PDA

Visualizza la versione completa : Considerazioni Microsoft


Shadow976
16-07-2006, 21:10
Buonasera.
E' per me un grande piacere aprire questa discussione su un forum che tratta più linguaggi, e sistemi operativi. Non avendo alcun legame con qualsivoglia linguaggio di programmazione, funzioni, routine, tecniche, database o quant'altro la posto qui. Premesso che non ho nulla contro Microsoft, anzi ho da poco acquistato una copia di VS 2005 Pro. Solo, sempre più spesso sono coinvolto in discussioni che a volte mi lasciano un pò interdetto e chiedo il vostro parere per aiutarmi ad avere una idea che sempre più voci tra loro contrastanti ultimamente hanno notevolmente offuscato.

Primo quesito: a parità di tutte le altre condizioni, a parità di tempestività degli aggiornamenti e di preparazione di chi li amministra, è vero che di regola Unix è molto più stabile e sicuro di Windows? E' vero che il prossimo sistema operativo Vista ancora non si avvicinerà ai livelli di stabilità ed affidabilità di Linux?

Secondo e più importante: sviluppo in .NET da un bel pò. Ma mi hanno detto che .NET (che a mio avviso è semplicemente eccezionale, questa è l'idea che mi sono fatto e che non ho mai cambiato) non è Microsoft. Solo Visual Studio, ambiente di sviluppo che lo utilizza, è Microsoft ma il framework di per sé è assolutamente indipendente. Vi chiedo quindi (spero non sia una domanda assurda) esistono possibilità anche future, o con qualche tool, di far girare portali in Asp.Net anche su server Unix o di far girare le win application sviluppate in .NET su Linux o Mac?

Terzo quesito: in teoria - dico solo in teoria - il fatto che Windows sia un sistema operativo non aperto non potrebbe comportare qualche - diciamo - legittima preoccupazione circa la sua sicurezza e circa il fatto che non possiamo vedere eventuali 'anomalie' che potrebbero consentire intrusioni non proprio desiderate? Pensate alla pubblica amministrazione, o alle strutture militari, anche italiane.

Quarto quesito: Microsoft è una struttura immensa, Linux semplicemente diversa in quanto conta sull'apporto di una vasta comunità. Se Bill Gates avesse voluto creare un sistema davvero completamente stabile e sicuro, con i suoi mezzi non ci sarebbe riuscito?

Grazie dell'attenzione. PRECISO (nel modo più assoluto) come avrete capito dai toni moderati del mio post non sono assolutamente di parte; semplicemente, sono una persona che mette costantemente in discussione sé stesso e le proprie scelte. Sono tra l'altro soddisfattissimo utente e sviluppatore Microsoft, solo ultimamente un paio di discorsi con alcuni sviluppatori mi hanno lasciato un pò interdetto e non sapevo cosa rispondere. Vi prego, chiaritemi le idee, magari rafforzando i miei orientamenti e le mie convinzioni; ma se anche mi influenzerete in senso contrario ve ne sarò grato, purché mi aiutiate a fare un pò di chiarezza. Grazie a tutti quelli che risponderanno.

Shadow

chemako
16-07-2006, 21:13
sono lieto di annunciarti che questa discussione se non sarà chiusa si trasformerà con molta probabilità nella solita guerra linux-microsoft, per cui usate tutti mac e finiamola :madai!?:

carnauser
16-07-2006, 21:16
Originariamente inviato da chemako
sono lieto di annunciarti che questa discussione se non sarà chiusa si trasformerà con molta probabilità nella solita guerra linux-microsoft, per cui usate tutti mac e finiamola :madai!?:

hai dimenticato un'alternativa...posso sempre sputtanarla io...

Kavaweb
16-07-2006, 21:17
Troppo lungo da leggere e mi sembra anche tecnico.. :ciauz:

Shadow976
16-07-2006, 21:25
1) Non tratta in alcun modo (nella sua grande genericità, notate bene che non entro MAI nello specifico di dettagli tecnici! Notate bene per favore) nessun argomento tecnico toccato in altre stanze, quindi ho deciso di postarla qui.

2) Se si dovesse trasformare in una guerra ne sarei davvero dispiaciuto, non era questa la mia intenzione. Voglio una risposta seria ed equilibrata, dai toni rispettosi di entrambi e sistemi come lo sono stati i miei. Diversamente non avrei raggiunto il mio scopo.

3) Scusate se è troppo lunga, spero non vi annoierete. Comunque grazie per l'attenzione anche a chi non saprà darmi risposta.

MA VI PREGO: evitate risposte sguaiatamente di parte. Cerco solo risposte qualificate e davvero attendibili. Anche pochissime, purché qualificate ed attendibili (e dai toni cortesi!).

Shadow

carnauser
16-07-2006, 21:26
Ma sei prolisso così di natura o ci hai fatto una scuola per diventarlo ? :D

Kavaweb
16-07-2006, 21:32
Originariamente inviato da carnauser
Ma sei prolisso così di natura o ci hai fatto una scuola per diventarlo ? :D

Aggiungerei anche ampolloso.. :D

Lyn
16-07-2006, 22:32
Qualificata e attendibile non lo sono nemmeno per sbaglio, però ti dico cortesemente che questa discussione andava forse su software. :stordita:

saibal
17-07-2006, 00:49
potete finirla di sputtanare il thread? carnauser in primis.

grazie

Caleb
17-07-2006, 01:17
Originariamente inviato da Shadow976
Primo quesito: a parità di tutte le altre condizioni, a parità di tempestività degli aggiornamenti e di preparazione di chi li amministra, è vero che di regola Unix è molto più stabile e sicuro di Windows?


a quali versioni ti riferisci di entrambi? posta così è troppo generica; nessun unix è uguale all'altro, così come nessun sistema microsoft



E' vero che il prossimo sistema operativo Vista ancora non si avvicinerà ai livelli di stabilità ed affidabilità di Linux?


come si può saperlo se nemmeno è uscito? le beta non fanno testo



Secondo e più importante: sviluppo in .NET da un bel pò. Ma mi hanno detto che .NET (che a mio avviso è semplicemente eccezionale, questa è l'idea che mi sono fatto e che non ho mai cambiato) non è Microsoft. Solo Visual Studio, ambiente di sviluppo che lo utilizza, è Microsoft ma il framework di per sé è assolutamente indipendente. Vi chiedo quindi (spero non sia una domanda assurda) esistono possibilità anche future, o con qualche tool, di far girare portali in Asp.Net anche su server Unix o di far girare le win application sviluppate in .NET su Linux o Mac?


nin zo, mai usato



Terzo quesito: in teoria - dico solo in teoria - il fatto che Windows sia un sistema operativo non aperto non potrebbe comportare qualche - diciamo - legittima preoccupazione circa la sua sicurezza e circa il fatto che non possiamo vedere eventuali 'anomalie' che potrebbero consentire intrusioni non proprio desiderate? Pensate alla pubblica amministrazione, o alle strutture militari, anche italiane.


è anche vero l'opposto: non avendo accesso ai sorgenti non ne puoi scoprire facilmente le magagne, è la cosiddetta hiding security



Quarto quesito: Microsoft è una struttura immensa, Linux semplicemente diversa in quanto conta sull'apporto di una vasta comunità. Se Bill Gates avesse voluto creare un sistema davvero completamente stabile e sicuro, con i suoi mezzi non ci sarebbe riuscito?


le politiche commerciali sovrastano quelle prettamente tecniche; l'obiettivo primario era la diffusione, l'interesse per stabilità e sicurezza è venuto dopo; i risultati si sono fatti attendere anni perchè inizialmente il mercato server non aveva l'attuale interesse; se ora ci siano riusciti o meno è opinabile

Loading