PDA

Visualizza la versione completa : Riuniti a cantare e ripetere in coro.


seifer is back
20-11-2006, 13:37
Non volevo essere lì, ma purtroppo ormai c'ero.
E non bastava la poca luminosità a nascondermi dagli altri, e per questo fermo là, nel mio angolino, osservavo basito quello che succedeva. Erano 50, forse 100, e all'unisono ora battevamo le mani, ora ripetevano alcune frasi.
Quello che parlava era carismatico, e con molta teatralità riusciva a farsi seguire. Le sue parole, scandite perfettamente, rimbombavano fra i muri, creando un effetto stadio, a scaldare la folla.
Eì vero, non dovevo essere lì, non era il mio posto. Ma il mio amico aveva insistito. Ci teneva che fossi lì, anche se sapeva benissimo cosa pensavo di quelle cose. Nel suo incoscio, anche lui sapeva che erano tutta fuffa. Ma dpo tanto tempo, era giunto il suo momento, e voleva condividere anche con me, quella sua vittoria, quell'obiettivo raggiunto. Io non me la sentivo di abbandonarlo. A malincuore mi ero presentato, vestito a modo, con la cravatta che mi strozzava quanto l'assicuratore il giorno della scadenza della polizza RCA.
Anche il vestirsi così, mi sembrava strano. Un modo per sentirsi parte del gruppo? Eppure lo speaker era vestito diverso, in modo molto eccentrico, esageratamente eccentrico. Ma Per gli altri era giusto così. Lui era più in alto di loro nella gerarchia e quindi si poteva permettere anche quello. Una persona normale, vestita nello stesso modo per strada, l'avrebbero internata.
Ma torniamo a me, appoggiato ad una colonna, distante da tutti, cercando riparo nell'oscurità. Sillaba dopo sillaba mi caricavo di agonia, e non vedevo l'ora che la finisse di blaterare quelle cose. dscorsi metaforici, senza senso, con gli altri partecipanti che ripetevano in coro, quasi fossero in trace. Mani battute, applausi su richiesta degni del peggior progframma televisivo.
poi la musica, tutti che si alzavano e cantavano in coro. Anche li, parole assurde, ad incitare un qualcosa che è dentro di loro. quello che li contraddistingue dagli altri.
Lui assicurava che loro, grazie alle sue parole avrebbero guadagnato qualcosa. E tutti li, seduti in quel posto, erano certi di poterselo guadagnare. Sarebbe bastata un minimo di logica per capire che non esisteva nulla da guadagnare. Avrei voluto farmi avanti, urlare là in mezzo "BASTA", ma non vi rendete conto di come vi sta facendo il lavaggio del cervello? ma gli occhi persi di quelle persone mi dicevano che non c'era più speranza. Neanche per il mio amico. Lui non voleva entrarci, ma alla fine è stato tirato dentro. Non ha avuto forza di sottrarsi, ed ora era li, come un automa, a seguire la lezione.
Poi dopo quasi due ore è terminata, coi soliti saluti di rito, e tutti se ne sono andati, convinti di essere migliori.
Qualche giorno di riposo, e poi altre riunioni li aspettano, ancora tutti li, per motivi diversi, con altri speaker, ma sempre con la speranza di guadagnarsi qualcosa.
Mi sono ritato s il bavero del cappotto, ho messo le mani in tasca ed ho salutato il mio amico. Gli ho fatto le congratulazioni di rito, l'ho guardato negli occhi, e dopo avergli chiesto se era convinto di quello che faceva, ho sorriso, dicendogli buonafortuna.
Poi di buon passo mi sono avviato verso casa, riflettendo su quante persone finiscano in questo modo, inseguendo false speranze.

lufo5
20-11-2006, 13:41
insomma lo spettacolo del night non è stato di tuo gradimento. :mame:

mame01
20-11-2006, 13:44
Multilevel portami via

JackBabylon
20-11-2006, 13:46
Mi è capitata una cosa simile un paio di settimane fa, volevo alzarmi ed urlare e far notare le contraddizioni dell'oratore, ma non sarebbe servito a nulla se non a dare qualche dispiacere a chi non lo meritava.

seifer is back
20-11-2006, 13:48
Originariamente inviato da JackBabylon
Mi è capitata una cosa simile un paio di settimane fa, volevo alzarmi ed urlare e far notare le contraddizioni dell'oratore, ma non sarebbe servito a nulla se non a dare qualche dispiacere a chi non lo meritava.

+

mame01
20-11-2006, 13:48
seifer allora cos'era?

jsmoran
20-11-2006, 15:42
Non devi andarci in chiesa se non te la senti.

annina79
20-11-2006, 15:43
Originariamente inviato da jsmoran
Non devi andarci in chiesa se non te la senti. ci avevo pensato pure io :stordita:

seifer is back
20-11-2006, 15:45
Originariamente inviato da mame01
seifer allora cos'era?

non avevo visto la domanda.

un matrimonio.

aeterna
20-11-2006, 15:45
Originariamente inviato da seifer is back
Ma dpo tanto tempo, era giunto il suo momento, e voleva condividere anche con me, quella sua vittoria, quell'obiettivo raggiunto.

puoi speigare questa?

che obiettivo? è salito di grado in una catena di sant'antonio?

:master:

edit: aevo pesato ad una messa ma le parole guadagnare mi han messo fuori strada, cmq carino come indovinello :zizi: un pò lunghetto forse

Loading