Visualizzazione dei risultati da 1 a 7 su 7

Discussione: Clausola Arbitrale

  1. #1

    Clausola Arbitrale

    Salve a tutti!

    Mi serve un consiglio "legale"...

    Ho registrato per la mi aprima volta un dominio, il domi io è .IT, e quindi devo mandare la lettera di AR (LAR) al Registro del ccTLD "it".

    Ci sono due firme da porre: una obbligatoria, la prima, e va bene.

    La seconda, invece, dice:
    "Clausola Arbitrale
    N.B. Per coloro che vogliono devolvere ad arbitrato irrituale le controversie derivanti dall'assegnazione in uso e dall'utilizzo del nome
    a dominio richiesto è necessario sottoscrivere la seguente clausola:
    Il sottoscritto si impegna a devolvere ad arbitrato irrituale, secondo quanto previsto al punto 15 e seguenti del "Regolamento di
    assegnazione e gestione dei nomi a dominio sotto il ccTLD 'it' " e sue successive modifiche, le controversie connesse
    all'assegnazione in uso e all'utilizzo del nome a dominio richiesto con la presente lettera di Assunzione di Responsabilità."

    Io non ho capito che cavolo sia!!
    Se firmo, cosa cambia??

    :master:

    PS: non è tecnico....
    se vedi nero,
    spara a vista

  2. #2
    Utente di HTML.it L'avatar di Cisco x™
    Registrato dal
    Oct 2004
    residenza
    Barranquilla (Colombia)
    Messaggi
    7,292
    firma anche la seconda , se no vai davanti a un giudice per un normale processo

  3. #3
    [supersaibal]Originariamente inviato da Cisco x™
    firma anche la seconda , se no vai davanti un giudice per un normale processo [/supersaibal]
    cioè, se non firmo, se succede qualcosa (cosa???) vado davanti ad un giudice con un normale processo.
    Se invece firmo e succede qualcosa?? :master:
    se vedi nero,
    spara a vista

  4. #4
    Utente di HTML.it L'avatar di Cisco x™
    Registrato dal
    Oct 2004
    residenza
    Barranquilla (Colombia)
    Messaggi
    7,292
    Cos'è la clausola arbitrale?
    La clausola arbitrale è una sezione della Lettera di Assuzione di Responsabilità per i domini .it che chi registra il dominio può decidere di firmare o meno.



    La registrazione di un dominio può essere contestata da terzi per vari motivi. Vi sono molti casi in cui una registrazione di dominio può essere sottratta a chi l'ha effettuata la prima volta. Pensate, ad esempio, se ancora non fosse assegnato come dominio, chi registrasse ferrari.it solo perché si chiama Ferrari di cognome: la ben nota Ferrari SPA, ma anche l'omonima fabbrica di macchine agricole, potrebbero vantare il diritto di avere assegnato tale nome. Questo darebbe vita quindi ad una disputa sull'assegnazione del nome, che in Italia può seguire due vie:

    1) la magistratura ordinaria

    2) l'arbitrato.



    Nel caso 1, la cosa viene risolta come di consueto, con avvocati e magistrati.

    Nel caso 2, invece, i contendenti si sottopongono ad arbitrato, ovvero si rimettono alla decisione della Naming Authority, oppure di un "arbitro", che decide in base alle regole di naming in tempi rapidi.



    Sottoscrivere la clausola arbitrale significa accettare che una disputa sul nome a dominio venga risolta come al caso 2.



    Maggiori info: http://www.nic.it/RA/domini/contestazione.html

  5. #5


    grazie mille!!!
    sei stato precisissimo!!
    se vedi nero,
    spara a vista

  6. #6
    io non l'ho firmata la seconda clausola perche' non sono d'accordo..non e' obbligatorio firmarla..
    http://www.antirazzismo.it
    Il sito contro ogni discriminazione razziale.

  7. #7
    [supersaibal]Originariamente inviato da Snake79
    io non l'ho firmata la seconda clausola perche' non sono d'accordo..non e' obbligatorio firmarla.. [/supersaibal]
    sisi, lo so, quello l'avevo capito, non avevo capito cosa comportava la firma!
    se vedi nero,
    spara a vista

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Powered by vBulletin® Version 4.2.1
Copyright © 2020 vBulletin Solutions, Inc. All rights reserved.