PDA

Visualizza la versione completa : [Mafia] Onorevoli Wanted


RombodiSuono
10-11-2006, 16:35
Mercoledì ero alla presentazione dell'ultimo libro di Marco Travaglio.
Ha parlato di un sacco di cose interessanti, che avevano come filo conduttore il progressivo e (pare) inesorabile degrado a cui sono sottoposte le nostre istituzioni.
Un parlamento che ha una percentuale di inquisiti e condannati di circa il 10% è praticamente introvabile tra i Paesi occidentali.
Una delle cose che mi ha colpito di più è stato l'apprendere che l'accesso alla commissione antimafia non è precluso agli imputati di reati di Mafia.
2 parlamentari di cui non mi ricordo il nome (una di AN e l'altro dei comunisti italiani) hanno proposto separatamente un emendamento in cui si proponeva appunto il limitare l'accesso alla commissione a questi personaggi.
Gli emendamenti sono stati respinti, ed una delle motivazioni è stata che Vorrebbe dire discriminare quei parlamentari rispetto agli altri!!!
A quanto pare uno dei due parlamentari ha ritirato l'emendamento e lo ha presentato alla camera dei deputati (non siate troppo pignoli sulle questioni ecniche dato che non ne capisco un razzo :fagiano: ), convinto che almeno li si fosse più liberi da pressioni esterne.
Risultato: 21 voti favorevoli e 421 contrari.

Questa dovrebbe essere più o meno la percentuale dei deputati che hanno le palle di fare il loro dovere, auguri a tutti noi.

Sky
10-11-2006, 16:41
Mandiamoli a casa, quando capiremo che abbiamo bisogno di una politica nuova? :cry:

RombodiSuono
10-11-2006, 16:42
Originariamente inviato da Sky
Mandiamoli a casa, quando capiremo che abbiamo bisogno di una politica nuova? :cry:

Il problema è che se non si cambierà la legge elettorale col cappero che li possiamo mandare a casa.

Sky
10-11-2006, 16:43
Originariamente inviato da RombodiSuono
Il problema è che se non si cambierà la legge elettorale col cappero che li possiamo mandare a casa.

E neanche basterebbe mi sa :S

nikoèstancoehasonno
10-11-2006, 16:44
Originariamente inviato da RombodiSuono
Il problema è che se non si cambierà la legge elettorale col cappero che li possiamo mandare a casa.

E se cambia la legge elettorale e li mandiamo a casa cosa facciamo, poi?
Ne mettiamo su altri.
Uguali.

chris
10-11-2006, 16:44
un bel libro, davvero

RombodiSuono
10-11-2006, 16:47
Originariamente inviato da nikoèstancoehasonno
E se cambia la legge elettorale e li mandiamo a casa cosa facciamo, poi?
Ne mettiamo su altri.
Uguali.

Ok, allora ammazziamoci tutti.
Inizia tu. :fagiano:

whitefox
10-11-2006, 16:49
Originariamente inviato da RombodiSuono
Ok, allora ammazziamoci tutti.
Inizia tu. :fagiano:

*Scartabella*

"Sotto la tirannide ci sono tre possibilità: il suicidio, l'omicidio del tiranno e l'esilio"

Uhm, non facevo gli appunti di italiano così spietati :stordita:

trinityck
10-11-2006, 16:50
E di questo vogliamo parlarne? :sbav:

Gli investigatori della Direzione antimafia salernitana scrivono di aver individuato "una trama di rapporti corruttivi ordita dal giudice Patrizia Pasquin, presidente di sezione presso il tribunale di Vibo Valentia, che aveva come unico comune denominatore l'asservimento della funzione giurisdizionale a interessi particolari". (http://today.reuters.it/news/NewsArticle.aspx?type=topNews&storyID=2006-11-10T131802Z_01_CIA035171_RTRIDST_0_OITTP-VIBO-ARRESTI-GIUDICE.XML)

interessi particolari, sì sì

RombodiSuono
10-11-2006, 16:55
Originariamente inviato da trinityck
E di questo vogliamo parlarne? :sbav:

Gli investigatori della Direzione antimafia salernitana scrivono di aver individuato "una trama di rapporti corruttivi ordita dal giudice Patrizia Pasquin, presidente di sezione presso il tribunale di Vibo Valentia, che aveva come unico comune denominatore l'asservimento della funzione giurisdizionale a interessi particolari". (http://today.reuters.it/news/NewsArticle.aspx?type=topNews&storyID=2006-11-10T131802Z_01_CIA035171_RTRIDST_0_OITTP-VIBO-ARRESTI-GIUDICE.XML)

interessi particolari, sì sì

Non a caso ho scritto istituzioni.
La differenza principale tra noi e gli altri Paesi a cui ci paragoniamo (occidentali, democratici, civilizzati, fate voi) è che mentre da loro, quando un politico viene coinvolto in uno scandalo (anche uno scandalo del cavolo tipo non pagare il canone televisivo), questo si dimette, affronta l'eventuale processo e nel caso in cui risulti innocente torna tranquillamente a fare politica attiva, da noi invece:
-Non si dimette.
-Si fa proteggere dal parlamento.
E se sono marci loro, come pretendere che non lo siano gli altri?

Loading