Visualizzazione dei risultati da 1 a 6 su 6

Discussione: sto imparando il C

  1. #1

    sto imparando il C

    capisco che non vi potrebbe fregare di meno di questo, ma il punto è un altro...

    sto imparando il C almeno nei rudimenti grazie al corso di studi che faccio, devo dire che con un professore risulta lineare il cammino verso la comprensione di un linguaggio, vuoi perchè ti lascia gli esercizi, vuoi per ti guida verso un certo modo di ragionare, vuoi perchè comunque spiega un pò allavolta e non è come quando si vanno a leggere i manuali e ce li facciamo tutti in un fiato e non ne capiamo che il 20% e molto spesso male.

    La mia domanda è: ma secondo voi qual'è la migliore maniera per imparare un linguaggio di programmazione, a parte quella di scrivere tanto codice?
    Cosa è che aiuta molto?
    --------------------------------

  2. #2
    Un po' di tutte e due le cose: la parte teorica e pratica dovrebbero equivalersi, forse la pratica dovrebbe anche superare un po' la teoria, ma sfortunatamente non succede mai così. O ce lo insgna qualcuno in teoria, o lo impariamo noi in pratica.



    David

  3. #3
    Utente di HTML.it L'avatar di maxmo
    Registrato dal
    Nov 2001
    Messaggi
    52
    io non ho la tua fortuna di avere un professore a cui chiedere e dico che sia con la teoria sia con la pratica faccio un sacco di fatica anche per cose banali, ma se nessuno mi indica la strada giusta non mi resta altro che sbagliare e riprovare.
    Per i + bravi ho un problema con la funzione getch che utilizza la libreria conio.h che ovviamente linux non riconosce. Io l'ho imparato ieri sera.
    Il problema resta aperto anche per cose così banali......per VOI
    Il giorno luminoso se n'è andato.
    La notte mi rende triste, triste.
    Ma le stelle sono tutte bianche .
    Mi sussurrano che il giorno tornerà.
    Oh stelle, piccoli pezzi del giorno!

  4. #4
    Utente di HTML.it
    Registrato dal
    Mar 2002
    Messaggi
    315
    Io penso che il modo migliore per imparare a programmare sia di impegnarsi a scrivere qualcosa che abbia un minimo di utilita' pratica.
    Se fai solo i programmi di esempio alla fine di ogni capitolo di un libro ti concentri solo su quell'argomento, mentre se cominci a fare un programma un po' piu' ampio sei costretto ad affrontare un insieme di problematiche piu' vasto e la cosa ti risulta sicuramente piu' utile.
    In generale penso che non sia fondamentale avere un professore che spieghi, certo se c'e' e' meglio, ma poi lo stile di programmazione e' una cosa molto personale, che non puo' essere insegnata.

    Per quanto riguarda i dubbi, credo che le possibilita' siano due: chiedi a qualcuno che ne sa piu' di te (basta anche un amico programmatore, oppure ti leggi le discussioni degli altri nei forum e nei newsgroup) e poi ti scrivi dei programmi molto semplici per cercare di risolvere eventuali dubbi. (Ad esempio la differenza di funzionamento tra funzioni simili, oppure il costo degli algoritmi, ecc..)
    Ciao,
    Lorenzo

  5. #5

    Re: sto imparando il C

    Originariamente inviato da pierozona
    La mia domanda è: ma secondo voi qual'è la migliore maniera per imparare un linguaggio di programmazione, a parte quella di scrivere tanto codice?
    Cosa è che aiuta molto?
    Sinceramente scrivere tanto codice non ti serve a molto se sei agli inizi.

    Aiuta molto l'esperienza, tu puoi sapere il C a memoria ma se non mi sai ordinare un array o fondermi due vettori, di strada ne fai ben poca.

    Ovvio che il modo migliore di imparare a programmare è mediante un professore che ti insegni almeno le basi, il modo in cui muoverti, la procedura per risolvere il problema!

    La programmazione non sono due cicli for e un if messi lì a caso, esiste la complessità di un problema, esistono uno o più modi per risolverlo.

    Poi più avanti vai e più cose riesci a fare..su questo non c'è dubbio

  6. #6
    Utente di HTML.it L'avatar di wolf64
    Registrato dal
    Jul 2001
    Messaggi
    521
    Per la mia esperienza da autodidatta devo dire, pur ripetendo quanto già detto e... in parte riscoprendo l'acqua calda , che bisogna ben bilanciare teoria e pratica.
    Ho avuto dei miglioramenti decisamente sensibili nel momento stesso in cui mi sono deciso, dietro consiglio di un amico programmatore, ad aquistare un libro con molti esercizi.
    Ho provato prima con degli ottimi manuali ricchi di esempi ma senza esercizi, ma devo dire che quando ho iniziato a spaccarmi la testa sui primi esercizi mi sono reso conto che non sapevo quasi niente.
    Anche lì ci deve essere la giusta misura di teoria e di pratica, cioè, ho trovato dei libri, come i manuali di cui parlo, che di teoria te ne danno tanta ma la pratica devi un po inventartela, altri che includevano 2 o 3 esercizi alla fine di ogni capitolo, giusto così per capire se... "avevi capito", il libro sul C col quale mi sono trovato veramente bene alla fine di ogni capitolo proponeva di media una quindicina di esercizi molti dei quali di non facile risoluzione (in rapporto al livello, s'intende ).
    Al contrario sarebbe sbagliato seguire un libro di soli esercizi o quasi senza aquisire la giusta dose di teoria, il libro di esercizi, a mio avviso e per fare un esempio, potrebbe funzionare in abbinamento a un manuale come quelli di cui parlo sopra.
    D'altra parte il meccanismo di un apprendimento non si discosta molto da una preparazione sportiva, se vuoi avere i risultati devi sentire la fatica nei muscoli (nella giusta misura, s'intende ), allo stesso modo nell'apprendimento se non fai un po "fumare" il cervello di risultati ne avrai sempre relativamente pochi
    Altra cosa importante, sempre guardando la mia esperienza personale, è la "testardaggine", mi sono imposto di completare "bene" ogni capitolo, con "bene" intendo non andare avanti di una pagina senza prima avere capito un concetto o risolto un esercizio, non so se mi spiego....
    Non sarebbe male avere una persona esperta a cui fare delle domande, ho notato però che spesso chi programma per lavoro tutto il giorno, per quanto appassionato, se capita "quella volta" che gli fai qualche domanda ok, ma se la cosa inizia a diventare un "po spessa" può non essere felicissimo di quel tipo di pressing, d'altra parte, per fare un paragone, io faccio il rappresentante, mi piace guidare, mi è sempre piaciuto guidare, ma certe sere, specialmente tornando dal traffico di Milano e dintorni, non vedo l'ora di mettere la macchina in garage e se devo fare anche solo 10 km mi viene male.
    In alternativa (ed è un'ottima alternativa ) per chiedere consigli ci sono i forum come questo dove, in base al linguaggio che si sta imparando si trova sempre un cero numero di persone che ne sanno più di noi e che ci sanno consigliare.

    Bye
    Gigi
    Powered by Slack Current - Kernel 2.6.22
    Slackware Evangelist
    My LUG (Linux User Group): LinuxVar (LUG di Varese)

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Powered by vBulletin® Version 4.2.1
Copyright © 2019 vBulletin Solutions, Inc. All rights reserved.