PDA

Visualizza la versione completa : La formica e la cicala al giorno d'oggi


Nuvolari2
27-10-2006, 14:00
LA CICALA E LA FORMICA

VERSIONE CLASSICA

La formica lavora tutta la calda estate; si costruisce la casa e
accantona le provviste per l’inverno.

La cicala pensa che, con quel bel tempo, la formica sia stupida; ride,
danza, canta e gioca tutta l’estate.

Poi giunge l’inverno e la formica riposa al caldo ristorandosi con le
provviste accumulate mentre la cicala trema dal freddo, rimane senza
cibo e muore.

VERSIONE MODERNA

La formica lavora tutta la calda estate; si costruisce la casa e
accantona le provviste per l’inverno.

La cicala pensa che, con quel bel tempo, la formica sia stupida; ride,
danza, canta e gioca tutta l’estate.

Poi giunge l’inverno e la formica riposa al caldo ristorandosi con le
provviste accumulate.

La cicala tremante dal freddo organizza una conferenza stampa e pone la
questione del perché la formica ha il diritto d’essere al caldo e ben
nutrita mentre altri meno fortunati muoiono di freddo e fame.

La televisione organizza delle trasmissioni in diretta che mostrano la
cicala tremante dal freddo nonché degli spezzoni della formica al caldo
nella sua confortevole casa con l’abbondante tavola piena di ogni ben di
Dio.

I telespettatori sono colpiti dal fatto che, in un paese così ricco, si
lasci soffrire la povera cicala mentre altri vivono nell’abbondanza.

I sindacati manifestano davanti alla casa della formica in solidarietà
della cicala mentre i giornalisti organizzano delle interviste
domandando perché la formica è divenuta così ricca sulle spalle della
cicala ed interpellano il governo perché aumenti le tasse sulla formica
affinché essa paghi la sua giusta parte.

In linea con i sondaggi il governo redige una legge per l’eguaglianza
economica ed una ( retroattiva all’estate precedente) anti discriminatoria.

Le tasse sono aumentate e la formica riceve una multa per non aver
occupato la cicala come apprendista, la casa della formica è sequestrata
dal fisco perché non ha i soldi per pagare le tasse e le multe: la
formica lascia il paese e si trasferisce in Liechtenstein.

La televisione prepara un reportage sulla cicala che, ora ben in carne,
sta terminando le provviste lasciate dalla formica nonostante la
primavera sia ancora lontana.

L’ex casa della formica, divenuto alloggio sociale per la cicala,
comincia a deteriorasi nel disinteresse della cicala e del governo.

Sono avviate delle rimostranze nei confronti del governo per la mancanza
di assistenza sociale, viene creata una commissione apposita con un
costo di 10 milioni.

Intanto la cicala muore di overdose mentre la stampa evidenzia ancora di
più quanto sia urgente occuparsi delle ineguaglianze sociali; la casa è
ora occupata da ragni immigrati.

Il governo si felicita delle diversità multiculturali del paese così
aperto e socialmente evoluto.

I ragni organizzano un traffico d’eroina, una gang di ladri, un traffico
di mantidi prostitute e terrorizzano la comunità.

Il governo propone l’integrazione perché la repressione genera violenza
e violenza chiama violenza.




:stordita:

Druzya
27-10-2006, 14:02
riassumendo. le cicale fanno tanto casino e muoiono

aedo
27-10-2006, 14:03
ma devo ridere o iscrivermi a forza italia?

Zero G
27-10-2006, 14:04
La formica ha un contratto a progetto, la Cicala ha fatto baldoria con i soldi dell'azienda di famiglia.

magnus
27-10-2006, 14:14
Originariamente inviato da aedo
ma devo ridere o iscrivermi a forza italia?


:biifu: :biifu: :biifu: :biifu: :biifu:

mame01
27-10-2006, 14:18
Te ne do io un'altra versione più simile alla realtà


La formica lavora tutto l'estate per aver provviste atte al superamento dell'inverno.

La cicala, canta alle feste, suona balla.

L'inverno la formica si ripara in casa al caldo.

La cicala bussa alla porta della formica e gli propone di investire parte delle sue risorse in un fondo azionario a bassissimo rischio e ad altissimo reddito.

Dopo 2 mesi la cicala non ha casa, no, non ancora, vive direttamente alla isole Fiji circondato da Cicaline bionde more e brune, torna i Italia solo per presidiare alle trasmissini culturari previste dalle TV private e/o statali

La formica non arriverà a fine dell'inverno.

mame01
27-10-2006, 14:21
Alla cicala aumenteranno in modo spropositato e ingiusto le tasse, ma lei non le pagherà no.
Tutti i suoi fondi sono trasferiti e immobilizzati in una banca svizzera con filiale a GUANTALAMELA.


La cicala aspetta con ansia un certo Cicaloni che proporra la bonifica di tali fondi con cifre irrisorie.

Intanto la formica deve comprarsi la macchina e non può, perchè non ha soldi, allora si accontenta di un usatao che in 13 classe Assicurativa e con un bollo da capogiro, paga come avesse un TIR

La cicala ha il suo bel HAMMER 14 posti 45.000 di cilindrata, ma con la furbata di mettere un tavolino al centro della macchina, l'ha immatricolato come ufficio mobile, e paga 1/30 di assicurazione e di bollo.

mame01
27-10-2006, 14:36
Il brano di cui sopra è divertentissimo, e non scherzo.
Ciò che non fa ridere è la cruda realtà
Se continua così avremo di nuovo il nostro Nano portatore di Gioia e Felicità
La cosa mi spaventa. E non perchè sia un accanito sinistroide.
Preferirei chiunque a lui ve lo giuro.

Io ho paura per il mio futuro

Nuvolari2
27-10-2006, 14:59
Originariamente inviato da aedo
ma devo ridere o iscrivermi a forza italia?

perchè dici che la storia dovrebbe avere una morale da "forza italia"?

la formica è lavoratrice... e se non sbaglio il partito dei lavoratori dovrebbe essere quello rosso?
:stordita:

ad ogni modo la storia che ho postato è libera di essere interpretata come ciascuno meglio crede... come qualsiasi storia, del resto ognuno la vede dalla propria prospettiva.

editato, avevo sbagliato faccina...!

VaLvOnAuTa
27-10-2006, 16:05
Io ne ho un'altra.
Due cicale hanno un'azienda di raccolta provviste. Per loro lavorano 10 formiche che raccolgono 200 grammi di provviste e ne tengono per loro 2 grammi.
Le cicale prendono buona parte del raccolto delle formiche e lo tengono per loro (in alcuni casi mettendo le scorte in altre zone dove le sanguisughe al governo non possono trovarle).
Ma alle cicale quel che riescono a guadagnare non basta più, allora prima licenziano 5 formiche, poi chiudono l'azienda e ne aprono un'altra in un posto più lontano dove assumono 4 foLmiche che raccolgono 400 grammi di scorte tenendone per loro 0,1 grammi.
Le cicale poi tornano nella loro zona e si lamentano con le sanguisughe per l'economia che va a rotoli. :stordita:

Loading