PDA

Visualizza la versione completa : mi servono i veri comunisti


King TB
11-01-2007, 20:43
come rispondereste a queste domande?

Fino a che punto la storia del ‘900 ha confermato le predizioni di Marx sulla divisione dell’intera società in due grandi classi?



La statalizzazione dell’economia e della società operata di fatto nei paesi “a socialismo reale“ corrisponde alle concezioni di Marx sul superamento della società capitalistica e borghese?

consulting
11-01-2007, 21:02
Originariamente inviato da King TB
come rispondereste a queste domande?

Fino a che punto la storia del ‘900 ha confermato le predizioni di Marx sulla divisione dell’intera società in due grandi classi?



La statalizzazione dell’economia e della società operata di fatto nei paesi “a socialismo reale“ corrisponde alle concezioni di Marx sul superamento della società capitalistica e borghese?
Premesso che un attento studio della storia comprova che Marx è stato un grande parassita e sostanzialmente viveva sulle spalle di hegel, alla prima domanda risponderei che il novecento è stato molto più variegato di quanto Egli aveva predetto, mentre per la seconda non ho nessun dubbio a rispondere che il cosiddetto "socialismo reale" è molto distante dal pensiero e dalla filosofia "marxiana".

King TB
11-01-2007, 21:07
beh, da hegel in poi un sacco di gente si è mossa nella sua scia, però marx almeno ha capito che la prussia del 1800 non era il massimo a cui l'uomo potesse aspirare, ed era necessario un altro passaggio, che poi non fosse il comunismo è un'altra cosa :stordita:

Alex D.
11-01-2007, 21:23
Originariamente inviato da King TB
come rispondereste a queste domande?

Fino a che punto la storia del ‘900 ha confermato le predizioni di Marx sulla divisione dell’intera società in due grandi classi?



La statalizzazione dell’economia e della società operata di fatto nei paesi “a socialismo reale“ corrisponde alle concezioni di Marx sul superamento della società capitalistica e borghese?

io risponderei "mi dispiace, ma non sono preparato"

krumiro
11-01-2007, 23:12
Originariamente inviato da King TB
come rispondereste a queste domande?

Fino a che punto la storia del ‘900 ha confermato le predizioni di Marx sulla divisione dell’intera società in due grandi classi?



La statalizzazione dell’economia e della società operata di fatto nei paesi “a socialismo reale“ corrisponde alle concezioni di Marx sul superamento della società capitalistica e borghese?

Alla prima risponderei che le teorie di Marx sono attuali e saranno d'attualità anche nel futuro ovvero che il capitalismo crea e tende a marcare le differenze tra classe borghese (leggi classe di potere) e classe operaia (leggi impiegati, precari eccetera).......

Alla seconda dire di no. In quei paesi il socialismo reale è solo un'etichetta che nasconde una dittatura....... In generale un economia statale è irrealizzabile perchè non è in sintonia con la natura dell'uomo, in particolare con il suo egoismo........

Mie modeste opinioni cmq.....

Illogitech
11-01-2007, 23:16
Per nulla
No

raistlin76
12-01-2007, 08:31
Alla prima direi abbastanza, ma lqulle di Marx non è tanto una predizione, quanto una constatazione, semplicistica perchè considera l'uomo solo sotto l'aspetto "economico" (scusate la rozzezza ma è mattina anche per me), pero' non sbagliata, da che mondo è mondo ci sono sempre stati i ricchi (patrizi, feudatari, latifondisti, industriali) e i poveri (plebei, schiavi, servi della gleba, precari). Finora è sempre stato cosi'.

Alla seconda direi proprio di no, come al solito la teoria è una cosa, metterla in pratica è un'altra.

Cmq non è vero che Marx è stato un parassita di Hegel, OK è stato influenzato da lui, come tutti i filosofi tedeschi del tempo a parte Schopenauer, ma poi ha elaborato una sua filosofia importante che ha avuto influenze fortissime sul '900 e le ha ancora.

tremalnaik_sal
12-01-2007, 08:40
Originariamente inviato da King TB
come rispondereste a queste domande?

Fino a che punto la storia del ‘900 ha confermato le predizioni di Marx sulla divisione dell’intera società in due grandi classi?



La statalizzazione dell’economia e della società operata di fatto nei paesi “a socialismo reale“ corrisponde alle concezioni di Marx sul superamento della società capitalistica e borghese?

direi che sono tuttora confermate ma i modo piu' vasto e articolato (nord e sud del mondo,
e all'interno sempre sfruttati e sfruttatori)

purtroppo la teoria e' applicata dagli uomini che commettono errori e' comunque vero che alcuni settori della economia devono rimanere statalizzati perche' sono un servizio per tutti e il privato non e' per tutti

il socialismo e' un idea in divenire e per attuarlo bisogna prima farlo proprio nella vita di tutti giorni

Illogitech
12-01-2007, 09:02
Originariamente inviato da tremalnaik_sal
il socialismo e' un idea in divenire e per attuarlo bisogna prima farlo proprio nella vita di tutti giorni

Il socialismo è un utopia che potrebbe funzionare solo in una comunità di santi. Non nella realtà.

tremalnaik_sal
12-01-2007, 09:06
Originariamente inviato da Illogitech
Il socialismo è un utopia che potrebbe funzionare solo in una comunità di santi. Non nella realtà.

basterebbe non ci fossero troppi capitalisti , non c'e' bisogno dei santi :incupito:

Loading