PDA

Visualizza la versione completa : Prodi cacciato dal motorshow


ARCTiC
10-12-2006, 16:23
Il premier al Motor Show. La contestazione parte all'ingresso, e prosegue tra gli stand: "Buffone, mortadella".

Appena entrato nell'area, accompagnato dalla scorta, nei confronti di Prodi è partito qualche fischio. Quando il premier è arrivato tra gli stand, i fischi e le contestazioni sono aumentate e Prodi è stato costretto a rifugiarsi nei locali del blocco servizi della manifestazione, scortato da Cazzola e da numerosi agenti delle forze dell'ordine, che hanno formato una barriera di protezione per evitare problemi di sicurezza

"Non siamo qui per fare politica - ha detto Prodi - ma solo per divertirci. Non voglio essere applaudito nè fischiato". A quel punto dall'area del pubblico dei giovani è partita un'altra bordata di fischi


http://www.repubblica.it/2006/12/sezioni/politica/prodi-contestato-motor/prodi-contestato-motor/prodi-contestato-motor.html

Ovunque vada viene preso a pesci in faccia... si dice che ormai il postino non gli consegni manco piu' la posta e che la donna delle pulizie gli nasconda la polvere sotto il tappeto.

:biifu:

chemako
10-12-2006, 16:25
aumenti il bollo auto e poi vai a una fiera di automobili? :stordita:

^NeXsUs^
10-12-2006, 16:27
:D geniale ..

si ma erano pagati dal berlusca .. voi non capite 1 cazzo

alain
10-12-2006, 16:27
che povero rimbambito :malol: :malol: :malol:

tartatassa gli automobilisti e va al motor show :biifu: :biifu: :biifu:

l'evangelista
10-12-2006, 16:43
Originariamente inviato da ARCTiC
Ovunque vada viene preso a pesci in faccia... come chi l'ha preceduto insomma

jonnym78
10-12-2006, 16:44
fischiato da gente che non arriva a fine mese immagino :D

chemako
10-12-2006, 16:45
Originariamente inviato da l'evangelista
come chi l'ha preceduto insomma
si ma quelli di prima erano biechi comunisti, questi sono onesti cittadini :malol:

agiaco
10-12-2006, 17:05
Il povero ARCTiC come al solito si dimentica di copiare gli articolini per bene, e qualche anima pia deve intervenire a correggere la sua distrazione. Nel caso io, il Corriere lo dà come prima notizia, e già nel titolo:


BOLOGNA - Il presidente del Consiglio, Romano Prodi, al suo arrivo al Motor Show di Bologna è stato contestato da un gruppo di circa una quarantina di giovani di centrodestra , che hanno accolto il premier con fischi e urla. Diversi gli slogan contro il premier: «Buffone», «Abbasso le tasse» e «A casa».
Il Presidente del Consiglio aveva accolto l'invito del presidente della Promotor, la società organizzatrice del Motor Show, Alfredo Cazzola, a visitare il salone in corso nel quartiere fieristico di Bologna. Appena entrato nell'area, accompagnato dalla scorta, nei confronti di Prodi è partito qualche fischio. Quando il premier è arrivato tra gli stand, i fischi e le contestazioni sono aumentate e Prodi è stato costretto a rifugiarsi nei locali del blocco servizi della manifestazione, scortato da Cazzola e da numerosi agenti delle forze dell'ordine, che hanno formato una barriera di protezione per evitare problemi di sicurezza.
Ricominciata la visita al Motor Show, Prodi è salito sul palco degli spettacoli, dove lo attendevano Red Ronnie e il cantante Gianluca Grignani. «Non siamo qui per fare politica - ha detto Prodi - ma solo per divertirci. Non voglio essere applaudito nè fischiato». A quel punto dall'area del pubblico dei giovani è partita un'altra bordata di fischi.
«Quando siamo arrivati abbiamo visto che eravamo attesi da un gruppo di propagandisti, appartiene alla democrazia, non ho sentito contenuti ma solo insulti. Agli insulti non si risponde, si continua la visita. Guai se la democrazia si ferma davanti agli urli organizzati». Il Presidente del Consiglio ha risposto così a chi gli chiedeva un commento su quello che era accaduto qualche istante prima, al suo arrivo alla manifestazione motoristica in corso nel quartiere fieristico di Bologna.
«Sono venti, organizzati, che ci hanno ricevuto e fischiato in un modo assolutamente maleducato» ha poi risposto a chi gli chiedeva se fosse preoccupato per le contestazioni ricevute. «Adesso vedete che sto girando per i padiglioni - ha detto conversando con i cronisti - e vedete che c'è affetto e simpatia. C'è solo il problema che tutti col telefonino ti fotografano, il che in fondo rende la vita un pò più complicata, ma è una prova di affetto».
«Voglio stigmatizzare in maniera ferma un fatto che in 31 anni di Salone non è mai avvenuto. Ci siamo trovati di fronte a qualcosa di organizzato, un gruppo organizzato preparato all'arrivo del Presidente del Consiglio». Con queste parole Cazzola ha fermamente condannato la dura contestazione che ha investito Romano Prodi appena è uscito dalla macchina all'interno del salone alla fiera di Bologna. «Un coro infame da stadio - ha proseguito Cazzola - che va stigmatizzato in maniera ferma e dura da parte nostra».
10 dicembre 2006
http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2006/12_Dicembre/10/prodi.shtml

Erano fascistelli ARCTiC, ti eri dimenticato di scriverlo ma fa nulla, tanto nessuno ti prende sul serio perchè è noto il tuo modo di riportare le notizie.

jonnym78
10-12-2006, 17:08
ah i soliti 40 col panino e pulmino pagato? :D

chimera
10-12-2006, 17:08
Originariamente inviato da agiaco
Il povero ARCTiC come al solito si dimentica di copiare gli articolini per bene, e qualche anima pia deve intervenire a correggere la sua distrazione. Nel caso io, il Corriere lo dà come prima notizia, e già nel titolo:


http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2006/12_Dicembre/10/prodi.shtml

Erano fascistelli ARCTiC, ti eri dimenticato di scriverlo ma fa nulla, tanto nessuno ti prende sul serio perchè è noto il tuo modo di riportare le notizie.


se son di cdx son FASCISTI se son di csx so RAGAZZIIIIIIII e che c@zzo un filo di coerenza anche a sx please

Loading