PDA

Visualizza la versione completa : Non c'è piu' niente da fare, oggi


XWolverineX
14-01-2007, 11:45
Riflettevo ieri con alcuni miei compagni riguardo al nostro futuro, di come oramai ogni giorno sia sempre uguale al secondo.
Purtroppo la tecnologia ha fatto passi da gigante e ci ritroviamo tutti senza niente da fare.
Siamo quindi arrivati a questa conclusione

Oggi siamo in un mondo in cui tutto è già stato detto, tutto è già stato fatto, tutto è già stato scritto
Siete d'accordo anche voi?
Vi prego di evitare topic inutili quali
-OLD
-Questo qui è matto
-Ma cosa fate a scuola

miki.
14-01-2007, 11:49
50, 100, etc anni fa gente diceva le stesse cose. E' un limite grosso non vedere oltre

Stainboy
14-01-2007, 11:51
dillo a quelli che stanno cercando di costruire la macchina del tempo :stordita:

e comunque:

- la discussione è vecchia e stravecchia
- probabilmente più che matto non hai un cazzo da fare (come tutti qui del resto)
- al 99% canne

:zizi:

jonnym78
14-01-2007, 11:51
:fagiano: forse tutto è stato suonato, ma non sarei cosi sicuro

whitefox
14-01-2007, 11:52
Il fatto che vi siano ancora delle malattie é uno dei tanti segni che non é stato ancora fatto molto

sick
14-01-2007, 11:58
d'altra parte le parole sono sette

san
14-01-2007, 12:27
è un punto di vista triste e inutile.

a livello umanità:

c'è molto da fare, siamo vicini alla manipolazione totale del genoma, stiamo ingaggiando una lotta serrata contro molte malattie finora incurabili, abbiamo appena iniziato a conoscere le potenzialità dell'uso delle staminali, c'è un universo sconfinato pulsante di vita aliena, macchine e computer biomolecolari avranno potenzialità inifinite, forse carnauser si laureerà.

a livello della tua vita:

finisci la scuola, trova una ragazza e un lavoro, metti su famiglia. Non penserai più di non avere nulla da fare: i giorni avranno un senso. E quando da vecchio spererai giorno dopo giorno di campare ancora un po', spostando il tuo limite un po' più in là per assistere prima alla nascita di un nipote, per aiutare persona cara, ancora attaccato alla vita, ti accorgerai che c'è sempre stato molto da fare.

-San-

Sky
14-01-2007, 12:31
Non sono d'accordo, c'è molto da fare e il mondo va migliorato sempre di più. Oltre a dover lavorare per migliorare le nostre zone (in cui il benessere è affermato ma su cui si può ancora lavorare tanto) ci sono terre in cui il da farsi è enorme. La tecnologia può andare avanti, la scienza ha ancora da scoprire e da chiarire molte cose, e così via. Il futuro è un'incognita e non possiamo pensare che non ci riservi delle sorprese :P

miki.
14-01-2007, 12:39
Originariamente inviato da san
è un punto di vista triste e inutile.

a livello umanità:

c'è molto da fare, siamo vicini alla manipolazione totale del genoma, stiamo ingaggiando una lotta serrata contro molte malattie finora incurabili, abbiamo appena iniziato a conoscere le potenzialità dell'uso delle staminali, c'è un universo sconfinato pulsante di vita aliena, macchine e computer biomolecolari avranno potenzialità inifinite, forse carnauser si laureerà.

a livello della tua vita:

finisci la scuola, trova una ragazza e un lavoro, metti su famiglia. Non penserai più di non avere nulla da fare: i giorni avranno un senso. E quando da vecchio spererai giorno dopo giorno di campare ancora un po', spostando il tuo limite un po' più in là per assistere prima alla nascita di un nipote, per aiutare persona cara, ancora attaccato alla vita, ti accorgerai che c'è sempre stato molto da fare.

-San- il problema è quando sai che c'è da fare ma non ce la fai, ti ritrovi in un limbo da dove non vedi l'uscita. E' come quando sei malato, che vorresti fare tante cose ma il tuo fisico non te lo permette

catrin
14-01-2007, 12:43
Originariamente inviato da XWolverineX
Riflettevo ieri con alcuni miei compagni riguardo al nostro futuro, di come oramai ogni giorno sia sempre uguale al secondo.
Purtroppo la tecnologia ha fatto passi da gigante e ci ritroviamo tutti senza niente da fare.
Siamo quindi arrivati a questa conclusione


forse è il punto di vista della Chiesa...da sempre, direi! :stordita:

Loading