PDA

Visualizza la versione completa : U-Boot


raiky
14-09-2006, 11:43
Voglio aprire una serie di discussioni sulle tattiche di guerra della seconda guerra mondiale, e mi pareva giusto incominciare dal settore navale visto che Ŕ stato fondamentale nella seconda guerra mondiale!
Ho sentito in alcune trasmissioni che la sconfitta avvenne per merito di un grande matematico inglese che riusci a decifrare il codice di comunicazione tra i vari u-boot, sapete per caso come si chiamava questo matematico e come Ŕ andata la storia?

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/1/15/Karl_D%C3%B6nitz.jpg/180px-Karl_D%C3%B6nitz.jpg

Grand Ammiraglio Karl D÷nitz (Berlino, 16 settembre 1891 - Amburgo, 24 dicembre 1980) servý come comandante (Befehlshaber der Unterseeboote) nella campagna degli U-Boot nazisti durante la seconda guerra mondiale. Sotto la sua amministrazione, la flotta degli U-Boot combattÚ la Battaglia dell'Atlantico, tentando di prendere per fame il Regno Unito bloccando i convogli navali carichi di rifornimenti vitali che arrivavano dagli Stati Uniti e da altri paesi. Servý brevemente anche come Presidente della Germania a seguito della morte di Adolf Hitler.

Studia come cadetto nella Marina imperiale. Durante la Prima guerra mondiale, si distingue come valoroso comandante esperto sommergibilista. Viene catturato nelle acque di Malta nel 1918, dopo pochi mesi viene liberato dagli inglesi. Alla fine del conflitto gli viene riconosciuta la Croce di Ferro al valore militare.

Prima della guerra D÷nitz aveva premuto per la conversione della flotta tedesca, puntando quasi esclusivamente sulla produzione di U-Boot, e sostenendo una strategia limitata all'attacco dei mercantili britannici, che considerava gli obiettivi pi¨ sicuri e remunerativi. Insisteva sul fatto che la distruzione della flotta di petroliere britanniche avrebbe tolto alla Royal Navy i rifornimenti di cui aveva bisogno per far funzionare le sue navi, il che equivaleva ad affondarle. Sostenne che con una flotta di 300 nuovi U-Boot Tipo VII, la Germania avrebbe costretto la Gran Bretagna a ritirarsi dal conflitto. Per neutralizzare le navi di scorta ai convogli, presenti in numero sempre maggiore, si avvalse della tecnica del cosiddetto "branco di lupi", cioŔ del raggruppamento di diversi sottomarini in formazioni di attacco in grado di sopraffare e disorientare le difese, attaccandole da pi¨ direzioni contemporaneamente .

A quel tempo molti sentirono che quei discorsi indicavano un elemento debole, e ci˛ era vero con riferimento al comandante di D÷nitz, il Grandammiraglio Erich Raeder. I due combattevano continuamente sulle prioritÓ dei finanziamenti all'interno della marina, mentre allo stesso tempo lottavano con gli amici di Hitler, come Hermann G÷ring, che ricevette molte attenzioni. Raeder aveva in qualche modo un atteggiamento confondente; in particolare, egli apparentemente non credeva che la flotta tedesca di grosse navi fosse di molta utilitÓ, commentando al tempo stesso che tutto ci˛ che potevano sperare era di morire valorosamente. D÷nitz non aveva quel fatalismo. D÷nitz viene anche considerato un uomo accecato dallĺambizione, sempre ligio agli ordini di Hitler. In un film di propaganda interpret˛ sÚ stesso, prepara cerimonie festose per i suoi sommergibili, ricopre i marinai tedeschi di regali: sono beni sottratti agli ebrei. La sua ammirazione per il Fuhrer fu maniacale ("Davanti a lui, mi sento come una piccola salsiccia insignificante") e Hitler lo ripag˛ nominandolo, nel 1942, Comandante della Marina del Reich. D÷nitz sostituý Raeder che espresse a Hitler le proprie perplessitÓ sullĺattacco allĺUnione Sovietica.
[modifica]

Ruolo nella seconda guerra mondiale

Quando la guerra inizi˛ nel 1939, prima di quanto molti si aspettassero, gli U-Boot di D÷nitz comprendevano solo 50 unitÓ, molte delle quali del tipo a corto raggio. Cionondimeno si arrangi˛ con quello che aveva, costantemente provocato da Raeder e con Hitler che gli si appellava perchÚ dedicasse le navi ad operazioni militari che fossero dirette contro la flotta militare inglese. Queste operazioni avevano generalmente poco successo, mentre gli altri sommergibili continuavano a comportarsi bene contro l'obiettivo primario di D÷nitz, le navi mercantili.

Per il 1941 le forniture del Tipo VII erano migliorate al punto che le operazioni iniziavano ad avere un reale effetto sull'economia di guerra britannica. Anche se la produzione di navi mercantili si innalz˛ in risposta, siluri migliori, navi migliori e una migliore pianificazione operativa portarono a un numero crescente di "uccisioni". Nel dicembre 1941 gli Stati Uniti entrarono in guerra e D÷nitz pianific˛ immediatamente l'Operazione Rullo di Tamburo contro le spedizioni dalla costa orientale degli USA, che venne eseguita il mese successivo con risultati drammatici per gli alleati.

Sospettando che gli alleati avessero decifrato il Codice Enigma, D÷nitz ordin˛ alla sua flotta di U-Boot di usare un nuovo standard di cifratura per le comunicazioni tra la flotta, il 1 febbraio 1942. Questo, anche se il resto delle forze tedesche continu˛ ad utilizzare l'originale codice Enigma, convinte della sua invulnerabilitÓ. Per un certo periodo, questo cambio nel sistema di cifratura tra i sottomarini caus˛ notevole confusione tra i decifratori alleati. Finalmente (a causa di un errore nella trasmissione di un singolo messaggio), venne determinato che la nuova macchina di D÷nitz era in realtÓ una Enigma a quattro rotori, e il suo funzionamento venne svelato.

Per la fine del 1942 la fornitura di U-Boot Tipo VII increment˛ a tal punto che D÷nitz fu finalmente in grado di condurre attacchi in massa, che divennero conosciuti come "das Rudel", il "branco di lupi". Le perdite nei trasporti alleati salý vertiginosamente, e ci fu per qualche tempo una seria preoccupazione sullo stato delle scorte di carburante britannico.

Durante il 1943 la guerra nell'Atlantico prese una brutta piega per la Germania, ma D÷nitz continu˛ a spingere per la costruzione di altri U-Boot e per il loro sviluppo tecnologico. Alla fine della guerra la flotta di sottomarini nazista era di gran lunga la pi¨ avanzata del mondo, e gli ultimi modelli come l'U-Boot Tipo XXI servirono come esempio per le costruzioni sovietiche e americane dell'immediato dopoguerra.

Adolf Hitler scelse D÷nitz come suo successore nel ruolo di FŘhrer, una scelta che mostra come Hitler fosse diventato diffidente nei confronti di G÷ring e Himmler nei giorni finali della guerra in Europa. Dopo che Hitler commise suicidio, il 30 aprile 1945, D÷nitz divenne l'ultimo capo della Germania Nazista, tratt˛ la resa finale dell'8 maggio e govern˛ fino al suo arresto da parte dei britannici, che avvenne il 23 maggio a Flensburg. Dedic˛ la gran parte dei suoi sforzi ad assicurarsi che le truppe tedesche si arrendessero agli americani e non ai sovietici, in quanto i tedeschi temevano che questi ultimi li avrebbero torturati e uccisi, per vendicarsi del modo in cui vennero trattati.
[modifica]

Il processo

A seguito della guerra, D÷nitz fu giudicato come criminale di guerra al Processo di Norimberga. Contrariamente a molti altri imputati, non era accusato di crimini contro l'umanitÓ, e molti storici concordano che D÷nitz non prese parte all'olocausto. Comunque, venne imputato con il coinvolgimento nell'intrapresa di una guerra aggressiva, la cospirazione per intraprendere una guerra aggressiva e crimini contro le leggi di guerra. Nello specifico, fu accusato di aver intrapreso una guerra sottomarina indiscriminata e di avere dato ordine, dopo l'incidente del Laconia, di non soccorrere i sopravvissuti delle navi attaccate dai sottomarini.

Come uno dei testimoni a sua difesa, D÷nitz produsse un affidavit dell'Ammiraglio Chester Nimitz, che testimoniava che gli Stati Uniti avevano usato come tattica la guerra indiscriminata nel Pacifico e che i sottomarini americani non soccorsero i sopravvissuti in situazioni dove la loro sicurezza era in dubbio. Nonostante ci˛, il tribunale trov˛ D÷nitz colpevole di "crimini contro la pace", per i quali fu condannato, e scont˛, 10 anni nella Prigione di Spandau, a Berlino Ovest. Tra tutti i verdetti emessi a Norimberga, quello contro D÷nitz fu probabilmente il pi¨ controverso; D÷nitz sostenne sempre di non aver fatto niente che la sua controparte alleata non avesse fatto. A testimonianza della natura controversa della decisione, numerosi ufficiali alleati spedirono a D÷nitz delle lettere che esprimevano il loro rammarico sul verdetto del processo.

Le sue memorie, intitolate Dieci anni e venti giorni, apparirono in Germania nel 1958. Pi¨ tardi nel corso della sua esistenza, la sua reputazione venne largamente riabilitata. Egli fece ogni tentativo per rispondere alla corrispondenza e alle cartoline autografate che riceveva. Quando morý nel 1980, numerosi tra i suoi sottoposti e tra gli ufficiali di marina stranieri, andarono a rendergli omaggio.
http://it.wikipedia.org/wiki/Karl_D%C3%B6nitz

leon4rdo
14-09-2006, 11:47
costui decifr˛ "enigma", la macchina tedesca per le comunicazioni tra u-boot e il comando sommergibili
http://www.liceofoscarini.it/studenti/crittografia/bio/turi.htm

netghost
14-09-2006, 11:50
ma al popolo? :stordita:

raiky
14-09-2006, 11:55
Originariamente inviato da MasterLibe
Sei stato a cena da Marzullo ultimamente?

http://www.archivio.raiuno.rai.it/image/0038/003875.jpg

wsim
14-09-2006, 11:55
Non ho capito il vasto copia incolla che segue alla domanda nelle righe iniziali...

raiky
14-09-2006, 11:59
Originariamente inviato da wsim
Non ho capito il vasto copia incolla che segue alla domanda nelle righe iniziali...

oggi Ŕ il 14, lui era nato il 16, mi sembrava giusto postare la vita di uno dei piu grandi marinai esistiti

netghost
14-09-2006, 12:01
Originariamente inviato da raiky
oggi Ŕ il 14, lui era nato il 16, mi sembrava giusto postare la vita di uno dei piu grandi marinai esistiti http://www.math.pitt.edu/~bard/bardware/popeye/popeye1.gif

raiky
14-09-2006, 12:02
Originariamente inviato da netghost
http://www.math.pitt.edu/~bard/bardware/popeye/popeye1.gif

Ŕ vero il piu grande resta lui

leon4rdo
14-09-2006, 12:02
Originariamente inviato da raiky
oggi Ŕ il 14, lui era nato il 16, mi sembrava giusto postare la vita di uno dei piu grandi marinai esistiti

i suoi u-boot mitragliavano i superstiti delle navi affondate.
non parlo solo di marinai inglesi, ma anche di civili che non potevano essere imbarcati sui sommergibili tedeschi.
grande marinaio un cazzo.

raiky
14-09-2006, 12:05
Originariamente inviato da leon4rdo
i suoi u-boot mitragliavano i superstiti delle navi affondate.
non parlo solo di marinai inglesi, ma anche di civili che non potevano essere imbarcati sui sommergibili tedeschi.
grande marinaio un cazzo.

al suo funerali ci sono andati anche marinai USA e di tutto il mondo e comunque anche gli altri non Ŕ che si comportavano meglio http://www.cronologia.it/mondo35c.htm



Originariamente inviato da MasterLibe
Tu, di solito, fai cadere le ricorrenze a 114 anni e 363 giorni?
solo quando di sabato non posso postare

Loading