PDA

Visualizza la versione completa : Google sotto inchiesta


Vincent.Zeno
24-11-2006, 21:36
http://www.ansa.it/opencms/export/site/visualizza_fdg.html_2049252866.html



In sostanza, i responsabili del motore di ricerca, secondo l'ipotesi della Procura, sarebbero colpevoli di diffamazione allo stesso modo di chi ha caricato quei video sulla rete.


..inzomma... un modo per farsi un po di pubblicita? :madai!?:

marco@linuxbox
24-11-2006, 21:48
Quello di oggi ''e' un passo avanti molto importante - ha commentato il legale di Vividown, Guido Camera - perche' puo' contribuire a mettere chiarezza nel mondo di internet. Si tratta di una decisione corretta in punto di diritto e di fatto'' che fa segnare, secondo l'avvocato, una prima vittoria ''di Davide, una onlus che si occupa di disabili, contro Golia, il piu' diffuso motore di ricerca al mondo''.

ma 'va cagher!

Che c'entra il web in tutto questo, se ci sono corresponsabili (e ci sono) sono molto pi¨ concreti e molto pi¨ vicini ai ragazzi incriminati.

:incupito:

skidx
24-11-2006, 22:02
Nelle scorse ore, i Baschi verdi della Guardia di Finanza di Milano hanno perquisito la sede amministrativa di Google Italia, che si trova nel capoluogo lombardo, in piazzale Biancamano, alla ricerca dei documenti che serviranno a individuare il domicilio eletto dai due indagati in qualita' di rappresentanti dell'azienda
:biifu:

E una bella irruzione delle teste di cuoio no?
Che buffonata.

jsmoran
24-11-2006, 22:38
Che cazzata indegna.
Google sarebbe responsabile di qualcosa solo nel momento in cui non fornisce informazioni atte a identificare ad esempio l'IP di chi ha caricato quella roba. Ma non Ŕ possibile trattare un sito e in particolare un motore di ricerca alla stregua di una testata giornalistica, dove c'Ŕ un direttore responsabile che risponde di quello che viene pubblicato.
La giurisprudenza dimostra di essere gravemente arretrata rispetto alla realtÓ della rete. Speriamo che questa interpretazione delle norme venga abbondantemente cassata.

vificunero
24-11-2006, 22:48
Berretti verdi, buste verdi.... brrrrrrrr

webus
24-11-2006, 23:44
Originariamente inviato da jsmoran
Che cazzata indegna.
Google sarebbe responsabile di qualcosa solo nel momento in cui non fornisce informazioni atte a identificare ad esempio l'IP di chi ha caricato quella roba. Ma non Ŕ possibile trattare un sito e in particolare un motore di ricerca alla stregua di una testata giornalistica, dove c'Ŕ un direttore responsabile che risponde di quello che viene pubblicato.
La giurisprudenza dimostra di essere gravemente arretrata rispetto alla realtÓ della rete. Speriamo che questa interpretazione delle norme venga abbondantemente cassata.
Non credo che Google sia coinvolta in quanto "motore di ricerca", ma piuttosto per avere prestato un suo spazio per la pubblicazione di materiale "illegale".

Spiace dirlo, ma in questo caso sono d'accordo con chi ritiene il fornitore del mezzo corresponsabile con chi ha materialmente ripreso e pubblicato quel materiale.
Per fare un paragone, lo vedrei pi¨ come il caso del giornale che ti presta un suo spazio pubblicitario. Se l'inserzione Ŕ palesemente illegale o diffamatoria credo che pure la testata sia chiamata a risponderne.

Dopotutto si poteva immaginare da tempo. Siti come youtube etc. potevano prosperare in un clima di impunitÓ giusto fino al momento in cui non avessero avuto un capitale appetibile alle spalle. Oggi ce l'hanno...

axsw
24-11-2006, 23:53
Originariamente inviato da webus
Non credo che Google sia coinvolta in quanto "motore di ricerca", ma piuttosto per avere prestato un suo spazio per la pubblicazione di materiale "illegale".

Spiace dirlo, ma in questo caso sono d'accordo con chi ritiene il fornitore del mezzo corresponsabile con chi ha materialmente ripreso e pubblicato quel materiale.
Per fare un paragone, lo vedrei pi¨ come il caso del giornale che ti presta un suo spazio pubblicitario. Se l'inserzione Ŕ palesemente illegale o diffamatoria credo che pure la testata sia chiamata a risponderne.

Dopotutto si poteva immaginare da tempo. Siti come youtube etc. potevano prosperare in un clima di impunitÓ giusto fino al momento in cui non avessero avuto un capitale appetibile alle spalle. Oggi ce l'hanno...
E di ebay che ne dici? anche lý spazio prestato per truffe ancora peggio.

marco@linuxbox
24-11-2006, 23:56
non so la validitÓ legale in italia ma secondo me questo basta a chiudere il discorso:

http://www.google.com/accounts/TOS?loc=IT

krakovia
25-11-2006, 00:42
che assurditÓ :jam:
Ŕ impensabile controllare il contenuto del web. :nonlodire

miki.
25-11-2006, 00:47
offri un servizio? Ok, allora lo controlli anche. Non Ŕ solo perchŔ Ŕ su internet allora puoi farci quello che vuoi.
Multare google Ŕ una cazzata, ma cercare di aprire un dialogo per un maggiore controllo sui contenuti che permette di pubblicare, non mi pare sbagliato.

Loading