PDA

Visualizza la versione completa : Domande sul VoIP


Edipo
21-07-2006, 19:39
Ciao a tutti.
Mi sapreste colmare alcune lacune sorte durante la lettura degli articoli relativi al VoIP su html.it?
Il mio obiettivo è creare una rete di comunicazione VOIP hardware tra varie abitazioni domestiche.

Eccole di seguito:

1) Ciò che si intende stabilire con il VOIP altro non è che una sorta di rete privata all'interno della WAN?

2) Si parla di dominio...allora per implementare una rete adeguata tra tutti i client ho bisogno anzitutto di una banda garantita, un server con software che smisti le chiamate in entrata ed in uscita, router e telefoni in ogni abitazione?Basta questo?

3) Se faccio richiesta ad un provider per ottenere banda larga garantita (pagando un botto all'anno) com'è che funziona?Questa banda arriva direttamente al server viene poi frazionata per ogni client??Che apparecchiature devo acquistare?

4) Perchè è chiamato Edge Router?

5) La rete IntServ è un'architettura insita tra router(del client) e server?

6) Per quale ragione non è ancora possibile chiamare i numeri di emergenza da reti VOIP?

C'è nessuno di buona volontà?

Fool
21-07-2006, 20:36
1) Non mi è chiara la domanda

2) Esatto, ti serve una macchina server con Asterisk e un telefono IP o un ATA per ciascuna postazione telefonica, oltre ad una connessione verso il server tramite internet o tramite LAN

3) Quando tu richiedi la connettività verso internet è scritto nel contratto... concettualmente non cambia nulla da una senza banda garantita, solo sul circuito ATM e sul VP su cui sei attestato ti viene garantita una banda, ma non centra nulla col voip, questa è connettività :)

4) Quel termine si riferisce a un router che "sbocca" sulla rete ATM, ma nel caso di HDSL/ADSL/ISDN non è cosi, perchè passa anche per IP. Comunque quel termine è usato poco, di solito si usa solo router

5) Principalmente sul router-utente e sul core-router provider

6) Quando tu componi un numero di emergenza vieni instradato sulla centrale operativa di competenza per quel servizio (da me ad esempio al 118 risponde Borgosesia che copre tutto lo 0161 come prefisso...) questo perchè quella centrale conosce la situazione del territorio ed è in grado di inviare mezzi. Col VoIP pero' le chiamate partono tutte da un punto di innesto con la rete PSTN di telecom (un peering insomma..), dove instradare la chiamata quindi? Spesso partono da milano, e se risponde da CO di Milano e tu sei a Trapani sai che casino uscirebbe? :)

Ora pero' il problema è stato risolto e il provider conosce la locazione ed i numeri delle varie CO, quindi è in grado di gestire correttamente i numeri di emergenza di ciascun distretto (Eutelia ad esempio li gestisce correttamente...)

L'unico problema ancora è che tu puoi avere un numero di Milano ed essere fisicamente in giappone, la chiamata genererebbe una chiamata inutile oltre che rappresentare un reato di "Procurato Allarme".

Se pero' tu "Stai fermo" nel tuo distretto telefonico e non ti muovi, Eutelia (quindi tutti i restler..) ti garantisce il corretto instradamento della chiamata ai numeri di emergenza. Dico eutelia perchè al momento non ne conosco altri che gestiscano correttamente questi numeri.

Spero di esserti stato d'aiuto,
Ciao!

Edipo
21-07-2006, 21:41
Non mi sei stato d'aiuto...ma molto di più! :)

Ciò che volevo dire è che tra tutti i client si stabilisce un dominio con un server o più server vero? (rete privata)
Che intendi dire per "ATA"?
Diciamo che io voglia "vendere" servizi VOIP a clienti che non hanno linea ADSL. Gli stessi ne dovranno fare richiesta ai rispettivi gestori telefonici?O posso offrire io questo anche connettività?Ho parlato di Banda garantita perchè per poter comunicare tra di loro dovrei garantire una certa qualità del servizio, forse sbaglio?Intendo banda per il server che gestirà le comunicazioni. E' cosi?

Fool
21-07-2006, 21:58
Fare il gestore voip con strutture proprie non pè cosi semplice :)

Dovresti avere una licenza PATS che costa una fortuna piu interconnessioni alla rete telefonica tradizionale, insomma, un investimento impensabile.

Se invece vuoi fasre voip solo fra N client senza uscire all'esterno, o uscire appoggiandosi ad un fornitore esterno questo è fattibile con un server asterisk (io ti consiglio molta pratica prima..)

I client di devono copllegare a te o via cavo LAN, ADSL, HDSL, Wireless... dipende dalla distanza degli apparati !

Sul fatto di fornire adsl è un discorso a parte, sempre impensabile per un privato :)

Ciao

Edipo
21-07-2006, 22:40
Si ti seguo...
Bhe mi conviene seguire il tuo consiglio sulla pratica.
Fool scusa la mia ignoranza ma dove potrei trovare uno schema chiaro ed esauriente su come implementare una rete VOIP (hardware compreso) per poter metter in comunicazione N Utenti?

Edipo
21-07-2006, 22:41
Mi hai parlato di core-router....

Fool
21-07-2006, 22:51
Originariamente inviato da Edipo
Si ti seguo...
Bhe mi conviene seguire il tuo consiglio sulla pratica.
Fool scusa la mia ignoranza ma dove potrei trovare uno schema chiaro ed esauriente su come implementare una rete VOIP (hardware compreso) per poter metter in comunicazione N Utenti?

Supponendo che gli utenti siano gia dotati di un router ADSL (prendiamo adsl per comodità) ti basta 1 telefono IP a postazione o un adattatore IP (ATA).

Per il server ti basta un vecchio muletto con un router, ai client imposterai il suo IP come server e questo andra configurato ad hoc per quello che vuoi fare.

I Core-Router sono router che gestiscono enormi volumi di traffico dai clienti verso la rete internet (uno dei primi routing IP sul tragitto vs internet..)

Edipo
21-07-2006, 23:01
Ah ecco.
I client avranno come gateway l'ip del server, per poter comunicare tra loro dovranno passare per il server, quindi, poniamo il caso di avere a che fare con 200 ipotetici utenti che fruiscono del servizio; per poter far fronte a questa esigenza dovrò ripeigare all'acquisto di un core-router ed il server possedere una banda "capiente" per poter soddisfare tutti? Correggimi se sbaglio, qualcosa conosco ma ci sono delle lacune dovute all'inesperienza.
Grazie.

Fool
21-07-2006, 23:03
Non ti servono core-router ma router e firewall molto potenti (Cisco)

Si il server deve avere banda sufficente per supportare tutte le comunicazioni in contemporanea ed essere garantita, ma dioende dal servizio che vuoi offrire... :)

Se descrivi il progetto che hai in mente possiamo concretizzare il tutto :)

Edipo
21-07-2006, 23:23
Ahhhh se tutti i moderatori fossero come te!!!
Allora sparo a zero.
Ho circa 200 strutture aziendali dislocate su tutta il territorio nazionale (non credo cambi qualcosa dato che parliamo di WAN) che vorrebbero passare al VOIP.
Non tutte hanno connettività ADSL/HDSL.
Tutte hanno almeno un fax.

Detto questo devo obbligatoriamente imporre a chi non ha connettività internet di farne richiesta.
Da parte mia devo capire esattamente l'hardware da implementare tenendo presente qualità/sicurezza quindi fin quando mi trovo a "giocare" nella LAN della mia azienda è un conto, uscire sulla WAN e un'altro.

Ho scaricato NBLade di Global System un software a moduli con OS e Asterisk per il VOIP.
Detto questo come devo prepararmi per soddisfare tale richiesta?
Mi hai dato molte informazioni, quindi riepilogo...

1) Server centralizzato per smistamento (Asterisk)
2) Router e Firewall CISCO
3) Client con Router per smistamento. Nel caso di apparati analogici, utilizzo di Adattatore IP (ATA)

4) Avere per il Server banda garantita tale da sodd. 200 comunicazioni simultanee (faccio richiesta al provider?)

e poi? :)

Loading