Visualizzazione dei risultati da 1 a 8 su 8
  1. #1

    Certo che ormai č una moda :incupito:

    I due "fidanzati" le hanno ripetutamente violentate costringendole
    col ricatto ad avere rapporti con gli amici. Coinvolti anche due maggiorenni
    L'Aquila, branco di minorenni romeni
    vittime due sorelle di 12 e 14 anni
    La segnalazione delle insegnanti e delle amichette
    che hanno visto alcune scene riprese con i video-telefonini

    L'AQUILA - Due sorelle di 12 e 14 anni sono state costrette dai loro "fidanzati" ad avere rapporti con gli amici. Un vero e proprio 'branco' formato da sette ragazzini tra i 15 e i 17 anni e un maggiorenne, tutti romeni, tra cui alcuni clandestini, che ha ripetutamente abusato sessualmente delle due sorelle residenti a L'Aquila. Le violenze si sarebbero svolte in un appartamento del capoluogo abruzzese e all'aperto, al Parco del Sole, durante la scorsa primavera e fino al mese di maggio.

    Con l'accusa di violenza sessuale in concorso tra loro, il tribunale per i minorenni ha emesso un provvedimento di custodia cautelare per uno dei due "fidanzati", ha disposto la permanenza in casa, sotto la tutela dei genitori, per altri cinque e per l'ultimo ha ordinato il collocamento presso una comunitā di accoglienza. Il maggiorenne, invece, č stato fermato, anche se dopo la convalida č tornato in libertā.

    Nella triste vicenda sarebbe coinvolto anche un uomo di 35 anni, sempre di nazionalitā romena, che comunque non č stato rintracciato. Nei confronti di quest'ultimo l'accusa parla, oltre che di pressioni psicologiche, anche di violenze fisiche per indurre una delle due giovanissime ad avere rapporti sessuali.

    La storia č saltata fuori per caso, quando le insegnanti di una delle due ragazzine ha notato qualcosa di strano nel comportamento della sua alunna. Ai sospetti iniziali si sono aggiunte le segnalazioni di alcune amiche venute a conoscenza della vicenda dopo aver visto alcune scene dei rapporti sessuali girate con i video-telefonini. Secondo l'accusa, infatti, coloro che non partecipavano attivamente al "rito" filmavano con i telefonini i rapporti sessuali. A questo punto sono stati chiamati i genitori che, dopo essere stati messi al corrente di quanto stava accadendo, hanno sporto denuncia.

    La terribile esperienza č stata confermata anche dalle reazioni delle stesse vittime che, nel periodo incriminato, apparivano molto turbate. Una delle compagne di scuola sarebbe stata anche minacciata di morte da un componente del "branco" qualora avesse confermato le accuse. Tutte le testimonianze in mano all'accusa confermano che le due ragazzine venivano costrette ad avere rapporti sessuali con l'intero gruppo con la minaccia: "Se non lo fai, tra noi č finita".

    Le due giovanissime sorelle hanno ammesso di essersi fidanzate con i due romeni e di aver avuto con loro rapporti sessuali completi. Le due ragazze sono ora assistite da una psicologa e da un'assistente sociale.

    http://www.repubblica.it/2005/f/sezi...la/aquila.html

    Come si risolve sto problema?

  2. #2
    Utente di HTML.it L'avatar di bob18
    Registrato dal
    Jun 2004
    Messaggi
    1,038
    Come si risolve sto problema?
    Censurando i jeans stretti.

  3. #3
    [supersaibal]Originariamente inviato da bob18
    Censurando i jeans stretti. [/supersaibal]
    siamo talmente animali che un paio di jeans stretti non ci fanno pių capire nulla???
    cribbio 12 anni!!!!
    Per caritā stasera ho visto una 13 veramente
    ma appena ho saputo che aveva 13 anni non l'ho nenache pių guardata!

  4. #4
    Utente di HTML.it L'avatar di hfish
    Registrato dal
    Dec 2000
    Messaggi
    3,288
    purtroppo le uniche soluzioni che mi vengono in mente sono punizioni corporali violente e dolorose, ma nn č a questo che voglio arrivare...

    la cosa che mi lascia perplesso e come mai ua ragazza, due in questo caso, non denunci SUBITO comportamenti di questo tipo...
    Non dobbiamo trascurare la probabilitā che il costante inculcare la credenza in Dio nelle menti dei bambini possa produrre un effetto cosė forte e duraturo sui loro cervelli non ancora completamente sviluppati, da diventare per loro tanto difficile sbarazzarsene, quanto per una scimmia disfarsi della sua istintiva paura o ripugnanza del serpente.

  5. #5
    se per questo dovremo chiederci anche perchč uno non denuncia chi gli chiede il pizzo, e tante altre cose...

  6. #6
    Utente di HTML.it L'avatar di bob18
    Registrato dal
    Jun 2004
    Messaggi
    1,038
    [supersaibal]Originariamente inviato da Room237
    se per questo dovremo chiederci anche perchč uno non denuncia chi gli chiede il pizzo, e tante altre cose... [/supersaibal]
    beh č un tantino differente.
    il pizzo richiede purtroppo un contatto continuativo fra vittime e criminali... quindi la possibilitā di fare minacce e contro-minacce.
    uno stupro spero e credo che non abbia questo aspetto... almeno al 90%

  7. #7
    ora non fatevi le seghe sulle ragazzine

  8. #8
    Utente bannato
    Registrato dal
    Mar 2001
    Messaggi
    1,152
    [supersaibal]Originariamente inviato da skizzato
    ora non fatevi le seghe sulle ragazzine [/supersaibal]
    magari ci fosse pių gente che si limita a farsi le seghe

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Powered by vBulletin® Version 4.2.1
Copyright © 2020 vBulletin Solutions, Inc. All rights reserved.