Visualizzazione dei risultati da 1 a 4 su 4
  1. #1
    Utente di HTML.it
    Registrato dal
    Feb 2021
    Messaggi
    2

    app android per bambini e ragazzi disabili

    Buongiorno a tutti,
    da autodidatta ho creato un semplice software in html, css e javascript e l'ho poi trasformata in app android con cordova, se qualcuno volesse darle un'occhiata per commentare e/o darmi qualche suggerimento è tutto più che ben accetto!

    https://play.google.com/store/apps/d...ware.BeachBall

    Considerate che è un'app studiata per bambini e ragazzi con paralisi cerebrale e grave ritardo mentale.
    Non è un gioco vero e proprio, ma più un'utility che cerca di coinvolgere chi non ha molta dimestichezza con lo schermo di uno smartphone o tablet e/o non ha ancora maturato la comprensione dell'interazione causa/effetto, il tutto messo sotto forma di gioco gratuito e senza pubblicità.

    Buon proseguimento e buon week-end a tutti

  2. #2
    Utente di HTML.it
    Registrato dal
    Mar 2006
    Messaggi
    1,312
    Ciao,
    purtroppo non posso scaricarla.
    Parliamo di AAC?
    Dalle immagini mi pare di capire che puoi configurare la scena con colori o suoni e sfondi differente, ma la struttura della scena hai modo di cambiarla? Lo hai realizzato a celle configurabili oppure hai messo degli elementi statici (tipo lo sfondo; il pallone ecc.)?

  3. #3
    Utente di HTML.it
    Registrato dal
    Feb 2021
    Messaggi
    2
    Quote Originariamente inviata da U235 Visualizza il messaggio
    Ciao,
    purtroppo non posso scaricarla.
    Parliamo di AAC?
    Dalle immagini mi pare di capire che puoi configurare la scena con colori o suoni e sfondi differente, ma la struttura della scena hai modo di cambiarla? Lo hai realizzato a celle configurabili oppure hai messo degli elementi statici (tipo lo sfondo; il pallone ecc.)?
    Ciao, nella mia ignoranza da "neofita" autodidatta purtroppo non so cosa intendi per AAC, e internet non mi aiuta in questo senso..
    E' tutto html, javascript e css creato ad hoc con l'aiuto del framewark onsenui per emulare la gui di android nella pagina delle impostazioni..
    Ci sono vari livelli, per ora 5, in cui la palla rimane graficamente uguale, ma ad ogni livello si riduce leggermente di dimensione, cambiano gli sfondi, gli effetti sonori (pioggia, bolle di un acquario e altro..).
    Dalle impostazioni si può configurare le dimensioni della palla di base (a seconda del tipo di gravità del problema dell'utilizzatore) e il contrasto dello sfondo (che rimane quello dei livelli ma con un div sopra che va dal nero al trasparente al bianco a seconda del valore settato nelle impostazioni..)
    La palla si muove sempre nello stesso modo, questo sì (almeno per ora): si sposta in un punto casuale dello schermo, ma ad ogni 10 "colpi giusti" (tap sulla palla) cambia il livello, lo sfondo ecc..
    Dalle impostazioni si può cambiare il volume dei suoni, se attivare la visualizzazione a schermo intero del punteggio ogni 5 punti segnati accompagnati da fragorosi applausi e altre cosette..

  4. #4
    Utente di HTML.it
    Registrato dal
    Mar 2006
    Messaggi
    1,312
    Quote Originariamente inviata da deddo79 Visualizza il messaggio
    Ciao, nella mia ignoranza da "neofita" autodidatta purtroppo non so cosa intendi per AAC, e internet non mi aiuta in questo senso..
    E' tutto html, javascript e css creato ad hoc con l'aiuto del framewark onsenui per emulare la gui di android nella pagina delle impostazioni..
    Ci sono vari livelli, per ora 5, in cui la palla rimane graficamente uguale, ma ad ogni livello si riduce leggermente di dimensione, cambiano gli sfondi, gli effetti sonori (pioggia, bolle di un acquario e altro..).
    Dalle impostazioni si pu� configurare le dimensioni della palla di base (a seconda del tipo di gravit� del problema dell'utilizzatore) e il contrasto dello sfondo (che rimane quello dei livelli ma con un div sopra che va dal nero al trasparente al bianco a seconda del valore settato nelle impostazioni..)
    La palla si muove sempre nello stesso modo, questo s� (almeno per ora): si sposta in un punto casuale dello schermo, ma ad ogni 10 "colpi giusti" (tap sulla palla) cambia il livello, lo sfondo ecc..
    Dalle impostazioni si pu� cambiare il volume dei suoni, se attivare la visualizzazione a schermo intero del punteggio ogni 5 punti segnati accompagnati da fragorosi applausi e altre cosette..
    AAC
    Interessante il tuo lavoro. Il consiglio che ti posso dare � di creare una "tabella" con delle celle in cui puoi inserire dei contenuti dinamici, in questo modo puoi "costruire" la scena, e possibilmente creare un sistema di azioni da attribuire alla cella. In questo modo puoi creare poi li scenari (diciamo scene precaricate) caricandoli in base all'utente o alla sessione su cui si vuole lavorare. Ad esempio potresti creare lo scenario "azioni al risveglio" che l'utente (diciamo il "paziente") esegue al suo risveglio, tipo: "mettere il dentifricio nello spazzolino" il "paziente" (questo se pu� ovviamente, ma lo scenario si crea per le sue capacit�) mette il dentifricio e dopo clicca, successivamente compare la "scheda" "lavarsi i denti", una volta fatto il "paziente" clicca e avanza alla scheda successiva e cos� via. Se il software lo scrivi bene si possono fare tutti li scenari che vuoi. Ovviamente devi creare anche un "editor" per creare gli scenari da parte di un pedagogista oppure dai "tutori" del paziente.
    Questo se vuoi fare da te. Se invece vuoi un software gi� pronto da usare con la tua piccola scrivimi in privato, posso metterti in contatto con dei produttori per i quali ho lavorato. Potresti avere sia il software da utilizzare con i tuoi supporti (pc; smartphone; tablet ecc.) oppure acquistare un prodotto medicale completo di supporto a norma. Tieni presente che ci dovrebbero essere delle agevolazioni statali (quantomeno prima era cos�).

  5. #5
    Utente di HTML.it
    Registrato dal
    Feb 2021
    Messaggi
    2
    Ciao, s�, capisco cosa intendi, io la chiamavo CAA in italiano (comunicazione aumentativa alternativa), per quello non capivo.. e pensavo che AAC fosse un termine informatico.
    Questo software viene prima, � pensato per un primo approccio; per bambini e ragazzi che toccano a caso, o meglio, che non coordinano il movimento con sufficiente precisione. Un po' per reali problemi di coordinazione (come patologie tipo tetraparesi) un po' perch� non hanno ancora capito che se premono in un determinato punto si ottiene un effetto ben preciso. Mia figlia ad esempio ha 13 anni e un gravissimo ritardo mentale che purtroppo la rende, tra le altre cose, spesso iperattiva. Deve ancora imparare che se si concentra e si mette calma riesce a svolgere attivit� che per lei potrebbero sembrare incredibili, o meglio, comincia forse a capirlo adesso. Lo scopo di beachball � di insegnare a concentrarsi per ottenere uno scopo pi� gratificante che toccare a caso uno schermo o addirittura buttare per terra il dispositivo e ridere del disastro che � riuscita a mettere in atto.
    Un comunicatore CAA (o AAC) sarebbe uno dei passi successivi, non il prossimo e neanche quello dopo, ma forse un giorno ci arriveremo.

  6. #6
    Utente di HTML.it
    Registrato dal
    Mar 2006
    Messaggi
    1,312
    Ciao,
    certo, hai ragione, con tutte queste sigle uno non sa mai a cosa ci si riferisce esattamente.
    La situazione con la bimba giustamente la conosci bene tu e chiaramente sai cosa sia meglio. Immagino oltretutto che sia ben seguita da pedagogisti.
    Il mio consiglio era rivolto solo a rendere dinamica la struttura, in modo da "moltiplicare" la tua applicazione all'infinito, poi la struttura va studiata per le esigenze del bambino. In pratica con un comunicatore (inteso come software AAC o CAA) ti permette di creare la scena anche identica a quella che hai tu, con la differenza che ne puoi avere diversi, anzi direi limitati solo dalla fantasia del tutore o del pedagogista.
    Certo farselo da se non ha paragoni in termini di soddisfazioni, infatti non per caso ho voluto lavorare nel campo, molti non immaginano nemmeno lontanamente quanta soddisfazione da "lavorare" per e con bambini con qualche problema.
    In ogni caso "domani" magari decidi di ampliare il tuo lavoro e farti un comunicatore tutto "solo". In bocca al lupo, sia per il tuo software che con la bimba.
    Non credo avrai problemi ad avere un comunicatore, il/la pedagogista sicuramente sa come muoversi, ma nel caso dovessi avere qualche problema fammi sapere in modo da metterti in contatto con le persone giuste.

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Powered by vBulletin® Version 4.2.1
Copyright © 2021 vBulletin Solutions, Inc. All rights reserved.