PDA

Visualizza la versione completa : Distro ostiche e non: considerazioni.


tuxedomoon
03-11-2006, 12:35
Ciao a tutti :). Come tutti gli appassionati dell'open source, è un classico provare le varie distro, fosse solo per curiosità. Io mi sono fermato con Slackware (10.2, ma a breve la aggiornerò alla 11...) perchè all'inizio, seguendo i vari forum, sembrava quella un tantino "ostica", per cui la presi come sfida.
Ad installarla e configurarla è risultata molto semplice, è veloce e aggiornabile, con un ottimo supporto on line (alla faccia della sua osticità!).
In questi giorni ho installato Mandriva 2007,e con mio stupore ho notato una cosa: è user friendly solo per il tool di installazione (alla win) ma per il resto ... si salvi chi può!!!! Mi sono messo un pò a smanettare, ma la cosa si preventivava lunga e laboriosa, per cui mi son detto: chi me lo fa fare???
E son tornato al mio bel disco con la Slacky :fighet: ...
E' dunque vero il discorso dell'user friendly? Questa in sintesi è la domanda del post :unz:
:ciauz:

francofait
03-11-2006, 12:52
Slackware non è mai stata difficile ne da installare ne da configurare .
Da installare è sempre stata estremamente semplice x il semplice fatto che essendo una exential richiede praticamente la sua installazione completa senza porsi problemi di selezione dei pacchetti , poichè servono praticamente tutti .
Per quanto riguarda la sua configurazione forse un pò ostica lo era negli anni passati quando era praticamente d'obligo configurarsi tutto a manina dalla a alla z. Ora non più il suo livello di riconoscimento hardware è più che buono , quanto basta per renderla user senza privarla del suo fascino di ditribuzione ideale per chi il SO vuole arrivare a conoscerlo e farlo suo.

Casper87
03-11-2006, 14:14
io ho un buon passato con una slack-derived...ottima distro comunque...molto stabile.

GreyFox86
03-11-2006, 17:53
Per quanto mi riguarda alla faccia dell'user friendly mi sono trovato davvero immensamente meglio quando sono passato a gentoo (prima ero su makdrake).

Enrico.dg
03-11-2006, 17:57
infatti, compilarsi un sistema in una giornata, stare a fare il sync di portage aspettare ore ed ore per aggiornare la macchina o compilarsi dei pacchetti è molto user-friendly... :D

Fabiuz
03-11-2006, 18:15
è user-romply..... :D :D :D

Casper87
03-11-2006, 18:16
una volta che sai tenere tra le mani un sistema e gestirlo, necessiti della massima flessibilità...e a fan***o l'user friendly.

GreyFox86
03-11-2006, 18:21
Originariamente inviato da Casper87
una volta che sai tenere tra le mani un sistema e gestirlo, necessiti della massima flessibilità...e a fan***o l'user friendly.

Quoto. Alla faccia di quei due commentacci disfattisti :prrr: alla fine gentoo non è mica così male come sembra. Il sync non è eterno, i pacchetti si compilano mentre si lavora e di tempo alla fine non se ne spreca. Per non parlare dei miliardi di sistemi per velocizzare le varie compilazione/sync di portage.
E' tempo guadagnato, non sprecato. Gentoo permette davvero di capire come funziona il tutto e ti insegna a gestirlo al meglio. I bei tool di mandrake prima e di mandriva oggi non valgono la metà di gentoo :fighet:

Ah prima di postare, un'altra cosa... tutto IMHO ovviamente, non voglio inaugurare alcun flame. Sono sempre considerazioni personali alla fine...

GunMan
03-11-2006, 18:27
secondo la mia modestissima opinione rendere un sistema a portata dei più e quindi user friendly ha un suo costo.

è naturale che se si aggiungono gui e tool grafici per le varie sfumature della configurazione di un sistema lo si appesantisce, perchè in buona sostanza tutte queste esemplificazioni sono per l'utente finale e non per la macchina... magari questo è un piccolo paradosso.

mi piacerebbe tra qualche tempo, una volta acquisita una dimestichezza maggiore, cimentarmi con qualche distro meno arzigogolata (passatemi il termine).

:ciauz:

Enrico.dg
03-11-2006, 18:44
Originariamente inviato da Casper87
una volta che sai tenere tra le mani un sistema e gestirlo, necessiti della massima flessibilità...e a fan***o l'user friendly.

bah se ti stanno antipatici tre o 4 tool automatizzati che stanno lì e non danno fastidio... linux (lo sostengo sempre) è sempre uno, così come la bash i file di configurazione ed i servizi. Se sai gestire un sistema linux lo sai gestire su ogni distribuzione e su ogni distribuzione ci sono tutti gli strumenti di cui si ha bisogno in generale.

Certo poi puoi dire io ho gentoo da stage 1, ho slackware all'ennesima potenza ecc. fa molto figo, ma di certo qui gente che deve far girare la nasa o la NCA o far partire uno shuttle sui propri pc e che necessitano di una configurazione ad hoc dell'ultimo kb di memoria allocato sul proprio pc non ne ho mai letto.

ho un amico che lavora in una grossa azienda nel settore informatico. Hanno diversi server su cui è installata fedora e funziona tutto e non so quante macchine hanno in rete, server cluster macchine virtuali, un vero macello di configurazioni. Qui qualcuno storcerebbe il naso e direbbe che non è una distro seria per un server :D

tirate voi ile conclusioni...

Loading