PDA

Visualizza la versione completa : [Cinema in TV] Polpettoni notturni per il w/e


max.z
19-01-2007, 11:39
Segnalo su Fuori Orario:

stasera La Sorgente del fiume di Theo Angelopoulos
domani Viaggio a Kandahar di Mohsen Makhmalbaf e Cammina cammina di Ermanno Olmi
domenica gli ultimi due episodi della prima serie di Heimat

per info il sito di Fuori orario http://www.fuoriorario.rai.it
scaldate i video, caricate cassette lunghe possibilmente in LP e avviateli all' 1.30

Io non li ho mai visti e penso di approfittare. Chi li ha visti può intanto dirci la sua?

Buona visione

wsim
19-01-2007, 11:47
di quelli citati ho visto solo Viaggio a Kandahar...
In una riga: molto cromatico, femminile, documentaristico...

the_hi†cher
19-01-2007, 12:19
oh, finalmente un 3d serio

credo di avere un paio di cassette ancora incellophanate dagli anni '80, chissà se funzionano ancora :D

Mr_White
19-01-2007, 12:23
Originariamente inviato da the_hi†cher
credo di avere un paio di cassette ancora incellophanate dagli anni '80, chissà se funzionano ancora :D

Vedi che credere nel betamax si è rivelato una scelta vincente? :mame:

wsim
22-01-2007, 09:31
Originariamente inviato da max.z

La Sorgente del fiume di Theo Angelopoulos


Ho avuto l'idea di registrarlo e me lo sono visto ieri visto che c'era un tempo di m...

Beh, bisogna rivalutare il concetto di "mattone". Questo lo è DI PIU' !!! :oVVoVe:

max.z
22-01-2007, 10:39
Ohibò.

Io l'ho registrato...

...che faccio...?

...devo?

wsim
22-01-2007, 10:44
ma no, prima veditelo almeno...

e' che in effetti ci sono delle immagini meravigliose, tutte a grande campo, e anche dei bellissimi momenti di cinema, è che la storia è di un triste, ma di un triste che più triste non si può, ambientata in luoghi grigi, tristi, eternamente piovosi e fangosi, fatiscenti che più fatiscenti non si può...il tutto con i tempi lentissimi tipici del cinema di Angelopoulos...

wsim
22-01-2007, 10:53
per dire, sono d'accordissimo con questa recensione

http://www.drammaturgia.it/recensioni/recensione1.php?id=1794

max.z
22-01-2007, 11:45
Mica per niente il titolo in inglese sarebbe "I prati piangenti".

Tra gli sceneggiatori notare Tonino Guerra (che evidentemente è allegro e ottimista solo se viene pagato dall'Unieuro) e Petros Markaris, autore dei gialli del commissario Charìtos, epigono ateniese dei vari Montalbano, Carvalho, Montale etc.

Però, essendo il primo di una trilogia sulla storia della Grecia moderna, io, che amo molto quel paese, penso che uno sforzo proverò a farlo.

wsim
22-01-2007, 11:58
Originariamente inviato da max.z
penso che uno sforzo proverò a farlo.

certo, magari poi mi racconti... :D

Loading