PDA

Visualizza la versione completa : Hosting SEO ci riprovo


osviweb
15-02-2007, 16:31
Ciao Riprovo a postare questo messaggio in modo che non venga chiuso dai moderatori, spero.

Secondo voi quali caratteristiche deve avere un buon hosting seo friendly?

NB non postate offerte commerciali ma solo commenti altrimenti chiudono il post :bhò:

Per quanto ne so le caratteristiche fondamentali sono:

- buona velocità e uptime (ma come testarla secondo i parametri google?)

- classe di ip diversa da eventuali altri siti simili che facciano parte dello stesso network ma che si vogliano indicizzare separatamente

- intestazioni http "if modified since"

- ho sentito qualcosa in merito alla configurazione dei dns ma non sono certo di cosa guardi G

- possibilità di fare sottodomini e redirect 301

- ip fisso (incide veramente?)

- posizione geografica del server e connettività in una nazione rispetto ad un'altra (incide ancora per i risultati locali e msn?)

qualcuno ha altre caratteristiche da segnalare?

evitare proposte , suggerimenti commerciali di ditte specifiche...

grazie ciao

the_wanderer
15-02-2007, 17:39
Forse lo avrai già letto, in caso contrario credo che la lettura di questo articolo possa esserti utile.

http://webmarketing.html.it/articoli/leggi/1990/posizionamento-e-architettura-del-network/

ciao

osviweb
15-02-2007, 18:26
Ho letto l'articolo interessante grazie.
Rimangono aperti molti punti di approfondimento dell'ottimizazione lato server a mio avviso.
Tipo come controllare che le classi di ip dell'hoster siano "pulite" quindi non blacklisted per spamming o altro.
Su forum inglesi (seochat) qualcuno afferma che Google sarebbe addirittura in grado di sapere , come registrar, quali domini sono stati acquistati con la stessa carta di credito. Questo principalmente per sapere come associare siti diversi appartenentì però alla stessa persona / organizzazione. Conviene quindi usare carte di diverse per ogni dominio?

Altra questione da approfondire meglio è quella della localizzazione del server e della connettività. Su Msn search inizialmente incideva tantissimo, ora forse meno. Ma qualcuno ha notizie su come incida su google local (su adwords si possono fare campagne super locali basate ANCHE sull'ip del sito) e su yahoo?

Direi che c'è ancora tanto da dire e per tanti da fare, sul seo lato server...

Se qualcuno ha commenti da fare sono ben accetti! :D

Petro_suse91
15-02-2007, 20:15
Ne parla estesamente anche il buon LowLevel:
http://www.motoricerca.info/articoli/scelta-host.phtml

fonzyyyyyyy
17-02-2007, 21:45
Se sei bravo....anche con un server da 20.50 euro al mese ed un dominio nuovo di pacca ti posizioni in prima pagina con qualsiasi key.... :)

cicciput
17-02-2007, 21:53
Originariamente inviato da fonzyyyyyyy
Se sei bravo....anche con un server da 20.50 euro al mese ed un dominio nuovo di pacca ti posizioni in prima pagina con qualsiasi key.... :)

Esageriamo dai! Anche con un hosting condiviso + nome a dominio a 26euro/anno ivati... :fagiano:
Ma in quanto tempo?

paolino_delta_t
18-02-2007, 11:39
il problema dell'hosting è molto serio ma come ogni cosa sul web relativo....

relativo perchè se tu usi un server che risponde entro 2 sec e il resto dei siti competitor utilizza server che rispondono in 5 sec, beh allora quei 2 sec saranno un gran risultato per i motori....

in genere gli spider vanno in timeout, i timeout si aggirano intorno ai 60-180 secondi....oltre lo spider riporta che l'URL è irragiungibile.....di queste cose se ne vedono con i siti joomla che come CMS è molto pesante, accoppiato ad un server ( sapete di chi :D ) è la morte di un sito.....

comunque in termini tecnici devi valutare che il server abbia banda disponibile per soddisfare tutto il traffico ( prega di non incappare in uno crawling intensivo di Yahoo altrimenti ti ci vuole la banda del JPL della NASA ).....

oltre alla banda il server deve restituire intestazioni consistenti....MSN live è fissato con gli standard, penalizza per codice X/HTML non valido e per le intestazioni HTTP non corrette....

l'ultimo parametro sono le performance del server e del software che ci gira sopra....puoi avere un server velocissimo, con l'ultimissimo acceleratore PHP ma poi installi Joomla e vede le performance colare a picco....

le intestazioni le puoi verificare facendo richieste HTTP e verificando gli header forniti ( ci sono anche dei tool online per queste cose )....altri tool esistono per verificare la velocità media di un server ( verificare i ping è importante )......l'ultimo aspetto riguarda la verifica delle performance del server, basta farci girare un pò di programmi e vedere come si comporta.....a questo proposito bisogna scegliere un hoster affidabile che quando afferma che il 30% dei cicli CPU sono destinati mantiene la parola.....

mi rendo conto che soprattutto qui in Italia gli hoster vanno dall'estremamente scorretto all'incredibilmente incompetente, solo pochi lavorano seriamente e hanno le competenze per farlo.....

Abaco1
19-02-2007, 12:46
Ehm, Paolino, non so se hai notato:
http://validator.w3.org/check?uri=http%3A%2F%2Fwww.live.com .........

P.S. Non che gli altri motori, invece.....

fradefra
19-02-2007, 13:53
Grazie della citazione al mio articolo.
Vorrei fare qualche considerazione aggiuntiva, visto che è passato del tempo da quando l'ho scritto.

Purtroppo la situazione non è molto cambiata da allora. Trovare un hosting SEO/Friendly non è semplice.
Attenzione a non considerare gli aspetti tecnici. Non ci sono solo quelli. Inoltre occorre considerare il fatto che in condizioni normali potrebbero non esserci problemi con qualunque hoster o quasi.

I guai saltano fuori appena, invece, si ha qualche necessità aggiuntiva o di analisi o di approfondimento o di prova e l'hoster risponde picche.

Faccio un esempio.
Quando su alcuni hoster si crea un file, questi hanno diritti di accesso predefiniti, che non è possibile modificare in automatico per default. Bisogna intervenire manualmente. In alcune cartelle non si può neanche fare. Ecco che questo è un limite. Lo è nel momento in cui se ne ha la necessità, ovviamente.

Altro esempio? Serve poter modificare il file htaccess. Se si tratta di un IIS, manco esiste ed occorre il pannello per farlo a livello di sistema operativo. Peccato che questa possibilità vari hoster non la diano. E siamo punto e a capo.

Di cose così, se ne possono elencare a pacchi.

Poi certo che si possono trovare sistemi alternativi, fregarsene, compensare con altro, ecc. ecc. Certo è che diventa veramente un cas..no!

paolino_delta_t
19-02-2007, 18:19
Originariamente inviato da Abaco1
Ehm, Paolino, non so se hai notato:
http://validator.w3.org/check?uri=http%3A%2F%2Fwww.live.com .........

P.S. Non che gli altri motori, invece.....

che ci vuoi fare è la solita arroganza del potere :D

però a guardare l'output del validatore mi sa che hanno sbagliato DTD, hanno specificato XHTML Strict ma a guardarlo sembra più un Transitional....

comunque nonostante loro come usabilità e correttezza del codice facciano pena, lo pretendono da noi miseri mortali.....in verità è MSN che si accanisce su questa cosa del codice, google usa Tidy e riesce a correggere molti errori

in linea di massima, però, consiglio a tutti di validare il proprio codice e soprattutto di specificare l'encoding...ultimamente per un progetto mi è capitato di spiderizzare un centinaio di migliaia di pagine web e ho notato che purtroppo un buon 70% non specifica il charset e un 5% sbaglia charset....nonostante i browser e i motori usino sistemi automatici di guessing a volte non c'azzeccano mica, soprattutto con i motori errori simili pregiudicano seriamente il ranking

Loading