PDA

Visualizza la versione completa : Mastella e il negazionismo sull'Olocausto


wsim
24-01-2007, 11:46
Vado per sommi capi perché non ho approfondito nulla, ma certamente qualcuno avrà sentito la notizia.
Comunque:

- in occasione della Giornata della Memoria il ministro Mastella intende presentare un decreto o un disegno di legge che consideri punibili i negazionisti dell’Olocausto.

Sulla proposta di Mastella:
- Gli storici: sono contrari, dicono che tesi storicamente inattendibili si devono combattere con la verità storica e non con strumenti di legge
- Alcuni giuristi e alcuni giornalisti d’opinione: sono favorevoli perché il provvedimento legislativo comunque frenerebbe il revanscismo e certe frange estremiste xenofobe tornate alla luce negli ultimi anni.

Voi che dite?

GudFella
24-01-2007, 11:49
sono con gli storici

Nuvolari2
24-01-2007, 11:50
io dico che in Italia sarebbe bello che il concetto di "libertà di parola" continuasse ad esistere.

Dunque, punire qualcuno che dice sciocchezze non la considero una grande idea.

darkkik
24-01-2007, 11:51
Mah...la verità storica fino ad ora non è bastata, visto che ancora qualcuno mette in discussione questo fatto incontrovertibile...giudico però eccessivo punire persone che potrebbero pensarla diversamente...sarebbe utile capire se uno nega l'olocausto per ignoranza o per propri fini.
Il primo caso è meno grave del secondo, sempre a mio avviso :bhò:

DeBe99
24-01-2007, 11:51
Difficile rispondere, da una parte penso anch'io che ci si dovrebbe affidare più all'informazione che alle leggi, il guaio e che se ognuno dice quello che vuole anche stravolgendo la realtà, l'informazione rischia di risultare storpiata.

consulting
24-01-2007, 11:52
Guarda nonostante aborri le frange estremiste xenofobe, ritengo che queste tesi vadano combattute con la dimostrazione della verità storica, checchè ne dica Ahmadinejad

tremalnaik_sal
24-01-2007, 11:52
sono contrario ad ogni tipo di censura
mi allineo agli storici

Nuvolari2
24-01-2007, 11:53
Originariamente inviato da darkkik
Mah...la verità storica fino ad ora non è bastata, visto che ancora qualcuno mette in discussione questo fatto incontrovertibile...giudico però eccessivo punire persone che potrebbero pensarla diversamente...sarebbe utile capire se uno nega l'olocausto per ignoranza o per propri fini.
Il primo caso è meno grave del secondo, sempre a mio avviso :bhò:

c'è anche da dire che chi nega l'olocausto, di solito, fa la figura del deficente. :zizi:

Comunque non esiste nessuna ragione al mondo per cui sia corretto, secondo me, punire qualcuno che dice qualcosa di sbagliato. Si innesca un brutto meccanismo, quando la gente deve cominciare a stare attenta a ciò che dice.

GudFella
24-01-2007, 11:53
Originariamente inviato da darkkik
Mah...la verità storica fino ad ora non è bastata, visto che ancora qualcuno mette in discussione questo fatto incontrovertibile ...

se viene messo in discussione evidentemente non è incontrovertibile

andrea_o
24-01-2007, 11:53
Sono fermamente contrario, andrebbe a minare la liberta' di pensiero e d'opinione.
Per quanto aberrante possa essere negare l'olocausto, in uno stato civile ho il diritto di poterlo pensare e dire a voce alta.

Loading