PDA

Visualizza la versione completa : Quando si dice che il posto pubblico è sicuro...


vificunero
14-12-2006, 08:58
http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2006/12_Dicembre/14/stella.shtml


su 2.128 poliziotti municipali, quelli che lavorano ancora nelle strade sono circa 500. Un quarto. Tutti gli altri faticano dietro qualche scrivania


Soprattutto in certe aree del sud comeReggioCalabria, dove le condanne per corruzione risultano essere state due. In venti anni.


Pari almeno a quella del Tar di Milano che qualche anno fa fece riassumere al liceo scientifico Severi un bidello licenziato perché, preso in prova, in tre anni si era fatto vedere in totale per 60 giorni. No, dissero i giudici: nel pubblico impiego non si può interrompere un rapporto di lavoro prima che sia concluso un periodo di prova. Quanto lungo? Sei mesi.
Cosa che, lavorando il giovanotto ("Sono diplomato e invece di farmi fare le pulizie fatemi lavorare in ufficio!") venti giorni l'anno, avrebbe richiesto qualche decennio.

:madai!?:

CallofCthulhu
14-12-2006, 09:31
non ci sono parole......

netghost
14-12-2006, 09:56
ma usare queste persone per le opere pubbliche? al posto delle braccia rubate all'agricoltura, qui sono rubate alle infrastrutture

magnus
14-12-2006, 10:02
Sempre e solo i soliti discorsi... Ed intanto c'è chi accetta di lavorare per un tozzo di pane facendosi il mazzo a tarallo.
Poi però l'ingiustizia la scrive su un blog o un forum eh!

Ma quando gli italiani si incazzeranno davvero? quando?

mame01
14-12-2006, 10:11
Originariamente inviato da magnus
Sempre e solo i soliti discorsi... Ed intanto c'è chi accetta di lavorare per un tozzo di pane facendosi il mazzo a tarallo.
Poi però l'ingiustizia la scrive su un blog o un forum eh!

Ma quando gli italiani si incazzeranno davvero? quando?

Mai finchè l'unico scopo nella vita dell'Italiano sarà un Cayen e sentirsi dire da un rincoglionito che pagherà meno tasse

magnus
14-12-2006, 10:18
Originariamente inviato da mame01
Mai finchè l'unico scopo nella vita dell'Italiano sarà un Cayen e sentirsi dire da un rincoglionito che pagherà meno tasse

La gente onesta perde tempo a lamentarsi, scrive sui forum, sui blog... poi dei laureati accettano di lavorare per 400 € al mese, invece di denunciare sta gentaglia.

A che serve parlare e basta?

netghost
14-12-2006, 10:19
Originariamente inviato da mame01
Mai finchè l'unico scopo nella vita dell'Italiano sarà un Cayen e sentirsi dire da un rincoglionito che pagherà meno tasse beh anche il pagare tasse e non avere soldi mi ricorda molto quello che succedeva nel medioevo... passano i tempi, ma le cose non cambiano...

magnus
14-12-2006, 10:29
Perchè la gente non denuncia in massa l'utilizzo errato dei contratti a progetto?

Perchè?

Che interesse ha un'azienda ad assumere se può comunque "assumere" con un contratto a progetto?

Ci sono miei amici che lavorano a progetto per anni... senza ferie, malattia, tfr e quando non possono andare non vengono pagati... Possono tra l'altro essere licenziati con 10 gg di preavviso.

Nota: i datori di lavoro intanto fanno la cresta su di loro e girano in porche.

Se hai la febbre non guadagni un cazzo a fine mese... mentre gli statali vanno 60 gg in 3 anni ed hanno tutti i diritti.

musset
14-12-2006, 10:32
Originariamente inviato da magnus
mentre gli statali vanno 60 gg in 3 anni ed hanno tutti i diritti.

se c'è qualcuno che lo fa non significa che lo fanno tutti. :D

magnus
14-12-2006, 10:34
Originariamente inviato da musset
se c'è qualcuno che lo fa non significa che lo fanno tutti. :D

Concordo.

Infatti non intendevo dire questo ( che lo fanno tutti ).

Sto soltanto dicendo che bisogna essere più equi e denunciare i datori di lavoro che sfruttano utilizzando i contratti a progetto per il proprio tornaconto.

Loading