PDA

Visualizza la versione completa : la guerra


nillio
29-01-2007, 12:05
Nella prima metà del secolo scorso ci sono stati due conflitti mondiali.
Due guerre mondiali in 50 anni.

Poi basta. Minacce, guerre fredde, centinaia di piccole guerre sparse, come ora del resto.
USA e l'allora URSS andavano a darsele a casa di terzi, ma non si sono mai affrontate direttamente.


Domanda: ci sarà un altro conflitto mondiale?
Non mi interessa avere la vostra pregevole opinione sulla fine del genere umano, sull'uso di armi nucleari e relative conseguenze, su balle etiche varie; voglio sapere se secondo voi potrà mai accadere ancora che quasi tutte le nazioni del mondo entrino in guerra in simultanea, divise in due schieramenti, anche senza usare armi orride varie.

E sia che pensiate di sì che se siete convinti di no, perchè.


Secondo me no. Non per una raggiunta maturazione mentale, e nemmeno per questioni di armi troppo potenti e autodistruttive, ma perchè siamo diventati pigri :D

L'unica superpotenza rimasta sono gli USA, e quindi non hanno paura di nessuno (paura intesa come minaccia), se qualcuno sgarra, vanno a dargliele, e gli altri si guardano bene dal mettersi contro gli stati uniti.

E gli altri sanno troppo bene anche che se si azzardassero a fare cose scorrette, si ritroverebbero contro il resto del pianeta compatto: non esiste che oggi si formino schieramenti e nascano alleanze tali da poter entrare nell'ordine di idee di suonarsele; ci sono piccoli paesi retrogradi e fuori dal tempo, in Asia e tra i paesi arabi (quello dell'iran comunque credo che sia un bluff propagandistico e basta), ma se cominciano a rompere sul serio, tutti gli altri, tutti, gli si rivoltano contro uniti e compatti, imho. E li sterminano subito, senza troppa fatica e senza casino, fuori dall'area interessata.

Non perchè sono intelligenti, maturi e amicici, ma perchè non hanno nessuna voglia di rogne :madai!?:

JackBabylon
29-01-2007, 12:08
Probabile che ci sarà, saremo mica cosi presuntuosi da credere che il mondo resterà sempre cosi come lo conosciamo noi?

Primula Rossa
29-01-2007, 12:08
Aspettiamo i marziani e vediamo cosa succede.

miki.
29-01-2007, 12:10
allo stato attuale no, soprattutto perche' la maggior parte dei paesi molto sviluppati economicamente, hanno scambi commerciali, infatti le guerre avvengono in paesi "minori", non avvengono certo tra germania e francia, etc. Ma ovvio che quando questo equilibrio che esiste adesso, verra' a mancare, ci sara' la possibilita' di un nuovo conflitto mondiale.

nillio
29-01-2007, 12:10
Originariamente inviato da JackBabylon
Probabile che ci sarà, saremo mica cosi presuntuosi da credere che il mondo resterà sempre cosi come lo conosciamo noi?

Sì ma io voglio sapere perchè, secondo te.

baldr
29-01-2007, 12:11
no.
perchè mai una nazione dovrebbe portarsi la guerra in casa e quindi avere perdite economiche da distruzioni di edifici e tarallucci vari quando uno scontro in un altra nazione permette di avere menoperdite economiche in tal senso ed in più oltre all'ovvio aumento economico derivato da qualunque guerra fare non tanto la figura del buon samaritano che aiuta a pulire la casa dell'ospite ma di guadagnarci pure con imprese edili?

JackBabylon
29-01-2007, 12:12
Originariamente inviato da nillio
Sì ma io voglio sapere perchè, secondo te.

perchè siamo sostanzialmente stupidi e non impariamo dai nostri errori.

consulting
29-01-2007, 12:13
Originariamente inviato da nillio

Secondo me no. Non per una raggiunta maturazione mentale, e nemmeno per questioni di armi troppo potenti e autodistruttive, ma perchè siamo diventati pigri :D

L'unica superpotenza rimasta sono gli USA, e quindi non hanno paura di nessuno (paura intesa come minaccia), se qualcuno sgarra, vanno a dargliele, e gli altri si guardano bene dal mettersi contro gli stati uniti.


Bhè tra pochi anni le superpostenze saranno tre, agli USA bisognerà aggiungere Cina ed India, dici che ci sarà da preoccuparsi?

Angioletto
29-01-2007, 12:13
si, e sarà di religione :madai!?:

nillio
29-01-2007, 12:14
Originariamente inviato da baldr
no.
perchè mai una nazione dovrebbe portarsi la guerra in casa e quindi avere perdite economiche da distruzioni di edifici e tarallucci vari quando uno scontro in un altra nazione permette di avere menoperdite economiche in tal senso ed in più oltre all'ovvio aumento economico derivato da qualunque guerra fare non tanto la figura del buon samaritano che aiuta a pulire la casa dell'ospite ma di guadagnarci pure con imprese edili?

Tu ragioni solo pensando all'iraq.

Non è detto affatto che non possano crearsi situazioni diverse.




PS - le virgole no eh? :D

Loading