PDA

Visualizza la versione completa : Stima costi uso-condizionatore


Zulkifar2
13-07-2006, 13:49
Quanto mi costa secondo voi tenere il condizionatore acceso 1 giorno a 26 gradi con deumidificatore per 50 mq quando fuori ci sono 33 gradi circa e parecchia umidità?

Si sono dati imprecisi... ma qualcuno sa farmi una stima?

:D :yuppi: :D

p.s. (per chi vuole sapere il motivo della mia domanda) in famiglia il mio papi non accenderebbe mai il condizionatore, e per di più si incazza se gli dici qualcosa.. così noi tutti poverelli sudiamo bellamente e dormiamo soffrendo le pene dell'inferno. Quando lo accende limita il numero delle stanze colpite, in modo da ritrovare il caldo torrido in bagno o in cucina qualora di notte decidessi di piasciare o di bere un po' di acqua. Stanotte alle 4:30 ha deciso di spegnere tutto e il sottoscritto si è svegliato alle 7 bestemmiando al contrario in tutte le lingue babeliche. Vorrei sapere se è rincoglionito il mio papi o se effettivamente ci sono motivazioni valide per non accenderlo quando serve.. scrivo a voi per una analisi di una supposta motivazione economica.

deleted_b
13-07-2006, 13:51
c'è un rito satanico da invocare

prendi il retro del condizionatore, leggi il consumo in watt, moltiplica per i secondi in un'ora e transforma in kw/h

taddeus
13-07-2006, 13:52
Bisognerebbe conoscere almeno il rendimento della macchina.
Comunque, esempi del genere si trovano facilmente sul manuale per l'utente.

In nuce, tutto dipende da quanto si soffra il caldo o da quanto 'fresco' abbisogni.

taddeus
13-07-2006, 13:52
Originariamente inviato da cicciopie II
c'è un rito satanico da invocare

prendi il retro del condizionatore, leggi il consumo in watt, moltiplica per i secondi in un'ora e transforma in kw/h
Quello e' un conto della serva; a parte che non deve proprio considerare i secondi, visto che un apparecchio da 1000W in un'ora consumera'... 1kWh :fagiano:

Kavaweb
13-07-2006, 13:55
Se fuori ci sono 33 gradi ed il condizionatore lo imposti a 26 il rischio di raffreddori, cali di pressione, svenimento, polmoniti si fa sempre più grande.. :stordita:
Regolarmente non si deve avere uno sbalzo termico che superi i 4 gradi..

Caleb
13-07-2006, 14:10
senza sapere cubatura ambienti e un po' di caratteristiche del cdz non è facile (e mi sa che diventa tecnico)

comunque comincia con lo spiegargli che se accende e spegne tutto il giorno consuma molto di più che a lasciarlo acceso a temperatura costante: ad ogni accensione deve lavorare molto di più per portare le camere alla stessa temperatura a cui sarebbero in caso di regime continuo; è lo stesso risultato che si ha spegnendo l'auto al semaforo sperando di consumare meno

Zulkifar2
13-07-2006, 15:13
Originariamente inviato da Caleb
senza sapere cubatura ambienti e un po' di caratteristiche del cdz non è facile (e mi sa che diventa tecnico)

comunque comincia con lo spiegargli che se accende e spegne tutto il giorno consuma molto di più che a lasciarlo acceso a temperatura costante: ad ogni accensione deve lavorare molto di più per portare le camere alla stessa temperatura a cui sarebbero in caso di regime continuo; è lo stesso risultato che si ha spegnendo l'auto al semaforo sperando di consumare meno

non lo accende e spegne tutto il giorno... ma lo accende il 12 luglio per 4 ore.. poi il 7 agosto per 5 ore.. e poi l'anno dopo.. :cry: :cry: :cry:

Zulkifar2
13-07-2006, 15:58
Originariamente inviato da cicciopie II
c'è un rito satanico da invocare

prendi il retro del condizionatore, leggi il consumo in watt, moltiplica per i secondi in un'ora e transforma in kw/h

E la scelta della temperatura è ininfluente sul consumo?

taddeus
13-07-2006, 15:59
Originariamente inviato da Zulkifar2
E la scelta della temperatura è ininfluente sul consumo?
Ma quando mai...e' come un frigorifero, piu' regoli basso e piu' consumi, oltre a quanto diceva caleb.

Zulkifar2
13-07-2006, 16:01
Originariamente inviato da taddeus
Ma quando mai...e' come un frigorifero, piu' regoli basso e piu' consumi, oltre a quanto diceva caleb.

Era una domanda retorica Tad!

Loading