PDA

Visualizza la versione completa : Strage di Erba, lezione morale dal padre-marito-nonno


agiaco
09-01-2007, 17:05
Ieri ho visto un pezzo di porta a porta, c'era in collegamento anche il "superstite" della famiglia trucidata ad Erba. Comunque avevo già letto sue interviste.

Questo grande uomo ha ribadito ancora ieri, dopo aver saputo che forse li hanno ammazzati i vicini per rumori molesti e panni stesi gocciolanti, che lui li perdona, perchè se c'è una cosa che ha imparato dalla vita è che la pietà e la compassione non si negano mai, men che meno ai criminali. E il di lui giovane figlio è sulle stesse posizioni.

Questo è da far girare nelle scuole ad insegnare la differenza tra un uomo dotato di compassione e raziocinio e una bestia vendicativa con la bava alla bocca. Sui giornali di oggi qualche commentatore diceva che si rimane ammirati di fronte alle parole del tipo, io penso che molti rimangano lividi di vergogna. Mi ricorda il padre di Nicholas Green, altro grande esempio. Loro si stupiscono di fare notizia, ed in fondo non dovrebbero farla.

Sky
09-01-2007, 17:07
Non ho seguito Porta a Porta, però sarebbe un grande gesto, da prendere come esempio.

DeBe99
09-01-2007, 17:09
Un conto e' non linciare, un conto e' perdonare.
Pietà compassione e perdono si devono meritare, quelli non li meritano.

Angioletto
09-01-2007, 17:09
effetitvamente..
io proprio non ci riuscirei..mi sa.. :fagiano:

yuripace
09-01-2007, 17:10
io non ne sarei capare. la rabbia e la disperazione per aver perso la famiglia o tutti i miei cari sarebbe troppo forte. da ammirare.

DeBe99
09-01-2007, 17:13
Ma con che faccia tosta si dice che e' giusto perdonare dei massacratori perche' ci deve essere compassione per tutti, per poi dare della bestia bavosa a chi non perdonerebbe? Non c'e' qualche piccolo controsenso?

alda
09-01-2007, 17:13
Perdonare, non so se ci riuscirei, e francamente non capisco perchè dovrei farlo.

Non cercare la vendetta, questo sì.

stekimir
09-01-2007, 17:13
se mi dovessero sterminare la famiglia e meglio che non scopra mai chi è stato, che gli taglio i maroni, glieli lego al collo e lo impicco

agiaco
09-01-2007, 17:14
Originariamente inviato da DeBe99
Un conto e' non linciare, un conto e' perdonare.
Pietà compassione e perdono si devono meritare, quelli non li meritano.

No, è il perdono che si deve meritare, ma lui lo ha dato gratis perchè si sentiva di farlo.

Pietà e compassione invece sono dovute a tutti, anche ai criminali, e lui ci ha tenuto a sottolinearlo perchè lo trova normale. Ha detto che parlava anche da cattolico, e in effetti anche il cattolicesimo li prescrive.
Ha perfino detto che si sente vicino anche alle famiglie degli assassini, perchè da familiare di una famiglia trucidata si rende conto di quanto deve essere grande il dolore dei familiari dei trucidatori, addirittura più grande diceva.

Gren
09-01-2007, 17:18
Originariamente inviato da agiaco
No, è il perdono che si deve meritare, ma lui lo ha dato gratis perchè si sentiva di farlo.

Pietà e compassione invece sono dovute a tutti, anche ai criminali, e lui ci ha tenuto a sottolinearlo perchè lo trova normale. Ha detto che parlava anche da cattolico, e in effetti anche il cattolicesimo li prescrive.
Ha perfino detto che si sente vicino anche alle famiglie degli assassini, perchè da familiare di una famiglia trucidata si rende conto di quanto deve essere grande il dolore dei familiari dei trucidatori, addirittura più grande diceva.

Sì, va bè, poi un giorno o l'altro si sveglierà e si renderà conto di cosa è successo. Seriamente.

Loading