PDA

Visualizza la versione completa : E=mc2


mdsjack
26-01-2007, 15:42
ieri notte ho visto un documentario su NG che parlava del big bang. argomento trito e ritrito, tra l'altro illustrato molto semplicisticamente, che però mi ha fatto sorgere delle domande e dato delle risposte.

innanzi tutto ho scoperto che "armi di distruzione di massa" non sono "armi di distruzione massiccia", ma armi che sfruttano la formula di einstein per cui data l'intercambiabilità di massa ed energia, sacrificando qualche particella si sviluppa un fungo atomico di energia immane.

poi ho scoperto che il big bang, un po' come parmenide se ricordo bene (o era plotino?) - come l'essere ed il nonessere, conteneva sia la materia che l'antimateria, le quali si sarebbero annullate a vicenda, se non fosse stato per un'anomalia per cui ogni 100 particelle di antimateria, se ne crearono 101 di materia e di qui tutta la realtà esistente.

ma, ancora più interessante - ben più del fatto che l'universo si continua ad espandere con l'esito che tutta la materia verra a lacerarsi a livello atomico per tornare ad essere polvere - è stato vedere in computer graphics l'inizio di tutto, che peraltro non è spiegato dalla teoria del big bang, che dà per presupposta questa sfera di energia, che apparentemente ha deciso di esplodere. immaginate uno spazio più buio della notte, di una noia mortale perchè così da sempre, e dove a pensarci bene, voi non dovreste nemmeno essere, perchè non è spazio vuoto e buio, ma non-spazio, quindi non infinito, ma inesistente. niente spazio, niente tempo.

la domanda che sorge più spontanea è che razza di non-luogo sia. se abbia dei contorni anche deformi, se sia una bolla e di queste ne esistano altre, come molte teorie sostengono. cosa ci sia al di fuori di questo sacco nero della spazzatura.

E la luce fu.

ciao,
jack.

xegallo
26-01-2007, 15:54
scritta come nel titolo è sbagliata :fagiano:

vortex87
26-01-2007, 15:57
E' semplice: il "fuori" non esisteva. Voglio dire, visto che lo spazio non esisteva prima del big bang, non si può voler dare una forma (concetto che presuppone lo spazio) o una posizione, o qualsiasi altra relazione spaziotemporale a un qualcosa che prescinde(va) dallo spazio-tempo.

Poi io sono convinto che sia difficile studiare (o meglio, capire) una cosa quando si è all'interno di essa.
Un po' come cercare di capire di che colore è la casa in cui ci si trova senza poter uscire nè guardare dalla finestra.

E così anche per il cervello umano. Capire uno cosa utilizzando la stessa cosa (che quindi non può uscire dai suoi confini) credo sia piuttosto difficile.

mdsjack
26-01-2007, 15:59
Originariamente inviato da xegallo
scritta come nel titolo è sbagliata :fagiano: me lo fai tu l'apice in un forum? :dottò:

xegallo
26-01-2007, 16:00
Originariamente inviato da mdsjack
me lo fai tu l'apice in un forum? :dottò:
no ma volevo intervenire

mdsjack
26-01-2007, 16:01
Originariamente inviato da vortex87
E' semplice: il "fuori" non esisteva. Voglio dire, visto che lo spazio non esisteva prima del big bang, non si può voler dare una forma (concetto che presuppone lo spazio) o una posizione, o qualsiasi altra relazione spaziotemporale a un qualcosa che prescinde(va) dallo spazio-tempo.

Poi io sono convinto che sia difficile studiare (o meglio, capire) una cosa quando si è all'interno di essa.
Un po' come cercare di capire di che colore è la casa in cui ci si trova senza poter uscire nè guardare dalla finestra.

E così anche per il cervello umano. Capire uno cosa utilizzando la stessa cosa (che quindi non può uscire dai suoi confini) credo sia piuttosto difficile. giustissimo. però è un problema talmente "magnifico" (nel senso filosofico), che ti fa arrovellare senza tregua se ti ci metti.

mdsjack
26-01-2007, 16:02
Originariamente inviato da xegallo
no ma volevo intervenire ne hai facoltà. :madai!?:

vortex87
26-01-2007, 16:03
Originariamente inviato da mdsjack
giustissimo. però è un problema talmente "magnifico" (nel senso filosofico), che ti fa arrovellare senza tregua se ti ci metti.

Eh, infatti :zizi:

Io volevo (e a volte vorrei ancora) fare Fisica, proprio perchè è una delle cose più affascinanti che ci siano.
Ma poi, pensando alle prospettive di lavoro... :incupito:

NyXo
26-01-2007, 16:07
Originariamente inviato da vortex87
Eh, infatti :zizi:

Io volevo (e a volte vorrei ancora) fare Fisica, proprio perchè è una delle cose più affascinanti che ci siano.
Ma poi, pensando alle prospettive di lavoro... :incupito:

Posso permettermi una domanda?
Per cosa hai optato a scapito della fisica?

sioseal
26-01-2007, 16:08
Originariamente inviato da mdsjack
me lo fai tu l'apice in un forum? :dottò:

per l'esponenziale al pc si utilizza il simbolo "^"... quindi e=mc^2

Loading