PDA

Visualizza la versione completa : 40 anni dopo.


seifer is back
04-11-2006, 09:30
Il 4 Novembre 1966, non ci fu bagarre politica, non si perse tempo a cercar di addosare la colpa a qualcuno. Semplicemente c'era una emergenza e bisognava fare il possibile per risolverla.

Migliaia di giovani, da tutta italia, si mossero autonomamente per venire a dare una mano. All'unisono la città e la nazione, si unirono per arginare quel disastro, senza bisogno di nessuna somma, ma solo la voglia di fare qualcosa, solo a consapevolezza che c'era chi aveva bisogno e che, in quel momento ogni chiacchera era superflua.

Fu così che non venne distrutto un enorme patrmonio artistico e culturale, e che le cifre delle vittime non salirono alle stelle.

A 40 anni di stanza invece, quell'alluvione non ha insegnato niente, e nonostante il progresso scientifico abbia fatto passi da gigante(da li a 3 anni, l'uomo sarebbe stato sulla luna) ancora oggi molti paesi alluvionati o terremotati vivono in condizioni pessime, molti ancora nei container.

E' andato indubbiamente perso quello spirito di mutuo soccorso, quell'aiutarsi collettivo, che in quegli anni, si andava rafforzando.




http://www.mega.it/allu/img/ut.jpg
http://www.mega.it/allu/img/uuu.jpg
http://www.mega.it/allu/img/us.jpg
http://www.mega.it/allu/img/du.jpg http://www.mega.it/allu/img/td.jpg

Kahm
04-11-2006, 11:21
ho visto un pezzo della trasmissione in qui ricordavano l'evento
quelli erano tempi diversi, anche se non c'era l'alluvione la gente si aiutava comunque,ci si voleva bene, e questo non lo dico io, ma mia madre e mio pare,i quali mi parlano sempre di quando erano giovani e di come è cambiata la societa'
persino mia nonna mi raccontava che se arrivava un ospite a casa loro, era proprio l'ospite a far di tutto per aiutare nei lavori dei campi!!!!!
oggi (sempre parole dei miei) c'è troppa criminalita', droga,per cui c'è molta diffidenza in tutti.


come dargli torto????
infatti ogni volta che mi parlano degli anni 60-70 rimango solo zitto :bhò:

Martin
04-11-2006, 11:33
La linko che c'è un linguaggio un po' colorito, non vorrei turbare nessun animo candido...

L'alluvione - R. Marasco (testo) (http://cherone.etz.it/blog/post/2964)

nillio
04-11-2006, 12:00
http://forum.html.it/forum/showthread.php?s=&postid=9943989#post9943989

link ai video di repertorio della RAi.

seifer is back
04-11-2006, 12:19
ero andato indietro di due giorni,per sincerarmi che non ci fossero altri 3d.. :dhò:

cmq, io ho avuto la fortuna di visitare la biblioteca nazionale, nelle aree riservate. esattamente 20 anni dopo l'alluvione.

mi scioccò, nonostante fossi in seconda elementare.

nillio
04-11-2006, 13:23
Originariamente inviato da seifer is back
ero andato indietro di due giorni,per sincerarmi che non ci fossero altri 3d.. :dhò:

cmq, io ho avuto la fortuna di visitare la biblioteca nazionale, nelle aree riservate. esattamente 20 anni dopo l'alluvione.

mi scioccò, nonostante fossi in seconda elementare.

Il mio non era un thread sull'alluvione, era un thread sulle immagini e sul loro effetto; il classico 'occhio non vede...' :fagiano:

Le foto e le targhe sono una cosa, i video ti portano lì; e quelli RAI non sono gli stessi che avevo visto in TV quando ho aperto il thread.

seifer is back
04-11-2006, 13:26
consiglio a tutti di guardare il documento(lui lo chiama così e non documentario) di Zeffirelli.

l'alluvione di firenze come già detto ebbe un impatto maggiore rispetto ad altre forse ancora più estese. Indubbiamente la componente storicoclturale ne è la causa.

Basti pensare che addirittura Kennedy venne in visita a firenze, durante i soccorsi.

taddeus
04-11-2006, 13:29
Originariamente inviato da seifer is back
...

Basti pensare che addirittura Kennedy venne in visita a firenze, durante i soccorsi.
Sorprendente sapere quanti stranieri, anche africani ed asiatici, andarono a Firenze per aiutare.
Forse, oggi, periodo assai piu' 'globalizzato',non accadrebbe ancora.

seifer is back
04-11-2006, 13:31
Originariamente inviato da taddeus
Sorprendente sapere quanti stranieri, anche africani ed asiatici, andarono a Firenze per aiutare.
Forse, oggi, periodo assai piu' 'globalizzato',non accadrebbe ancora.

oggi, la coscienza si lava con un sms.

nillio
04-11-2006, 13:31
Originariamente inviato da taddeus
Sorprendente sapere quanti stranieri, anche africani ed asiatici, andarono a Firenze per aiutare.
Forse, oggi, periodo assai piu' 'globalizzato',non accadrebbe ancora.

Io dico di sì.

Tad, quelli non erano venuti ad aiutare la gente, aiutavano la città :fagiano:


Io stessa ammetto che le immagini mi hanno inorridito per la devastazione su e di Firenze. :fagiano:

Loading