PDA

Visualizza la versione completa : [OT] che proporzione fra retribuzione a P.iva e indeterminato?


chef
13-12-2006, 11:51
Salve a tutti,
vi chiedo un parere...

- una persona guadagna 1000+iva (per esempio) per lavorare 4 ore a p.iva;

Che tipo di proporzione sarebbe necessario per sostituire quel lavoro in un o a tempo full time a tempo indeterminato?

grazie :fagiano:

magnus
13-12-2006, 12:16
Dovrebbe guadagnare almeno 3000 € lordi al mese con contratto tempo indeterminato.

La metà se ne vanno in tasse.

chef
13-12-2006, 12:21
addirittura la meta???????
io sapevo piu' o meno 1/3...

Memole
13-12-2006, 12:24
Tra tasse varie, inps, e menate varie vanno via almeno il 40% degli introiti più aggiungi il costo del commercialista, la mancata tredicesima, ferie retribuite, malattia ecc... e diventa anche più della metà quello che ti costa una Partita iva rispetto a lavorare come dipendete

chef
13-12-2006, 12:33
ah ma allora ecco che mi sono spiegato male...

- una persona ha una collaborazione a p.iva che attualmente viene retribuita a 1000+iva mese per 4 ore (part-tiime). Se il lavoro si trasformasse in tempo indeterminato full'time, a quanto "corrisponderebbe" lo stipendio, per avere la stessa proporzione?

Memole
13-12-2006, 12:37
Originariamente inviato da chef
ah ma allora ecco che mi sono spiegato male...

- una persona ha una collaborazione a p.iva che attualmente viene retribuita a 1000+iva mese per 4 ore (part-tiime). Se il lavoro si trasformasse in tempo indeterminato full'time, a quanto "corrisponderebbe" lo stipendio, per avere la stessa proporzione?

di quei mille gliene resteranno in tasca 500 circa, se dovesse lavorare così per 8 ore ma con le garanzie di un tempo indeterminato (ferie pagate, tredicesima, malattia ecc) dovrebbero pagarlo secondo me meno di mille euro al mese.

l'evangelista
13-12-2006, 13:04
Originariamente inviato da chef
addirittura la meta???????
io sapevo piu' o meno 1/3... 1/3 è piu o meno il guadagno, 2/3 se ne vanno in spese.
il conteggio di Memole è giusto ma non tiene conto delle spese di acquisizione/gestione cliente.

Un professionista è costretto ad un notevole investimento (sia di soldi che di ore di lavoro) per acquisire clienti (preventivi, contatti, rapporti commerciali, marketing, promozioni, pubblicita ecc)

Per farti un esempio, ho vinto un appalto di 4000 euro per un sito per un ente pubblico, quindi 3300 euro iva esclusa.
Il sito mi è costato 50 ore di lavoro, sarebbero state 80 euro orarie.
Peccato che i viaggi dal cliente me ne han portate via altre 100 :( 26 euro orarie, grosso modo metà son tasse (13 euro), buttaci dentro biglietti autobus, pranzo fuori, una quota di affitto, luce, telefono ecc, considera che i 700 euro di iva li ho dovuti pagare prima di riscuotere...

Memole
13-12-2006, 13:15
Originariamente inviato da l'evangelista
1/3 è piu o meno il guadagno, 2/3 se ne vanno in spese.
il conteggio di Memole è giusto ma non tiene conto delle spese di acquisizione/gestione cliente.



Non le ho contate perchè da quel che ho capito chiedeva, data una ditta per cui si collabora in ogni modo con contratto fisso, quanto prenderei passando da Part time con PIva a Full Time dipendente a tempo inderminato?

Quindi anche nel caso di P.Iva non ha costi di acquisizione cliente, ma lui fa prestazioni sempre e solo per una sola ed unica azienda

Sgnafurz
13-12-2006, 14:23
Originariamente inviato da l'evangelista
1/3 è piu o meno il guadagno, 2/3 se ne vanno in spese.
il conteggio di Memole è giusto ma non tiene conto delle spese di acquisizione/gestione cliente.

Un professionista è costretto ad un notevole investimento (sia di soldi che di ore di lavoro) per acquisire clienti (preventivi, contatti, rapporti commerciali, marketing, promozioni, pubblicita ecc)

Per farti un esempio, ho vinto un appalto di 4000 euro per un sito per un ente pubblico, quindi 3300 euro iva esclusa.
Il sito mi è costato 50 ore di lavoro, sarebbero state 80 euro orarie.
Peccato che i viaggi dal cliente me ne han portate via altre 100 :( 26 euro orarie, grosso modo metà son tasse (13 euro), buttaci dentro biglietti autobus, pranzo fuori, una quota di affitto, luce, telefono ecc, considera che i 700 euro di iva li ho dovuti pagare prima di riscuotere...

considera che quele spese si scalano, in percentuali diverse, dal F24

sinceramente il mio guadagno non viene dimezzato, il 35% circa va via in tasse, per il resto ho spese che anche i lavoratori dipendenti hanno (pranzi, auto eccetera)

chef
13-12-2006, 14:29
esatto Memole.
E' come dici tu.
Comunque l'evangelista mi ha quadrato il cerchio...
conosco le spese per posedere la p.iva mentre invece sono "a digiuno" per quanto riguarda le varie spese, tasse, ecc che sono legate ad un contratto a t.indeterminato.

Per cui da quanto ho capito:

(1000+iva) : 4 ore = (2000+iva) : 8 ore (con p.iva, e fin qui ci sono... :rollo: )

Su 2000 euro a p.iva va via 1/3 di tasse e del restante 2/3 un'altro terzo per spese varie, quindi:

2000-1/3= 1340-1/3= 898.

Per cui, considerando che il t.indeterminato provvede anche alle ferie (pagate) e tredicesima... potrebbe bastare anche un 750 euro al mese????????????????????????????????????????????

Loading