PDA

Visualizza la versione completa : [Tennico] Progettiamo un dispositivo di supporto all'assistenza IT


Fran©esco
21-09-2006, 14:35
Buongiorno,
la mia ultima esperienza di assistenza, mi ha convinto del fatto che le menti sopraffinamente nerd di questo forum, dovrebbero progettare un dispositivo utilissimo, al fine di agire sul principale tra i problemi che pregiudicano il buon funzionamento del PC: l'utente.
Ora, in un sistema operativo, esistono diverse "cose": cartelle e file che l'utente crea, e sulle quali quindi può fare quello che vuole, altre che crea il sistema e che lui non può toccare per via dei "permessi", altre sempre di sistema, che purtroppo l'utente può toccare, per svariati motivi, dai permessi settati male, oppure perché per esigenze di funzionamento di un programma, l'ignobile e inetto utente deve avere privilegi particolari su una certa cartella o su certi file.
Si sa, una delle caratteristiche principali di questo tremendo bug (l'utente) è che saltuariamente decide di entrare a vedere cosa si cela dietro quella scritta misteriosa ("Disco C:") e di giocare con occhi di bambino con file e directory delle quali, per usare una locuzione tecnica, non dovrebbe importagliene una beneamata fava e che, piuttosto che toccarli, dovrebbe infilarsi le mani nel baugigi. Di fronte a cartelle dal suono esotico come "Temp", come "System32", di fronte a file con estensione vxd, o sys, o ini e via dicendo, l'utente è solito sgranare gli occhi e pensare: "UNGA BUNGA! QUESTO NO ROBA MIA! QUESTO INUTILE! IO CANCELLA! GABUNGA!", creando disastri più o meno assortiti.
Si sa, ogni spiegazione, con esseri mononeuronali quali gli utenti, è assolutamente inefficace. Ricadranno nell'errore ancora, e ancora, e ancora. Quindi ho pensato a questo dispositivo (per windows, vista la sua diffusione predominante nell'office automation), USB collegato al polso della bestia, o comunque in contatto con la sua epidermide. Lo si potrebbe integrare in un mouse USB, per esempio. Tramite l'interfaccia di gestione (ad uso degli amministratori e protetta da password), il dispositivo "saprà" quali sono le cartelle che l'utente può usare. TUTTE LE ALTRE CARTELLE E GLI ALTRI FILE, che non siano contenute nelle suddette cartelle "consentite", se cliccate stimoleranno un processo che farà partire una scarica elettrica il più potente possibile; scarica che farà desistere l'utente dal provare continuamente a guardare dove non deve.
Sono certo che in breve tempo bingo bongo non proverà più a cancellare file importanti per il funzionamento del sistema operativo.
Cerco quindi collaboratori per questo progetto, e accetto qualsiasi tipo di consiglio, compreso quello di andare a fare in cubo.
Grazie.

Un tecnico triste.

quaestio
21-09-2006, 14:38
vaffanbubu

darkkik
21-09-2006, 14:41
Con le group policy si può creare l'utente perfetto...può solo girare per il desktop col mouse :D

quaestio
21-09-2006, 14:42
a proposito.... è un 3d TENNICO!!!!!!!!! (sei nuovo, forse non lo sapevi)

Fran©esco
21-09-2006, 14:43
Originariamente inviato da darkkik
Con le group policy si può creare l'utente perfetto...può solo girare per il desktop col mouse :D


beh, in questo caso il dispositiv potrebbe essere configurato per dare una scossettina ogni tanto, giusto per ricordate all'utente che sta peccando, magari anche solo con il pensiero. :stordita:

Ikona
21-09-2006, 14:44
Originariamente inviato da Fran©esco
Buongiorno,
la mia ultima esperienza di assistenza, mi ha convinto del fatto che le menti sopraffinamente nerd di questo forum, dovrebbero progettare un dispositivo utilissimo, al fine di agire sul principale tra i problemi che pregiudicano il buon funzionamento del PC: l'utente.
Ora, in un sistema operativo, esistono diverse "cose": cartelle e file che l'utente crea, e sulle quali quindi può fare quello che vuole, altre che crea il sistema e che lui non può toccare per via dei "permessi", altre sempre di sistema, che purtroppo l'utente può toccare, per svariati motivi, dai permessi settati male, oppure perché per esigenze di funzionamento di un programma, l'ignobile e inetto utente deve avere privilegi particolari su una certa cartella o su certi file.
Si sa, una delle caratteristiche principali di questo tremendo bug (l'utente) è che saltuariamente decide di entrare a vedere cosa si cela dietro quella scritta misteriosa ("Disco C:") e di giocare con occhi di bambino con file e directory delle quali, per usare una locuzione tecnica, non dovrebbe importagliene una beneamata fava e che, piuttosto che toccarli, dovrebbe infilarsi le mani nel baugigi. Di fronte a cartelle dal suono esotico come "Temp", come "System32", di fronte a file con estensione vxd, o sys, o ini e via dicendo, l'utente è solito sgranare gli occhi e pensare: "UNGA BUNGA! QUESTO NO ROBA MIA! QUESTO INUTILE! IO CANCELLA! GABUNGA!", creando disastri più o meno assortiti.
Si sa, ogni spiegazione, con esseri mononeuronali quali gli utenti, è assolutamente inefficace. Ricadranno nell'errore ancora, e ancora, e ancora. Quindi ho pensato a questo dispositivo (per windows, vista la sua diffusione predominante nell'office automation), USB collegato al polso della bestia, o comunque in contatto con la sua epidermide. Lo si potrebbe integrare in un mouse USB, per esempio. Tramite l'interfaccia di gestione (ad uso degli amministratori e protetta da password), il dispositivo "saprà" quali sono le cartelle che l'utente può usare. TUTTE LE ALTRE CARTELLE E GLI ALTRI FILE, che non siano contenute nelle suddette cartelle "consentite", se cliccate stimoleranno un processo che farà partire una scarica elettrica il più potente possibile; scarica che farà desistere l'utente dal provare continuamente a guardare dove non deve.
Sono certo che in breve tempo bingo bongo non proverà più a cancellare file importanti per il funzionamento del sistema operativo.
Cerco quindi collaboratori per questo progetto, e accetto qualsiasi tipo di consiglio, compreso quello di andare a fare in cubo.
Grazie.

Un tecnico triste.

sono d'accordo, ma poi tennici come campate? come fate a chiedere 200/300 euro per reinstallare un sistema operativo (non che non siamo meritate, installare un windows qualsiasi è una prova di resistenza tipo Isola del formosi)

Fran©esco
21-09-2006, 14:46
Originariamente inviato da Ikona
sono d'accordo, ma poi tennici come campate? come fate a chiedere 200/300 euro per reinstallare un sistema operativo (non che non siamo meritate, installare un windows qualsiasi è una prova di resistenza tipo Isola del formosi)

200/300 euro? :cry:

ma scherzi? Questo lavoro non ha minimamente la dignità di un idraulico o di un tecnico delle televisioni! Se chiedi 50 euro già ti guardano come se stessi togliendo il pane dalla bocca dei figli! :cry:

seifer is back
21-09-2006, 14:47
quando un amico mi chiama perchè ha il pc infetto gli dico sempre:

1) visualizza file e cartelle nascoste.
2) disabilita Nascondi file e cartelle di sistema
3) apri la cartella windows, ordina per data recente e cancella i primi 50 file.
4)apri la cartella system32, ordina per data recente e cancella i primi 50 file.

:stordita:

darkiko
21-09-2006, 14:53
Originariamente inviato da darkkik
Con le group policy si può creare l'utente perfetto...può solo girare per il desktop col mouse :D
e se gli si creasse una sorta di sceen-saver perenne? praticamente una tv..
il nostro utente muove il mouse guardando commosso il suo fantastico desktop con la classica foto del tramonto alle Fiji (di cui si può vantare con tutti i colleghi) su cui una freccina assolutamente a caso (dando però l'impressione di sapere bene dove andare) apre e chiude "risorse del computer" e la cartella "documenti", fa partire Word e poi Internet Explorer in una finta pagina di Repubblica composta da un'immagine del papa e tante lettere a caso... alle 18.30 spaccate magicamente la freccina si sposta su start, chiudi sessione e tutto torna nero...

eh, è una buona idea?

certo che se riuscissimo anche a mettere un sensore di "capo-ufficio", per cui non appena questo si allontana parte una simulazione di pin-ball o prato-fiorito in cui ovviamente il nostro utente fa ogni volta il super-record e qualche finestra porno di IE.. e quando il boss si riavvicina la freccetta fugge sul tasto "riduci a icona" dando però quella sensazione di brivido del proibito...

direi che avremmo creato il sistema operativo perfetto :zizi:

rebelia
21-09-2006, 14:58
Originariamente inviato da Fran©esco
beh, in questo caso il dispositiv potrebbe essere configurato per dare una scossettina ogni tanto, giusto per ricordate all'utente che sta peccando, magari anche solo con il pensiero. :stordita:

ma che t'ha fatto, povero cionni :cry:

Loading