PDA

Visualizza la versione completa : [premio prosa OT]La notte della finale


Ledzeppelin
13-07-2006, 16:34
Sono trascorsi 30 anni ed i vostri nipotini, scoprendo che nel 2006 l'Italia vinse i Campionati del Mondo di Calcio, vi domandano : come fu quella notte ?

Come raccontereste l'atmosfera di quella notte , evitando possibilmente un inizio del tipo : "alle 18.30 avevo già ingurgitato 6 birre medie e tre cuba e mi accingevo a trascorrere con amici la serata..." ? :D

Il racconto più bello verrà premiato con un viaggio al polo sud con una guida d'eccezione (Carnauser) alla ricerca degli ultimi esemplari di pinguino maculato da sterminare.

RokStar
13-07-2006, 16:36
C'era caldo, avevo un po' di mal di testa, ed una miriade di stronzi passava con la macchina suonando il clacson e con le trombette. Dopo due giorni nessuno parlava più della cosa. Ordinaria amministrazione.

Cayman Of Puppets
13-07-2006, 16:36
Originariamente inviato da Ledzeppelin
Sono trascorsi 30 anni ed i vostri nipotini, scoprendo che nel 2006 l'Italia vinse i Campionati del Mondo di Calcio, vi domandano : come fu quella notte ?

Come raccontereste l'atmosfera di quella notte , evitando possibilmente un inizio del tipo : "alle 18.30 avevo già ingurgitato 6 birre medie e tre cuba e mi accingevo a trascorrere con amici la serata..." ? :D

Il racconto più bello verrà premiato con un viaggio al polo sud con una guida d'eccezione (Carnauser) alla ricerca degli ultimi esemplari di pinguino maculato da sterminare.


Ma il pinguino è maculato di sangue ?

danx 3.0
13-07-2006, 16:36
Ero troppo ubriaco per ricordarmelo.

Ledzeppelin
13-07-2006, 16:37
Originariamente inviato da RokStar
C'era caldo, avevo un po' di mal di testa, ed una miriade di stronzi passava con la macchina suonando il clacson e con le trombette. Dopo due giorni nessuno parlava più della cosa. Ordinaria amministrazione.

Bellissimo e conciso. :D

Una nomination per te.

sko
13-07-2006, 16:38
http://hiphopitaliano.altervista.org/m2.jpg

jsmoran
13-07-2006, 16:47
Passeggio nervoso avanti e indietro. Non ci credo più. Troppe volte è andata storta.
Il Grosso si morde le dita, è il più inquieto di tutti noi. Ha imprecato per tutto il tempo. La sua ragazza gli accarezza il braccio, ha l'espressione tesa anche lei.
Lo Smilzo cerca di scherzare, come al solito, ma la voce è troppo stridula, si vede che anche lui subisce l'effetto della tensione nervosa. Sua moglie, la Riccia, e la Bruna chiacchierano sedute sulle sedie dietro il divano. Non gli importava molto della partita, finora, ma adesso anche le loro voci pian piano si azzittiscono.
Il Giovane, il più silenzioso, è vicino alla finestra, guarda fuori nella notte. Lui non ricorda la volta scorsa, era troppo piccolo. Per lui potrebbe essere la prima occasione.
Un legno si scuote. Ma ancora non voglio crederci.
Il conto alla rovescia, inesorabile, la terribile sequenza. Alternativamente speriamo e temiamo. Arriva il momento decisivo. Mi giro dall'altra parte e rivolgo lo sguardo allo schermo solo mentre parte il tiro.
Dentro.
È finita.

rrobalzi
13-07-2006, 16:49
Originariamente inviato da Ledzeppelin
Sono trascorsi 30 anni ed i vostri nipotini, scoprendo che nel 2006 l'Italia vinse i Campionati del Mondo di Calcio, vi domandano : come fu quella notte ?

Come raccontereste l'atmosfera di quella notte , evitando possibilmente un inizio del tipo : "alle 18.30 avevo già ingurgitato 6 birre medie e tre cuba e mi accingevo a trascorrere con amici la serata..." ? :D

Il racconto più bello verrà premiato con un viaggio al polo sud con una guida d'eccezione (Carnauser) alla ricerca degli ultimi esemplari di pinguino maculato da sterminare.

Boh, io stavo giocando col pc.

dokk
13-07-2006, 16:51
Caxxo lo spumante e la birra addosso no! :dhò:
M'ero appena fatto la doccia! :dhò:

Ledzeppelin
13-07-2006, 16:54
Originariamente inviato da jsmoran
Passeggio nervoso avanti e indietro. Non ci credo più. Troppe volte è andata storta.
Il Grosso si morde le dita, è il più inquieto di tutti noi. Ha imprecato per tutto il tempo. La sua ragazza gli accarezza il braccio, ha l'espressione tesa anche lei.
Lo Smilzo cerca di scherzare, come al solito, ma la voce è troppo stridula, si vede che anche lui subisce l'effetto della tensione nervosa. Sua moglie, la Riccia, e la Bruna chiacchierano sedute sulle sedie dietro il divano. Non gli importava molto della partita, finora, ma adesso anche le loro voci pian piano si azzittiscono.
Il Giovane, il più silenzioso, è vicino alla finestra, guarda fuori nella notte. Lui non ricorda la volta scorsa, era troppo piccolo. Per lui potrebbe essere la prima occasione.
Un legno si scuote. Ma ancora non voglio crederci.
Il conto alla rovescia, inesorabile, la terribile sequenza. Alternativamente speriamo e temiamo. Arriva il momento decisivo. Mi giro dall'altra parte e rivolgo lo sguardo allo schermo solo mentre parte il tiro.
Dentro.
È finita.

Il Grosso, lo Smilzo,il Giovane... ma tu, chi sei ? :D

Bella Moran, sei meglio del Benni.

Loading