PDA

Visualizza la versione completa : Per Ahmadinejad l'olocausto è una leggenda


mamo
20-10-2006, 11:49
:dottò:

appena riferito da skytg24


...


quanto manca ad un'invasione militare di Bush? :stordita:

seifer is back
20-10-2006, 12:22
io sarei davvero curioso di leggere la trascrizione integrale die suoi discorsi e farmela tradurre da un iraniano di mia fiducia.

magnus
20-10-2006, 12:23
Ma la smettiamo con sta storia? per me è un reato dire una cosa del genere.

magnus
20-10-2006, 12:24
Originariamente inviato da seifer is back
io sarei davvero curioso di leggere la trascrizione integrale die suoi discorsi e farmela tradurre da un iraniano di mia fiducia.

Logico
20-10-2006, 12:29
Originariamente inviato da seifer is back
io sarei davvero curioso di leggere la trascrizione integrale die suoi discorsi e farmela tradurre da un iraniano di mia fiducia.

dokk
20-10-2006, 12:30
Originariamente inviato da tutti

Angioletto
20-10-2006, 12:33
Originariamente inviato da Saibal-Ahmaijinejihad
L'olocausto non esiste!

Antica
20-10-2006, 12:51
Iran, Ahmadinejad attacca ancora Israele
"Olocausto una falsa leggenda"

TEHERAN - Una "falsa leggenda" usata dagli Usa e dalla Gran Bretagna per "ricattare gli altri Paesi". Così il presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad ha definito oggi l'Olocausto, durante manifestazioni anti-israeliane organizzate in tutta la Repubblica islamica in occasione della 'Giornata di Qods' (Gerusalemme in arabo).

"Con la benedizione di Dio - ha sottolineato il presidente iraniano - questa falsa leggenda è stata confutata grazie agli sforzi della gioventù di Palestina e ai vittoriosi leader dell'Hezbollah libanese". Ahmadinejad ha aggiunto che è la Gran Bretagna "all'origine della mancanza di una casa per gli ebrei", riferendosi evidentemente alla politica di immigrazione in Palestina durante il mandato britannico e alla dichiarazione Balfour con la quale nel 1917 Londra dichiarava il suo sostegno alla creazione in Palestina di un "focolare nazionale del popolo ebraico".

Il presidente iraniano ha anche annunciato una iniziativa destinata a sollevare nuove polemiche: "Vogliamo formare un gruppo per esaminare le reali dimensioni dell'Olocausto, ma vogliamo essere sicuri che qualsiasi risultato venga raggiunto, nessuno dei suoi membri venga perseguitato o arrestato", ha detto Ahmadinejad.

Il leader iraniano ha già provocato proteste in tutto il mondo per aver definito l'Olocausto degli ebrei "un mito" e per averne messo dubbio le dimensioni. Teheran ospiterà in dicembre una conferenza sull'Olocausto che si prevede come un appuntamento dai contenuti fortemente antisemiti.

Ahmadinejad ha poi aggiunto che Israele "se ne andrà" e ha ammonito i suoi "sostenitori" in Occidente a non schierarsi al suo fianco, perchè ciò mette a repentaglio i loro "interessi a lungo termine nella regione".

http://www.repubblica.it/2006/08/sezioni/esteri/iran-olocausto/via-israele/via-israele.html?ref=hpsez

aeterna
20-10-2006, 12:53
rimango basita di fronte a certe risposte fotocopiate.

per ogni sparata dei politici nostrani sono stati aperti thread e tutti a gridare allo scandalo declamando con acute grida i trafiletti dei giornali, additando come ridicola ogni ritrattazione o accusa di fraintendimento.

amadinejad, dittatore in una teocrazia, qualunque cosa dica gode di un enorme credito di fiducia e stima di fraintendimento, nonostante le cose che DICE, AFFERMA, VOMITA siano di gravità incommensurabile.

io sospetto che non sia una questione di lingua, ma di politica.. di schieramento.

cmq per me rimangono fenomeni paranormali del terzo tipo forumistico.


:bhò:

aeterna
20-10-2006, 12:57
Originariamente inviato da MasterLibe
In fin dei conti Ahmadinejad è un cialtrone colossale.


in un mondo perfetto i media ignorerebbero le sue sparate e lo lascerebbero sconosciuto nella sua pietosa condizione psicologic-social-politica.

Loading