PDA

Visualizza la versione completa : Dichiarazione del Riccio


fermecci
28-12-2006, 13:36
Malgrado le difficoltà che si trova ad affrontare, Riccio ha ribadito oggi di non essere pentito di quanto fatto, ma di non intendere ripetere un intervento simile.

"Se altri pazienti dovessero chiedermelo - ha spiegato ai microfoni di Radio Popolare - non lo rifarei, ma non perché sono pentito, assolutamente, bensì perché il mio lavoro è prettamente ospedaliero".

Il caso Welby "è un caso particolare che ho seguito e approfondito e poi ho voluto portare a termine i miei convincimenti".


fonte: repubblica.it

dokk
28-12-2006, 13:37
Che è, il regalo di Natale questo?

taddeus
28-12-2006, 13:38
Titolo del cazzo.

CallofCthulhu
28-12-2006, 13:38
forse, nel caso particolare, quella di boia è una definizione un pelino troppo forte...

CallofCthulhu
28-12-2006, 13:39
Originariamente inviato da taddeus
Titolo del cazzo.

m'hai preceduto...

Federiconet
28-12-2006, 13:45
Ma dirò di più: gran titolo del cazzo...

gm
28-12-2006, 13:49
Originariamente inviato da CallofCthulhu
m'hai preceduto...
Eri stato troppo diplomatico, diciamo che Federiconet si è avvicinato di più

aeterna
28-12-2006, 13:50
Originariamente inviato da Federiconet
Ma dirò di più: gran titolo del cazzo...

si porta avanti con la discussione e non vi fa perdere tempo

:bhò:

Zero G
28-12-2006, 13:50
è un problema di definizioni.
Se quello è un "boia", quello che impeccherà Saddam come lo vogliamo chiamare?
"esecutore della volontà popolare" ? "liberatore degl'oppressi"?

aeterna
28-12-2006, 13:51
Originariamente inviato da Zero G
è un problema di definizioni.
Se quello è un "boia", quello che impeccherà Saddam come lo vogliamo chiamare?
"esecutore della volontà popolare" ? "liberatore degl'oppressi"?

probabilmente lo chiameremo semplicemente:

un volontario.

Loading