Pagina 1 di 3 1 2 3 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 10 su 24

Discussione: Uml

  1. #1
    Utente di HTML.it
    Registrato dal
    Feb 2021
    Messaggi
    38

    Uml

    Buongiorno,io sto disegnando un caso d uso come uml e vorrei avere un informazione. Un attore(utente) può interagire nello stesso diagramma con piu sistemi?
    Esempio:
    Utente > applicazione web
    Utente > database
    Utente > altro server
    È possibile disegnare cio nello stesso diagramma o non e possibile e si puo farlo interagire con solo uno di sistema?

  2. #2
    sì, lo stesso attore può interagire con più sistemi. Curiosità mia: nel tuo caso, l'utente lavora direttamente con il database e con il server?

  3. #3
    Utente di HTML.it
    Registrato dal
    Feb 2021
    Messaggi
    38
    Quote Originariamente inviata da optime Visualizza il messaggio
    sì, lo stesso attore può interagire con più sistemi. Curiosità mia: nel tuo caso, l'utente lavora direttamente con il database e con il server?
    ok, quindi nello stesso diagramma posso riprodurre le interazioni con tutti giusto? cioè in questo faccio 3 macro aree con dentro tutti i relativi casi d'uso con cui lo stesso utente interagisce,è corretto?

    per quanto riguarda la domanda in realtà non ci lavora direttamente, ci lavora indirettamente. cioè tramite l'applicazione web lui agisce direttamente sui risultati che il database ed il server esterno offrono sia a lui sia all'applicazione web

  4. #4
    aspetta: ogni caso d'uso avrà il suo diagramma. poi, se l'utente interagisce col db tramite l'applicativo, sarà l'applicativo che lavora col db, non l'utente. ma di che tipo di diagramma stai parlando?

  5. #5
    Utente di HTML.it
    Registrato dal
    Feb 2021
    Messaggi
    38
    Quote Originariamente inviata da optime Visualizza il messaggio
    aspetta: ogni caso d'uso avrà il suo diagramma. poi, se l'utente interagisce col db tramite l'applicativo, sarà l'applicativo che lavora col db, non l'utente. ma di che tipo di diagramma stai parlando?
    sto parlando dei diagrammi di casi d'uso. Ho un utente che interagisce direttamente con un sistema web, però agisce su dei dati/risultati che sono accessibili dall'applicazione web grazie a del lavoro svolto con un database e con un altro server e con in realtà un altro tipo di applicazione.
    e vorrei modellizzare con un diagramma di casi d'uso tutto cio.

    cioè in pratica quello che succede è questo:
    1) tramite una certa applicazione/tool dedicata all'integrazione dati, recupero dei dati da un server esterno e li integro inserendoli all'interno di un database.
    2) l'utente accede dall'interfaccia dell'applicazione web e fa una serie di cose tramite i dati precedentemente integrati nel database a partire dal server esterno sopra citato.

    io vorrei modellizzare tutto ciò in un diagramma di casi d'uso

  6. #6
    i casi d'uso sono quindi due. il diagramma dei casi d'uso sarà costituito dall'utente (l'omino) e dai due casi d'uso (due ovali) collegati con delle frecce (escono dall'omino e vanno verso gli ovali). Forse stai parlando di diagrammi di sequenza, dove vengono mostrati i passaggi

  7. #7
    Moderatore di Programmazione L'avatar di alka
    Registrato dal
    Oct 2001
    residenza
    Reggio Emilia
    Messaggi
    23,888
    Quote Originariamente inviata da Chiello9 Visualizza il messaggio
    Ho un utente che interagisce direttamente con un sistema web, però agisce su dei dati/risultati che sono accessibili dall'applicazione web grazie a del lavoro svolto con un database e con un altro server e con in realtà un altro tipo di applicazione. [...]
    Lo Use Case Diagram non è adatto alla rappresentazione che vuoi fare tu, perché ciò di cui stai parlando è un dettaglio architetturale e non ha nulla a che vedere con il caso d'uso.

    Mi spiego meglio: se voglio creare un diagramma di casi d'uso per un bancomat, ciò che vedrò sarà il sistema, l'utente comune possessore del bancomat come attore, e le operazioni che si possono fare, tipo prelievo, deposito, visualizzazione conto, ricarica telefono, ecc.

    Questi che ho indicato sono i casi d'uso. L'utente che si presenta al bancomat non ha come caso d'uso "l'interazione con il DB", che è un dettaglio architetturale: a lui interessa esclusivamente fare l'operazione per la quale si è presentato, poi come questa venga implementata ed espletata dal sistema con cui interagisce, sono "affari interni" che nulla hanno a che vedere con la fruizione della funzionalità, e pertanto vanno rappresentate - se lo si vuole fare - in altri diagrammi fatti apposta per questo, come un Sequence Diagram se vuoi dare l'idea di come è implementata nello specifico una determinata feature, oppure un Component Diagram se vuoi mostrare le parti del sistema che interagiscono (senza concentrarsi sul "come"), fino al Class Diagram se vuoi rappresentare la struttura delle classi che implementano tali parti.

    Nel diagramma dei casi d'uso, roba come "accedere al DB" non va nemmeno citata, a meno che non stiamo parlando di un software dedicato a un utente che fa il Database Administrator, e allora ha senso nel contesto.

    Ciao!
    MARCO BREVEGLIERI
    Software and Web Developer, Teacher and Consultant

    Homepage | Blog | Delphi Podcast | Altri link...

  8. #8
    Utente di HTML.it
    Registrato dal
    Feb 2021
    Messaggi
    38
    Quote Originariamente inviata da alka Visualizza il messaggio
    Lo Use Case Diagram non è adatto alla rappresentazione che vuoi fare tu, perché ciò di cui stai parlando è un dettaglio architetturale e non ha nulla a che vedere con il caso d'uso.

    Mi spiego meglio: se voglio creare un diagramma di casi d'uso per un bancomat, ciò che vedrò sarà il sistema, l'utente comune possessore del bancomat come attore, e le operazioni che si possono fare, tipo prelievo, deposito, visualizzazione conto, ricarica telefono, ecc.

    Questi che ho indicato sono i casi d'uso. L'utente che si presenta al bancomat non ha come caso d'uso "l'interazione con il DB", che è un dettaglio architetturale: a lui interessa esclusivamente fare l'operazione per la quale si è presentato, poi come questa venga implementata ed espletata dal sistema con cui interagisce, sono "affari interni" che nulla hanno a che vedere con la fruizione della funzionalità, e pertanto vanno rappresentate - se lo si vuole fare - in altri diagrammi fatti apposta per questo, come un Sequence Diagram se vuoi dare l'idea di come è implementata nello specifico una determinata feature, oppure un Component Diagram se vuoi mostrare le parti del sistema che interagiscono (senza concentrarsi sul "come"), fino al Class Diagram se vuoi rappresentare la struttura delle classi che implementano tali parti.

    Nel diagramma dei casi d'uso, roba come "accedere al DB" non va nemmeno citata, a meno che non stiamo parlando di un software dedicato a un utente che fa il Database Administrator, e allora ha senso nel contesto.

    Ciao!

    Un diagramma delle attività, che è tipo un flowchart?
    tipo con un diagramma di attività non è possibile creare due sistemi a parte e poi magari connetterli per fare si che il secondo parta dal risultato del primo??? perchè io ho due macro sistemi praticamente(tutto il lavoro con database eserver come primo sistema ed il secondo quello relativo all'interazione utente-web application acquisendo i dati risultato del primo sistema)
    Ultima modifica di Chiello9; 20-03-2021 a 14:40

  9. #9
    Quote Originariamente inviata da Chiello9 Visualizza il messaggio
    Un diagramma delle attività, che è tipo un flowchart?
    tipo con un diagramma di attività non è possibile creare due sistemi a parte e poi magari connetterli per fare si che il secondo parta dal risultato del primo??? perchè io ho due macro sistemi praticamente(tutto il lavoro con database eserver come primo sistema ed il secondo quello relativo all'interazione utente-web application acquisendo i dati risultato del primo sistema)
    E' difficile capire quello che devi fare e di conseguenza consigliarti; anche perché UML comprende diversi diagrammi https://it.wikipedia.org/wiki/Unified_Modeling_Language, ognuno concepito per rappresentare una specifica necessità (come ha spiegato benissimo alka), in base anche a chi deve leggere il diagramma.

    Se spieghi bene cosa devi fare ti si aiuta

  10. #10
    Moderatore di Programmazione L'avatar di alka
    Registrato dal
    Oct 2001
    residenza
    Reggio Emilia
    Messaggi
    23,888
    Quote Originariamente inviata da Chiello9 Visualizza il messaggio
    tipo con un diagramma di attività non è possibile creare due sistemi a parte e poi magari connetterli per fare si che il secondo parta dal risultato del primo??? perchè io ho due macro sistemi praticamente(tutto il lavoro con database eserver come primo sistema ed il secondo quello relativo all'interazione utente-web application acquisendo i dati risultato del primo sistema)
    UML non è un linguaggio di programmazione, ma un linguaggio documentale, quindi all'interno rappresenti di fatto ciò che vuoi del tuo sistema, scegliendo il diagramma appropriato a seconda del tipo di visione che vuoi dare (le classi, le azioni, la comunicazione tra gli oggetti, i componenti finali del sistema, ecc.).

    Non ci sono degli obblighi di realizzazione di determinati diagrammi: la scelta è libera a seconda di ciò su cui si vuole porre l'accento.

    Come ti è già stato richiesto, spiega qual è lo scenario e quali sono le necessità, che non sono assolutamente chiare, e a quel punto vedremo qual è il diagramma - o i diagrammi - che ti possono aiutare, e come realizzarli.

    Ciao!
    MARCO BREVEGLIERI
    Software and Web Developer, Teacher and Consultant

    Homepage | Blog | Delphi Podcast | Altri link...

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Powered by vBulletin® Version 4.2.1
Copyright © 2021 vBulletin Solutions, Inc. All rights reserved.