.

    Quote Originariamente inviata da Linkato Visualizza il messaggio
    Ma sì sempre con questo surplus... che palle, ormai lo sanno anche i sassi. Mica è un segreto.
    E il tuo punto sarebbe?

    Visto che non è un segreto lo ignoriamo?


    Quote Originariamente inviata da Linkato Visualizza il messaggio
    Il problema principale è che gli altri non hanno pagato nostri debiti.
    Nel 1991 abbiamo concesso ai tedeschi la remissione dei debiti di guerra, per favorirli nella ricostruzione della Germania Est.
    Si può essere più stupidi di così?
    Qualunque imbecille può inventare e imporre tasse. (Maffeo Pantaleoni)

  4. #314
    Utente di HTML.it L'avatar di webus
    Registrato dal
    Oct 2005
    Messaggi
    21
    Un estratto da una ricerca dell'Università di Harvard su cosa non ha funzionato in Italia con il Coronavirus.
    ...in gran parte dell'Europa e degli Stati Uniti, è già troppo tardi per contenere Covid-19 nella sua infanzia, ei politici stanno lottando per tenere il passo con la pandemia in espansione. Nel fare ciò, tuttavia, stanno ripetendo molti degli errori commessi all'inizio in Italia, dove la pandemia si è trasformata in un disastro.

    [...]


    È senza dubbio la più grande crisi italiana dalla seconda guerra mondiale.


    [...]


    Vale la pena sottolineare che questi ostacoli sono emersi anche dopo che Covid-19 aveva già avuto un impatto completo in Cina e alcuni modelli alternativi per il contenimento del virus (in Cina e altrove) erano già stati implementati con successo. Ciò che suggerisce è un fallimento sistematico nell'assorbire e agire sulle informazioni esistenti rapidamente ed efficacemente piuttosto che una completa mancanza di conoscenza di ciò che dovrebbe essere fatto.


    Ecco le spiegazioni per quel fallimento - che si riferiscono alle difficoltà di prendere decisioni in tempo reale, quando si sta verificando una crisi - e ai modi per superarle.


    Nelle sue fasi iniziali, la crisi di Covid-19 in Italia non assomigliava affatto a una crisi. Le dichiarazioni iniziali sullo stato di emergenza sono state accolte dallo scetticismo sia da parte del pubblico che da molti membri nei circoli politici, anche se diversi scienziati hanno avvertito del potenziale di catastrofe per settimane. In effetti, alla fine di febbraio alcuni importanti politici italiani si sono impegnati nella stretta di mano pubblica a Milano per sottolineare che l'economia non dovrebbe andare nel panico e fermarsi a causa del virus. (Una settimana dopo, a uno di questi politici fu diagnosticato Covid-19.)


    [...]


    Il momento più efficace per agire con forza è estremamente precoce, quando la minaccia sembra essere piccola, o anche prima che ci siano casi. Ma se l'intervento funziona davvero, sembrerà a posteriori come se le azioni forti fossero una reazione eccessiva. Questo è un gioco che molti politici non vogliono giocare.


    L'incapacità sistematica di ascoltare gli esperti evidenzia i problemi che i leader - e le persone in generale - hanno capito come comportarsi in situazioni terribili e altamente complesse in cui non esiste una soluzione facile. Il desiderio di agire fa sì che i leader facciano affidamento sul loro intestino o sulle opinioni del loro cerchio interno.


    [...]


    In tempi normali, questo approccio sarebbe probabilmente considerato prudente e forse anche saggio. In questa situazione, ha fallito per due motivi. Innanzitutto, non era coerente con la rapida diffusione esponenziale del virus. I "fatti sul campo" in qualsiasi momento non erano semplicemente predittivi di quale sarebbe stata la situazione pochi giorni dopo. Di conseguenza, l'Italia ha seguito la diffusione del virus piuttosto che prevenirlo . In secondo luogo, l'approccio selettivo potrebbe aver involontariamente facilitato la diffusione del virus. Considera la decisione di bloccare inizialmente alcune regioni ma non altre. Quando il decreto che annunciava la chiusura dell'Italia settentrionale è diventato pubblico, ha fatto esplodere un massiccio esodo nell'Italia meridionale, senza dubbio diffondendo il virus in regioni in cui non era presente.


    Ciò dimostra ciò che è ormai chiaro a molti osservatori: una risposta efficace al virus deve essere orchestrata come un sistema coerente di azioni intraprese contemporaneamente. I risultati degli approcci adottati in Cina e Corea del Sudsottolinea questo punto.




    È particolarmente importante capire cosa non funziona. Mentre i successi emergono facilmente grazie ai leader desiderosi di pubblicizzare i progressi, spesso i problemi vengono nascosti a causa della paura della punizione o, quando emergono, vengono interpretati come fallimenti individuali - piuttosto che sistemici. Ad esempio, è emerso che all'inizio della pandemia in Italia (25 febbraio), il contagio in un'area specifica della Lombardia avrebbe potuto essere accelerato attraverso un ospedale locale, dove un paziente Covid-19 non era stato diagnosticato correttamente e isolato. Nel parlare ai media, il primo ministro italiano ha fatto riferimento a questo incidente come prova di inadeguatezza gestionale presso l'ospedale specifica. Tuttavia, un mese dopo è diventato più chiaro che l'episodio avrebbe potuto essere emblematico di un problema molto più profondo: che gli ospedali tradizionalmente organizzati per fornire cure incentrate sul paziente sono mal equipaggiati per fornire il tipo di assistenza focalizzata sulla comunità necessaria durante una pandemia.


    [...]


    Più recentemente, il problema sembra essere di precisione dei dati . In particolare, nonostante il notevole sforzo che il governo italiano ha mostrato nell'aggiornamento periodico delle statistiche relative alla pandemia su un sito Web accessibile al pubblico, alcuni commentatori hanno avanzato l'ipotesi che la notevole discrepanza nei tassi di mortalità tra l'Italia e altri paesi e all'interno dell'italiano le regioni possono (almeno in parte) essere guidate da diversi approcci di prova. Queste discrepanze complicano la gestione della pandemia in modi significativi, perché in assenza di dati veramente comparabili (all'interno e tra i paesi) è più difficile allocare risorse e capire cosa sta funzionando dove (ad esempio, cosa inibisce la traccia efficace della popolazione).


    [...]


    Tuttavia, due aspetti di questa crisi sembrano essere chiari dall'esperienza italiana. Innanzitutto, non c'è tempo da perdere, vista la progressione esponenziale del virus. Come capo della Protezione Civile italiana (l'equivalente italiano della FEMA) metterlo , “Il virus è più veloce la nostra burocrazia.” In secondo luogo, un approccio efficace nei confronti di Covid-19 richiederà una mobilitazione simile alla guerra - sia in termini di entità delle risorse umane che economiche che dovranno essere impiegate, nonché l'estremo coordinamento che sarà richiesto in diverse parti della salute sistema di assistenza (strutture di prova, ospedali, medici di base, ecc.), tra entità diverse sia nel settore pubblico che privato, e la società in generale.

    https://hbr.org/2020/03/lessons-from...to-coronavirus
    Qualunque imbecille può inventare e imporre tasse. (Maffeo Pantaleoni)

  5. #315
    Utente di HTML.it L'avatar di Max Della Pena
    Registrato dal
    Jan 2014
    residenza
    Udine
    Messaggi
    228
    Nel frattempo i contagi sembra abbiano preso un andamento in discesa e il sud per ora tiene senza un aumento esponenziale dei contagi.

    I due biondi che uccideranno i loro mondi seguono esatamente le mosse vecendevolmente, da il virus a noi ci fa un baffo al non attuare nulla al chiudere qualcosa e per finire al chiudere tutto.

    Mai statisti così illuminati han fatto così tanto per i loro Paesi.



    Alla fine quanto fatto dall'italia, con il fardello dei soliti italiani che si ritrova, sarà da esempio.
    Ultima modifica di Max Della Pena; 30-03-2020 a 21:24
    Mi chiedo, caro Alberto, se questo antifascismo rabbioso che viene sfogato nelle piazze oggi a fascismo finito, non sia in fondo un’arma di distrazione che la classe dominante usa su studenti e lavoratori per vincolare il dissenso.

  6. #316
    Utente di HTML.it L'avatar di webus
    Registrato dal
    Oct 2005
    Messaggi
    21
    Quote Originariamente inviata da Max Della Pena Visualizza il messaggio
    Alla fine quanto fatto dall'italia, con il fardello dei soliti italiani che si ritrova, sarà da esempio.
    Se non ci fosse una tragedia di mezzo farebbe pure ridere.

    Il mondo per ora guarda all'Italia come esempio da assolutamente evitare: DISASTRO!!!.
    Nonostante il nostro PdC ce lo volesse spacciare per un successo cui il mondo guardava (sigh). Ah, le speculazioni politiche...

    Superfluo credo parlare di BJ e il Regno Unito, finirà come l'Italia. Ma con i soldi.

    Di Trump invece sarebbe interessante sentirti in proposito, visto che dopo il periodo iniziale del "siamo i migliori a noi il covid ci fa un baffo" è decisamente passato all'azione. Tanto che ad oggi le borse mondiali si tengono a galla grazie ai soldi dello Zio Sam, non certo grazie alla Cina o per le promesse della BCE di ricoprirci di oro. Solo non oggi. Domani. Forse.

    Resterebbe anche da capire come è che, stando al nostro buon linkato, se la BCE ha messo sul tavolo tutte queste centinaia di miliardi, il nostro governo non trova di meglio che graziosamente elargire al popolo affamato la fantastica somma di 400milioni. Ai Comuni.

    No, dove li hanno messi tutti quei miliardi? Ma forse anche quelli arriveranno a Settembre. Insieme agli aiuti promessi alle aziende.
    Qualunque imbecille può inventare e imporre tasse. (Maffeo Pantaleoni)

  7. #317
    Utente di HTML.it L'avatar di Max Della Pena
    Registrato dal
    Jan 2014
    residenza
    Udine
    Messaggi
    228
    Quote Originariamente inviata da webus Visualizza il messaggio
    Se non ci fosse una tragedia di mezzo farebbe pure ridere.

    Il mondo per ora guarda all'Italia come esempio da assolutamente evitare: DISASTRO!!!.
    Nonostante il nostro PdC ce lo volesse spacciare per un successo cui il mondo guardava (sigh). Ah, le speculazioni politiche...

    Superfluo credo parlare di BJ e il Regno Unito, finirà come l'Italia. Ma con i soldi.

    Di Trump invece sarebbe interessante sentirti in proposito, visto che dopo il periodo iniziale del "siamo i migliori a noi il covid ci fa un baffo" è decisamente passato all'azione. Tanto che ad oggi le borse mondiali si tengono a galla grazie ai soldi dello Zio Sam, non certo grazie alla Cina o per le promesse della BCE di ricoprirci di oro. Solo non oggi. Domani. Forse.

    Resterebbe anche da capire come è che, stando al nostro buon linkato, se la BCE ha messo sul tavolo tutte queste centinaia di miliardi, il nostro governo non trova di meglio che graziosamente elargire al popolo affamato la fantastica somma di 400milioni. Ai Comuni.

    No, dove li hanno messi tutti quei miliardi? Ma forse anche quelli arriveranno a Settembre. Insieme agli aiuti promessi alle aziende.

    Se il mondo ci avesse guardato come esempio per evitare il disastro adesso non saremmo qui, globalmente parlando, strano che tu non te ne accorga.

    Stiamo parlando di cose diverse, io di speranza e di uscire dall'incubo della pandemia, tu ti inacidisci cercando colpevoli e pseudosalvatori miliardati.
    Mi chiedo, caro Alberto, se questo antifascismo rabbioso che viene sfogato nelle piazze oggi a fascismo finito, non sia in fondo un’arma di distrazione che la classe dominante usa su studenti e lavoratori per vincolare il dissenso.

  8. #318
    Utente di HTML.it L'avatar di webus
    Registrato dal
    Oct 2005
    Messaggi
    21
    Quote Originariamente inviata da Max Della Pena Visualizza il messaggio
    Stiamo parlando di cose diverse, io di speranza e di uscire dall'incubo della pandemia, tu ti inacidisci cercando colpevoli e pseudosalvatori miliardati.
    In effetti è strano come non mi fossi accorto che esaltando il cosiddetto "disastro italiano" tu stessi invece parlando di speranza.
    Ma ti sarei grato se me lo spiegassi meglio.

    Io poi non ho bisogno di cercare i colpevoli, sono piuttosto evidenti a tutti coloro che vogliono guardare: sono moltissimi governi nel mondo. Certamente non solo quello italiano. Ma almeno non cerco di spacciarlo per un successo che il mondo ci invidia. Max, è uno schiaffo in faccia alle migliaia di medici e infermieri, molti dei quali morti, che ancora oggi si espongono al rischio di contagio perché sono senza mascherine e protezioni adeguate.

    Sui Miliardi-come-grandine invece dovresti chiedere a linkato. È lui che ci ha tranquillizzato che la BCE ci coprirà d'oro: 220miliardi! Solo per noi. Mica ciccioli.
    Non oggi, però.
    Qualunque imbecille può inventare e imporre tasse. (Maffeo Pantaleoni)

  9. #319
    Utente di HTML.it L'avatar di lnessuno
    Registrato dal
    Feb 2002
    Messaggi
    2,852
    Quote Originariamente inviata da webus Visualizza il messaggio
    Se non ci fosse una tragedia di mezzo farebbe pure ridere.

    Il mondo per ora guarda all'Italia come esempio da assolutamente evitare: DISASTRO!!!.
    Che cavolo stai dicendo Willis.

    Diversi paesi europei hanno preso le stesse misure prese dall'Italia o perlomeno molto simili, tra l'altro aspettando troppo e finendo per ritrovarsi nella stessa situazione. Se l'Italia è un disastro cosa è la Spagna? O gli USA? O la Germania?

    Forse sarebbe anche ora di smetterla di spalarsi merda addosso ad ogni occasione, questo sì che rende l'Italia ridicola agli occhi del mondo.. chiunque abbia vissuto all'estero abbastanza a lungo sa che sto mito dell'Italia sempre peggio degli altri è una gran stupidaggine.


  10. #320
    Utente di HTML.it L'avatar di webus
    Registrato dal
    Oct 2005
    Messaggi
    21
    Quote Originariamente inviata da lnessuno Visualizza il messaggio
    Che cavolo stai dicendo Willis.

    Diversi paesi europei hanno preso le stesse misure prese dall'Italia o perlomeno molto simili, tra l'altro aspettando troppo e finendo per ritrovarsi nella stessa situazione. Se l'Italia è un disastro cosa è la Spagna? O gli USA? O la Germania?

    Forse sarebbe anche ora di smetterla di spalarsi merda addosso ad ogni occasione, questo sì che rende l'Italia ridicola agli occhi del mondo.. chiunque abbia vissuto all'estero abbastanza a lungo sa che sto mito dell'Italia sempre peggio degli altri è una gran stupidaggine.
    Io all'estero ci ho vissuto abbastanza a lungo per cui le tue fregnacce raccontale a qualcun altro.

    Detto questo, se c'è uno che non ha mai sopportato le autoflagellazioni italiane sono proprio io, basta andare indietro nei miei interventi, probabilmente troverai che ho avuto da dire in proposito pure a te per espressioni vuote e offensive tipo "all'italiana" usato come dispregiativo. Fa piacere vedere nascere all'improvviso questo tardo-interessato patriottismo. Ma è tardo e interessato. Quasi ipocrita.

    Che tutti i Paesi stiano prendendo misure simile alle nostre non significa che guardano a noi come esempio da imitare. Innanzitutto perché le misure di restringimento non le abbiamo certo inventate noi, ma altri Paesi le hanno prima e meglio con risultati di ben altro spessore. Ma
    se guardano all'Italia in questi giorni è proprio perché siamo diventati l'esempio mondiale del disastro epidemico del Coronavirus.

    Ma ti sei letto almeno il rapporto di Harvard o era troppo sovranista e filo-leghista pure quello?
    Ma se vuoi non ho che la scelta di testate straniere che parlano della gestione italiana come "incompetente". Nella migliore delle ipotesi.

    Ma io dico, siamo a due mesi dalla dichiarazione dello stato di emergenza. Abbiamo il più altro tasso mondiale di infezioni tra i professionisti della sanità (oltre il 10%!) mancando ancora oggi le banali semplici protezioni di base: mascherine e tute.

    A Milano non si trova ancora una farmacia che venda uno straccio di mascherina. Io quando esco per fare la spesa mi metto una mascherina da sci con dentro un fazzolettino, figurati.

    No, mio caro, siamo ormai un caso mondiale talmente pietoso che pure l'Albania ci manda i suoi medici.
    Ah, visto che siamo in tema, Trump ci manda 100milioni di dollari e respiratori. La UE ci manda il suo supporto morale. La Merkel invece ci manda a cagare.

    Per quanto mi riguarda se dovessero indire domani un referendum per uscire dalla UE voterei Sì, anzi fanculoSì!
    Qualunque imbecille può inventare e imporre tasse. (Maffeo Pantaleoni)

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Powered by vBulletin® Version 4.2.1
Copyright © 2020 vBulletin Solutions, Inc. All rights reserved.