Visualizzazione dei risultati da 1 a 8 su 8

Discussione: togliere macchia muffa

  1. #1
    Utente di HTML.it L'avatar di Kahm
    Registrato dal
    Dec 2004
    residenza
    Rome
    Messaggi
    3,545

    togliere macchia muffa

    salve gruppo
    Si è formata una brutta macchia di muffa sul muro (mio figlio è stato male ed ho dovuto tenere la sua stanza chiusa per 2 settimane), ho provato prima con uno straccio a pulire, e ci ho passato un prodotto anti-muffa, sebbene la muffa è andata via la macchia è rimasta.
    Essendo che sono in affitto il padrone di casa potrebbe farmi pagare i danni o farmi ridipingere il muro.
    Urge una soluzione a basso costo,
    Sto pensando di passare un po di pittura sulla parte, ma essendo vernice nuova, si nota subito e guarda male il muro
    CONSIGLI?
    NN vi diro mai chi sono in realta,
    tutti i miei 3D sono orfani, non insistete per farmi rispondere ai 3D aperti da me

  2. #2
    Amministratore L'avatar di Vincent.Zeno
    Registrato dal
    May 2003
    residenza
    Emilia-Romagna (tortellini und cappelletti land!)
    Messaggi
    20,563
    stiamo parlando delle muffa nera, quella da condensa?
    quanto estesa?

  3. #3
    Frontend samurai L'avatar di fcaldera
    Registrato dal
    Feb 2003
    Messaggi
    12,926
    Quote Originariamente inviata da Kahm Visualizza il messaggio
    salve gruppo
    ho provato prima con uno straccio a pulire
    CONSIGLI?
    in genere è meglio non strofinare il muro dove c'è muffa, rischi di trasportarla in altre zone.
    il prodotto va spruzzato senza fare colature. Nel caso se ne formino vanno solo tamponate.

    la macchia rimasta è muffa o è il prodotto che hai usato? Nel secondo caso dovrebbe andarsene asciugandosi.
    Vuoi aiutare la riforestazione responsabile?

    Iscriviti a Ecologi e inizia a rimuovere la tua impronta ecologica (30 alberi extra usando il referral)

  4. #4
    Moderatore di CSS L'avatar di KillerWorm
    Registrato dal
    Apr 2004
    Messaggi
    5,465
    Se il danno è relativamente superficiale, anche se esteso, un rimedio efficace è la varechina pura (o ammoniaca che dir si voglia, da non confondere con la candeggina che è molto meno efficace).



    EDIT: Preciso, per varechina (o varecchina o varichina) intendo una soluzione di ipoclorito di sodio. Dalle mie parti è comunemente commercializzata in flaconi da 2 o 5 litri. L'articolo è "Varecchina Masnata". Ma a seconda della zona d'italia forse la trovi in qualche brico come soluzione di "Ipoclorito di sodio"... che, mi correggo, non è nemmeno ammoniaca.



    Ovviamente bisogna passarla con molta cautela e con tutte le dovute precauzioni del caso.

    A casa (in campagna), più o meno una volta all'anno, si fa questo "trattamento". Nel periodo invernale si forma la muffa, più o meno estesa, specialmente nelle camere da letto, dove la condensa crea un buon ambiente per far attecchire quella brutta bestia, nonostante l'uso di deumidificatore.

    Munisciti (tu o chi per te) di uno spruzzino/nebulizzatore, può andare bene quello del prodotto antimuffa se lo hai tenuto vuoto.
    Una scala, abbigliamento da bisticcio, guanti in lattice, mascherina da cantiere... un brik di latte (se non si è intolleranti)

    Vuota la stanza da tutto ciò che può essere tolto, mobilia compresa. Sposta i mobili grossi dal muro e controlla che non sia necessario trattare anche le pareti retrostanti. Copri con lenzuola vecchie o con teli copritutto ciò che non puoi togliere dalla stanza, se vuoi proteggerlo.

    Riempi lo spruzzino di varechina pura e nebulizza su tutta la superficie.

    Come consiglia fcaldera (a proposito, bentornato da queste parti ) MAI strofinare, perché le spore della muffa verrebbero semplicemente sparse per poi attecchire in seguito da altre parti; meglio tamponare con uno strofinaccio se si creano colature.

    Fai molta attenzione perché la varechina ha una sua tossicità ed è abbastanza irritante per gola e occhi. Metti quindi una buona mascherina e mantieni le finestre aperte mentre si fa il trattamento. Se l'operazione è lunga, fai a più riprese lasciando arieggiare finché non sia possibile proseguire.

    Puoi bere qualche bicchiere di latte se non sei intollerante (di mucca, non di avena o altri intrugli con nome "latte") perché è un antidoto per gli intossicanti... dico sul serio.

    Tieni conto che, in base all'entità del "danno", potresti dover ripetere l'operazione finché l'alone della muffa non sia completamente smacchiato.

    Ripeto, finché il danno è relativamente superficiale, puoi stare certo che l'alone viene smacchiato.

    Considera inoltre che la stanza va lasciata arieggiare almeno 1 o più giorni dopo il trattamento, finché sia possibile permanere tranquillamente senza rischio di intossicarsi o anche solo di irritazione alla gola.
    In questo caso dovrete organizzarvi per trovare un "alloggio" momentaneo per tuo figlio.

    Se hai già tolto la parte più superficiale col prodotto antimuffa, può essere sufficiente una leggera passata di varechina solo per smacchiare gli aloni rimasti. In tal caso, se fate il trattamento la mattina in tempo utile e lasciate arieggiare tutto il giorno, è probabile che già la sera si possa permanere nella stanza senza problemi.

    Il costo si aggirerà intorno a 10, 20 euro a seconda del materiale che già potresti avere a casa.

    Ultima modifica di KillerWorm; 11-01-2023 a 15:44
    Hai già provato Forum HTML.it Toolset?
    uno script che ottimizza il layout e le funzionalità del Forum

  5. #5
    Utente di HTML.it L'avatar di Kahm
    Registrato dal
    Dec 2004
    residenza
    Rome
    Messaggi
    3,545
    ok grazie
    NN vi diro mai chi sono in realta,
    tutti i miei 3D sono orfani, non insistete per farmi rispondere ai 3D aperti da me

  6. #6
    Moderatore di Windows e software L'avatar di URANIO
    Registrato dal
    Dec 1999
    residenza
    Casalpusterlengo (LO)
    Messaggi
    1,210
    Aggiungo ... se usi prodotti antimuffa o amoniaca spruzzali solo sul muro.
    Io li avevo sparati tra il muro e la finestra e un po' era andato sulle giunture in metallo della finestra, con il risultato di corrodere/arrugginire quelle parti in meno di un anno.

    PS
    Tanto stai tranquillo che quando lasci casa il padrone ti chiederà l'imbiancatura della casa (a spese tue), quindi non mi farei troppi problemi.

  7. #7
    Quote Originariamente inviata da KillerWorm Visualizza il messaggio
    Se il danno è relativamente superficiale, anche se esteso, un rimedio efficace è la varechina pura (o ammoniaca che dir si voglia, da non confondere con la candeggina che è molto meno efficace).



    EDIT: Preciso, per varechina (o varecchina o varichina) intendo una soluzione di ipoclorito di sodio. Dalle mie parti è comunemente commercializzata in flaconi da 2 o 5 litri. L'articolo è "Varecchina Masnata". Ma a seconda della zona d'italia forse la trovi in qualche brico come soluzione di "Ipoclorito di sodio"... che, mi correggo, non è nemmeno ammoniaca.



    Ovviamente bisogna passarla con molta cautela e con tutte le dovute precauzioni del caso.

    A casa (in campagna), più o meno una volta all'anno, si fa questo "trattamento". Nel periodo invernale si forma la muffa, più o meno estesa, specialmente nelle camere da letto, dove la condensa crea un buon ambiente per far attecchire quella brutta bestia, nonostante l'uso di deumidificatore.

    Munisciti (tu o chi per te) di uno spruzzino/nebulizzatore, può andare bene quello del prodotto antimuffa se lo hai tenuto vuoto.
    Una scala, abbigliamento da bisticcio, guanti in lattice, mascherina da cantiere... un brik di latte (se non si è intolleranti)

    Vuota la stanza da tutto ciò che può essere tolto, mobilia compresa. Sposta i mobili grossi dal muro e controlla che non sia necessario trattare anche le pareti retrostanti. Copri con lenzuola vecchie o con teli copritutto ciò che non puoi togliere dalla stanza, se vuoi proteggerlo.

    Riempi lo spruzzino di varechina pura e nebulizza su tutta la superficie.

    Come consiglia fcaldera (a proposito, bentornato da queste parti ) MAI strofinare, perché le spore della muffa verrebbero semplicemente sparse per poi attecchire in seguito da altre parti; meglio tamponare con uno strofinaccio se si creano colature.

    Fai molta attenzione perché la varechina ha una sua tossicità ed è abbastanza irritante per gola e occhi. Metti quindi una buona mascherina e mantieni le finestre aperte mentre si fa il trattamento. Se l'operazione è lunga, fai a più riprese lasciando arieggiare finché non sia possibile proseguire.

    Puoi bere qualche bicchiere di latte se non sei intollerante (di mucca, non di avena o altri intrugli con nome "latte") perché è un antidoto per gli intossicanti... dico sul serio.

    Tieni conto che, in base all'entità del "danno", potresti dover ripetere l'operazione finché l'alone della muffa non sia completamente smacchiato.

    Ripeto, finché il danno è relativamente superficiale, puoi stare certo che l'alone viene smacchiato.

    Considera inoltre che la stanza va lasciata arieggiare almeno 1 o più giorni dopo il trattamento, finché sia possibile permanere tranquillamente senza rischio di intossicarsi o anche solo di irritazione alla gola.
    In questo caso dovrete organizzarvi per trovare un "alloggio" momentaneo per tuo figlio.

    Se hai già tolto la parte più superficiale col prodotto antimuffa, può essere sufficiente una leggera passata di varechina solo per smacchiare gli aloni rimasti. In tal caso, se fate il trattamento la mattina in tempo utile e lasciate arieggiare tutto il giorno, è probabile che già la sera si possa permanere nella stanza senza problemi.

    Il costo si aggirerà intorno a 10, 20 euro a seconda del materiale che già potresti avere a casa.

    Tutto giustissimo il tuo consiglio.

    Solo una precisazione:

    La varechina altro non è che la candeggina (infatti si usano entrambe per smacchiare/sbiancare) o chimicamente noto come IpoClorito di Sodio di formula NaClO, e funziona contro la muffa e come disinfettante perché libera Cloro, il quale fa fuori un po' tutto quel che gli capita a tiro.... sì, anche l'uomo se in concentrazione elevata.

    L'ammoniaca invece è una cosa diversa, chimicamente di formula NH3, venduta in soluzione, funziona contro la muffa perché basifica fortemente l'ambiente circostante e ne distrugge gli equilibri cellulari.... succede lo stesso con l'uomo, infatti è un gas estremamente tossico.
    Lo Spirito E' Forte
    Ma La Carne E' Debole

    Ognuno è artefice del proprio destino
    Ogni scelta, azione o decisione comporta una reazione del sistema a cui tu e tu solo dovrai rispondere

  8. #8
    Frontend samurai L'avatar di fcaldera
    Registrato dal
    Feb 2003
    Messaggi
    12,926
    io di recente ho trattato uno spigolo tra soffitto e muro che aveva qualche zona di macchie appena scure.

    Come suggerito da killerworm ho usato uno spruzzatore, il primo colpo l'ho dato su un panno usato in modo da essere sicuro che il getto uscisse alla giusta pressione.

    una volta dato due/tre colpi per zona, da una distanza appropriata (da 40 cm circa, non più vicino altrimenti lo spruzzo non copre bene l'area e cola subito perché è più concentrato) ho tamponato quelle poche colature che sono scese, ho atteso 10 minuti in modo che il prodotto venisse assorbito dal muro e poi ho rifatto il passaggio daccapo altre due volte. il prodotto in genere si asciuga completamente in un paio d'ore

    Sempre con finestra aperta e mascherina. Dopo qualche ora l'ambiente è soggiornabile (in genere faccio questi lavori sempre di primo mattino e chiudo la stanza dopo pranzo)
    Ultima modifica di fcaldera; 11-01-2023 a 16:31
    Vuoi aiutare la riforestazione responsabile?

    Iscriviti a Ecologi e inizia a rimuovere la tua impronta ecologica (30 alberi extra usando il referral)

  9. #9
    Moderatore di CSS L'avatar di KillerWorm
    Registrato dal
    Apr 2004
    Messaggi
    5,465
    Quote Originariamente inviata da BORSE84 R-OH
    Solo una precisazione:
    si hai perfettamente ragione, avevo infatti editato per fare qualche precisazione ma tu hai precisato sicuramente meglio.

    Ora, non sono chimico ma giusto per avere un metro di misura, quella che solitamente utilizzo io è una soluzione di ipoclorito di sodio <5% (valore comunque da interpretare) e funziona egregiamente usandola senza ulteriore diluizione con acqua.

    Per esperienza una "ACE Candeggina Classica" ho riscontrato che non ha la stessa efficacia, mi da un risultato abbastanza inferiore.

    Ho usato poco anche prodotti commercializzati come antimuffa, perché hanno un costo maggiore della varechina e personalmente trovo siano comunque meno efficaci in situazioni di muffa ostinata.

    Ho visto che in commercio ci sono anche prodotti ad uso "professionale" con soluzioni fino al 20% di ipocosodisodio, forse eccessivo per il caso in oggetto, ma magari in tal caso si può diluire con acqua per ottenere quel quasi 5% (interpretando il "<5%"), così da utilizzarlo "in tranquillità" negli ambienti domestici.

    Quote Originariamente inviata da URANIO
    era andato sulle giunture in metallo della finestra, con il risultato di corrodere/arrugginire
    Sì, come dice URANIO, evita di spruzzare il prodotto sugli infissi o che faccia colature dietro i coprifilo, in tal caso è chiaro che puoi passare uno strofinaccio in modo da rimuovere completamente il prodotto da questi così che non restino danneggiati.

    Sulle pareti puoi tamponare, come giustamente ribadisce fcaldera

    Fai sapere gli eventuali progressi, buone cose.
    Hai già provato Forum HTML.it Toolset?
    uno script che ottimizza il layout e le funzionalità del Forum

  10. #10
    Quote Originariamente inviata da KillerWorm Visualizza il messaggio
    si hai perfettamente ragione, avevo infatti editato per fare qualche precisazione ma tu hai precisato sicuramente meglio.

    Ora, non sono chimico ma giusto per avere un metro di misura, quella che solitamente utilizzo io è una soluzione di ipoclorito di sodio <5% (valore comunque da interpretare) e funziona egregiamente usandola senza ulteriore diluizione con acqua.

    Per esperienza una "ACE Candeggina Classica" ho riscontrato che non ha la stessa efficacia, mi da un risultato abbastanza inferiore.

    Ho usato poco anche prodotti commercializzati come antimuffa, perché hanno un costo maggiore della varechina e personalmente trovo siano comunque meno efficaci in situazioni di muffa ostinata.

    Ho visto che in commercio ci sono anche prodotti ad uso "professionale" con soluzioni fino al 20% di ipocosodisodio, forse eccessivo per il caso in oggetto, ma magari in tal caso si può diluire con acqua per ottenere quel quasi 5% (interpretando il "<5%"), così da utilizzarlo "in tranquillità" negli ambienti domestici.

    .....
    Le soluzioni di candeggina/varecchina in commercio sono tutte più o meno simili, e sono pensate per un uso nel lavaggio/candeggio.

    Ovviamente più è alto il titolo in ClO, più è efficace l'effetto candeggiante, e secondariamente l'effetto antimuffa/disinfettante, ma per legge nei prodotti ad uso non profesisonale non può essere superiore ad un certo % (dovrebbe essere appunto 5%) altrimenti diventa pericoloso l'utilizzo.

    In prodotti professionali invece il titolo può essere maggiore ma i professionisti sono (o dovrebbero essere) opportunamente formati nell'utilizzare tali prodotti nel modo corretto (DPI, attrezzature idonee, ecc) al fine di evitare rischi e pericoli per la salute.

    Altri prodotti antimuffa, venduti ad esempio in colorifici o ferramenta (tipo Sanacap B1 di Arreghini) sono a base di altre sostanze (CIT/MIT, Bronopol, BIT/MIT, ecc) ma anche questi dovrebbero essere corredati da scheda tecnica e sicurezza e andrebbero usati con le dovute precauzioni, perché sono prodotti considerati ad uso "professionale".
    Lo Spirito E' Forte
    Ma La Carne E' Debole

    Ognuno è artefice del proprio destino
    Ogni scelta, azione o decisione comporta una reazione del sistema a cui tu e tu solo dovrai rispondere

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Powered by vBulletin® Version 4.2.1
Copyright © 2023 vBulletin Solutions, Inc. All rights reserved.