PDA

Visualizza la versione completa : Welby e Pinochet


purno
24-12-2006, 08:05
Al signor Welby, che ha invocato - e ottenuto dopo nove anni - il diritto di essere lasciato morire viste le per lui penose condizioni di vita stato rifiutato il funerale religioso che la sua famiglia - cattolica - chiedeva.
Al signor Pinochet, notissimo macellaio di carne umana e cultore della morte altrui, una settimana prima, il funerale religioso cattolico era stato celebrato... persino in "pompa magna".
C' da tapparsi il naso.

Druzya
24-12-2006, 10:14
Originariamente inviato da purno
Al signor Welby, che ha invocato - e ottenuto dopo nove anni - il diritto di essere lasciato morire viste le per lui penose condizioni di vita stato rifiutato il funerale religioso che la sua famiglia - cattolica - chiedeva.
Al signor Pinochet, notissimo macellaio di carne umana e cultore della morte altrui, una settimana prima, il funerale religioso cattolico era stato celebrato... persino in "pompa magna".
C' da tapparsi il naso.

ricordiamo le visite di giovanni paolo II a pinochet...

l'evangelista
24-12-2006, 10:18
Non condivido neanche io questa scelta del Vicariato, tra l'altro sono di fede protestante (gli evangelici si erano proposti di celebrare loro un rito funebre per Welby, visto il rifiuto della chiesa cattolica).

Il catechismo della chiesa cattolica in merito ben chiaro; una volta era piu rigido (le persone che si suicidavano non potevano aver funerale in chiesa, doveva esser celebrata una cerimonia fuori dal cimitero). Poi vennero cambiate le regole perch un suicida poteva essersi pentito all'ultimo del proprio gesto, maturato magari improvvisamente in preda ad un momento di sconforto.
Per Welby la chiesa cattolica ha ritenuto che fosse un "suicidio" desiderato e voluto senza ripensamenti, visto che erano mesi che lo chiedeva, e come tale indegno di un funerale.

Ripeto, sono regole che non condivido, ma anche vero che quando si aderisce ad una fede se ne accettano le disposizioni, tanto piu se la fede quella cattolica dove esiste una gerarchia ben precisa e rigida e c' un catechismo che pu addirittura aggiungere elementi di fede alla Bibbia.

nillio
24-12-2006, 10:33
Welby un suicida.


http://www.ideazione.com/blog/struzzo.jpg

l'evangelista
24-12-2006, 10:38
Originariamente inviato da nillio
Welby un suicida. di fatto ha scelto di togliersi la vita. Che poi abbia fatto bene, abbia fatto male ecc. un altro discorso; la chiesa cattolica si limitata ad applicare le proprie regole.

rrobalzi
24-12-2006, 10:43
Originariamente inviato da l'evangelista
di fatto ha scelto di togliersi la vita. Che poi abbia fatto bene, abbia fatto male ecc. un altro discorso; la chiesa cattolica si limitata ad applicare le proprie regole.

Da quello che so, lui sarebbe gi morto da un pezzo se nn fosse stato collegato alle macchine. Quindi, tecnicamente, ha solo interrotto una vita innaturalmente prolungata.

lookha
24-12-2006, 10:43
che pero poi non si lamentino se si svuotano le chiese.
E' proprio questa intransigenza moralizzante che allontana la gente, soprattutto quando poi non si applica lo stesso criterio con preti pedofili e compagnia bella. Moralismo di bassa lega e nient'altro.

l'evangelista
24-12-2006, 10:44
Originariamente inviato da rrobalzi
Da quello che so, lui sarebbe gi morto da un pezzo se nn fosse stato collegato alle macchine. Quindi, tecnicamente, ha solo interrotto una vita innaturalmente prolungata. evidentemente la chiesa cattolica ritiene quell'innaturale comunque parte della vita.

@lookha: dalle mie parti il parroco si rifiutato di dare la prima comunione ad un bambino perch handicappato, ho detto tutto.

nillio
24-12-2006, 10:49
Originariamente inviato da l'evangelista
evidentemente la chiesa cattolica ritiene quell'innaturale comunque parte della vita.

Mi piacerebbe sapere cosa ne pensa dio.

http://www.giuda.it/blog/matra/matra/GiorgioWelby.gif

ci scommetterei :madai!?:

lookha
24-12-2006, 10:50
Originariamente inviato da l'evangelista
evidentemente la chiesa cattolica ritiene quell'innaturale comunque parte della vita.

@lookha: dalle mie parti il parroco si rifiutato di dare la prima comunione ad un bambino perch handicappato, ho detto tutto.
pero li il credente protetto dal diritto canonico se non sbaglio, non che il prete sia un padre padrone che fa quel che vuole e il credente si fotte, anche loro hanno obblighi verso la comunit dei fedeli. Pero qui si parla di posizione ufficiale, che peggio non tanto per il fatto in se (la Chiesa gode giustamente di autonomia di scelta in casi come questi che non ledono il diritto del cittadino) ma per il "due pesi due misure" usati in questioni simili.
Se si nega a Welby il funerale per aver violato uno dei principi fondamentali della Chiesa che il rispetto alla vita, perch non si usa lo stesso criterio di condanna per preti pedofili che violano uno dei principi fondamentali della Chiesa (e dei diritti umani per giunta) che il rispetto per la vita del bambino?

Loading