PDA

Visualizza la versione completa : Poesia del giorno:


nillio
20-10-2006, 12:24
Forse perché della fatal quiete tu sei l'imago a me sì cara vieni o sera.
E quando ti corteggian liete le nubi estive e i zeffiri sereni,
e quando dal nevoso aere inquiete tenebre e lunghe all'universo meni
sempre scendi invocata, e le secrete vie del mio cor soavemente tieni.
Vagar mi fai co' miei pensier su l'orme che vanno al nulla eterno;
e intanto fugge questo reo tempo, e van con lui le torme delle cure onde meco egli si strugge;
e mentre io guardo la tua pace, dorme quello spirto guerrier ch'entro mi rugge.




Commenti?
Il mio dopo.



PS - Ce l'avevo in testa staamattina quando mi sono svegliata, non so per quale ragione psichica, o meteorologico-stagionale, o forse una forma di risveglio dei ricordi della perduta giovinezza :D

seifer is back
20-10-2006, 12:26
mi hanno sempre annoiato le poesie. difficilmente ne trovo qualcuna capace di strapparmi un "apperò!!".

Druzya
20-10-2006, 12:28
il calar della sera mi risveglia, altro che "dorme quello spirto guerrier ch'entro mi rugge"

magnus
20-10-2006, 12:32
Originariamente inviato da nillio
Forse perché della fatal quiete tu sei l'imago a me sì cara vieni o sera.
E quando ti corteggian liete le nubi estive e i zeffiri sereni,
e quando dal nevoso aere inquiete tenebre e lunghe all'universo meni
sempre scendi invocata, e le secrete vie del mio cor soavemente tieni.
Vagar mi fai co' miei pensier su l'orme che vanno al nulla eterno;
e intanto fugge questo reo tempo, e van con lui le torme delle cure onde meco egli si strugge;
e mentre io guardo la tua pace, dorme quello spirto guerrier ch'entro mi rugge.




Commenti?
Il mio dopo.



PS - Ce l'avevo in testa staamattina quando mi sono svegliata, non so per quale ragione psichica, o meteorologico-stagionale, o forse una forma di risveglio dei ricordi della perduta giovinezza :D

Molto bella






ma :argo:

Si scherza eh :stordita:

nillio
20-10-2006, 12:33
Originariamente inviato da magnus
Molto bella


ma :argo:

Si scherza eh :stordita:

Porta sfiga? :fagiano:

magnus
20-10-2006, 12:33
Il buon vecchio Ugo... :)

Fran©esco
20-10-2006, 12:33
Verament prof ieri è morto bakyuru in moto e non ce l'ho fatta a studiare ero troppo strutto dal dolore.

magnus
20-10-2006, 12:34
Originariamente inviato da nillio
Porta sfiga? :fagiano:


"Forse perché della fatal quiete tu sei l'imago a me sì cara vieni o sera"

Diciamo che non è il massimo dell'allegria... :D

Nuvolari2
20-10-2006, 12:36
Originariamente inviato da seifer is back
mi hanno sempre annoiato le poesie. difficilmente ne trovo qualcuna capace di strapparmi un "apperò!!".

sono proprio quelle che ti strappano un "apperò!!", ad essere poesie... le altre si vede che non ti toccano le corde giuste...

La poesia, per definizione stessa, secondo me è qualcosa di molto personale. 10 parole messe in fila non sono poesia a priori. Lo diventano a seconda di chi le legge.

marruz
20-10-2006, 12:37
Originariamente inviato da nillio
Forse perché della fatal quiete tu sei l'imago a me sì cara vieni o sera.
E quando ti corteggian liete le nubi estive e i zeffiri sereni,
e quando dal nevoso aere inquiete tenebre e lunghe all'universo meni
sempre scendi invocata, e le secrete vie del mio cor soavemente tieni.
Vagar mi fai co' miei pensier su l'orme che vanno al nulla eterno;
e intanto fugge questo reo tempo, e van con lui le torme delle cure onde meco egli si strugge;
e mentre io guardo la tua pace, dorme quello spirto guerrier ch'entro mi rugge.




Commenti?
Il mio dopo.



PS - Ce l'avevo in testa staamattina quando mi sono svegliata, non so per quale ragione psichica, o meteorologico-stagionale, o forse una forma di risveglio dei ricordi della perduta giovinezza :D



non è così. è un sonetto.

Loading